Tunisino dichiara al 112 un furto e si descrive: espulso perché clandestino

PER APPROFONDIRE: clandestino, espulsione, furto, tunisino, vicenza
Tunisino dichiara al 112 un furto e si descrive: espulso perché clandestino
VICENZA - Il tunisino M.A.G., clandestino di 26 anni con un telefonata per segnalare un furto si è messo nei guai con la giustizia e sarà espulso dall’Italia. Nella notte tra domenica e lunedì il nordafricano ha chiamato il 112 e dichiarato di essere stato derubato in via Mazzini e di trovarsi al momento in via Battaglione Framarin, per dormire in uno dei container che l’amministrazione comunale ha messo a disposizione dei senzatetto. Per essere certo di essere rintracciato e denunciare il furto il tunisino ha fornito al telefono la propria descrizione. Una pattuglia della questura si è recata sul posto e ha trovato il 26enne impegnato a litigare con dei barboni per avere un posto al caldo dove trascorrere la notte. Al rifiuto di fornire le proprie generalità il nordafricano è stato portato in questura per accertamenti dove è stato identificato nel tunisino M.A.G., clandestino del '92, in Italia dal 2015: è stato denunciato con la richiesta di espulsione. Sono in corso accertamenti verificare se è coinvolto in qualche furto sul territorio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Marzo 2018, 15:27






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tunisino dichiara al 112 un furto e si descrive: espulso perché clandestino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti