I genitori lo chiamano per pranzo ma non scende: si uccide a 14 anni

I genitori lo chiamano per pranzo  ma non scende: si uccide a 14 anni
VALLI DEL PASUBIO - La piccola comunità montana del'Alto Vicentino è sconcerta, vicina al dolore di una coppia di genitori che ha perso il figlio di 14 anni che si è tolto la vita a San Silvestro. Il riserbo è totale da parte dei carabinieri, intervenuti per i rilievi. A scoprire il corpo senza vita del ragazzo, che frequentava la terza media, è stato un genitore che a mezzogiorno si è recato nella sua camera per chiamarlo a pranzare. L’intervento dei sanitari del Suem è servito soltanto a certificare il decesso.

Sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Telefono Azzurro 1.96.96
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.768
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 3 Gennaio 2018, 08:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I genitori lo chiamano per pranzo ma non scende: si uccide a 14 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-01-03 12:39:56
ci riprovo..... : ci sono genitori che non avrebbero dovuto esserlo (parlo di me, costretto a subire qualsiasi angheria dai miei genitori....) ed ora a 50 anni fatico ancora a vivere... (esser genitori non significa concepirli e dire loro... "ti ho fatto io e tu fai quello che ti dico io"!!!!)... e infatti alla puberta' scoppia questo sistema. RIP.