Spaccio e degrado, in Campo Marzo è emergenza: controlli raddoppiati

Martedì 18 Settembre 2018 di Roberto Cervellin
In Campo Maro il presidio della polizia locale è stato potenziato
VICENZA - Sempre più blindato. In Campo Marzo i controlli della polizia locale sono stati potenziati. Pattuglie raddoppiate, vigilanza intensificata di pomeriggio ed estesa al sabato, e presto, forse, le telecamere.

Ormai il polmone verde di fronte alla stazione è l'osservato speciale dell'amministrazione comunale. Ma anche il grande malato. Spaccio, tossicodipendenza, risse. Nel parco il problema sicurezza è diventato un'emergenza. I dati parlano chiaro. Nelle prime 3 settimane di sperimentazione del presidio fisso, sono scattate oltre 80 sanzioni per bivacco e consumo di alcol, senza contare le denunce per possesso di documenti falsi, uso di droga e furti di biciclette. Insomma, un bollettino
di guerra.


Di qui la task force, destinata a riportare sicurezza e soprattutto a riavvicinare i vicentini all'area. «Abbiamo deciso di concentrare il presidio dalle 14 alle 20 con 2 pattuglie dislocate a est e a ovest - conferma il sindaco Francesco Rucco - La mattina sarà attivo il servizio antidegrado. Sappiamo bene che ci sono altre zone da tenere d'occhio, per questo stiamo studiando un nuovo sistema di videosorveglianza». © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci