Sindaci e polizie locali dell’Alto Vicentino chiede un commissariato a Schio

I richiedenti il commissariato di polizia

di Vittorino Bernardi

SCHIO - Non è rivolta contro lo Stato, ma poco ci manca da parte delle istituzioni dell’Alto Vicentino nella lotta di contrasto alla criminalità, anche minorile, in crescita. Nella serata di ieri 9 ottobre nella sala consiliare di palazzo Garbin si sono ritrovati i sindaci di Schio Valter Orsi, di Thiene Giovanni Casarotto e di Valdagno, rappresentato dall'assessore Michele Cocco, assieme ai rappresentanti del Consigli di amministrazione dei Consorzi di polizia locale Alto Vicentino e della Valle dell'Agno, per condividere un documento alla base di una richiesta da inviare al Ministero dell'Interno per l'istituzione di un commissariato di Polizia di Stato a Schio. Dopo una breve introduzione il sindaco di casa Valter Orsi ha dato lettura del documento in cui sono stati espressi i timori dell'intera area dell'Alto e Ovest Vicentino in riferimento alla situazione di microcriminalità che negli ultimi tempi ha investito piazze e strade pubbliche ed esercizi commerciali, con episodi di violenza ai danni di persone. «La richiesta dell'istituzione di un Commissariato di Polizia di Stato a Schio, non vuole sminuire - il giudizio di Valter Orsi - il ruolo che riconosciamo alle forze dell’ordine. Intendiamo però conferire un valore aggiunto alle nostre comunità con l’apertura di un commissariato a Schio».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 10 Ottobre 2018, 15:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sindaci e polizie locali dell’Alto Vicentino chiede un commissariato a Schio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti