Schio e Montagnana unite (e in tv) con la marcia di fede "Romea Vicetia"

Venerdì 4 Agosto 2017 di Vittorino Bernardi

SCHIO/MONTAGNANA – “Mamma Rai” rende onore all’Alto Vicentino e al padovano grazie alla Romea Vicetia, uno degli itinerari della più conosciuta Romea Strata che unisce Rovereto a Montagnana, nel cuore dell’Italia Nord Orientale. Domani, sabato 5 agosto, alle 9,25 il programma di Rai2 “Sulla via di Damasco” condotto da mons. Giovanni D’Ercole e Vito Sidotiri percorrerà un plurisecolare “cammino di fede e memoria (è il titolo della puntata)” che ha segnato la nascita dell’Europa, arteria di collegamento dell’oltralpe con Roma, polmone spirituale di fede, luce e speranza per i suoi panorami mozzafiato, i silenzi e il verde lussureggiante.

Le telecamere Rai accompagneranno un gruppo di pellegrini nella prima tappa da Rovereto (Tn) a Schio, con breve sosta all’eremo di San Colombano, in località Trambileno (Tn), completamente incastonato nella roccia, sospeso tra terra e cielo, per secoli luogo di riposo spirituale per pellegrini e viandanti. La seconda tappa, da Schio a Vicenza, sarà accompagnata dal commento di padre Ermes Ronchi del convento dell’ordine dei Servi di Maria a monte Berico, luogo di intensa spiritualità la cui vocazione è quella di estendere la fraternità oltre le mura conventuali, allargando braccia e cuore a quanti sono in cammino verso la Verità. Il viaggio si concluderà a Montagnana (Pd) con le testimonianze dei protagonisti di una intensa avventura a piedi, carica di storia e di significato religioso. info: www.romeastrata.it.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA