Febbre del Nilo, uomo contagiato
È il primo caso nel Vicentino

Una zanzara comune

di Vittorino Bernardi

SANTORSO – È ufficiale il primo caso in provincia di contagio del virus West Nile, meglio conosciuto come virus della febbre del Nilo. A confermarlo sono stati i vertici dell’Ulss 4 Alto Vicentino e il Comune di Santorso. Il contagiato è un uomo residente a Santorso, ricoverato nell’ospedale Alto Vicentino.

La febbre West Nile è una malattia infettiva virale e acuta che viene trasmessa dalle zanzare ai mammiferi (uomo compreso) a loro volta infettate da uccelli selvatici (gazze, piccioni e corvidi) che fanno da serbatoio. La febbre del Nilo che non è trasmissibile da uomo a uomo ha un’incubazione che varia dai 3 ai 15 giorni dalla puntura della zanzara infetta. Nella buona parte dei casi la malattia decorre come un’infezione senza sintomi, in altri decorre come una sindrome influenzale e in casi rari può dare origine a una grave forma febbrile, con interessamento del sistema nervoso centrale.

La zanzara che può trasmettere la febbre del Nilo è quella comune (Culex pipiens), largamente diffusa nel territorio, che ha l’abitudine di pungere di notte. Al momento non esiste un vaccino per l’uomo e l’unica prevenzione è l’esporsi il meno possibile alle punture di zanzare. Il virus sviluppa disturbi gravi solo nello 0,4% delle persone colpite.

Il Comune di Santorso ha stilato un programma di disinfestazione con l’Ulss 4 e la Protezione civile. La zona dove verranno effettuati i trattamenti sarà individuata con provvedimento del sindaco Franco Balzi con la popolazione interessata preventivamente avvertita.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 1 Settembre 2016, 21:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Febbre del Nilo, uomo contagiato
È il primo caso nel Vicentino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2016-09-02 08:16:13
piccioni e corvidi fanno già abbastanza danni. ci mancava solo questa.
2016-09-02 05:51:44
Purteoppo se le persone non si danno una svegliata, oltre che ad avere l'Italia invasa dagli africani, saremmo invasi anche dalle loro malattie. Lo hanno detto un sacco di volte come eliminare la presenza delle zanzare, almeno per quanto riguarda le abitazioni, eliminare tutti i possibili ristagni di acqua ma la gente si sa e' dura d'orecchi.
2016-09-01 23:48:12
Magari visto che non e' possibile impedire la migrazione dei volatili, si potrebbe fare qualche cosa per altre migrazioni da zone infette?
2016-09-01 21:49:55
Dio ha creato tutto. Chissà perchè ha creato pure le zanzare.