"Carabiniere affitta a finti profughi"
volantini-bufala diffusi in città

Volantino anonimo che attacca un carabiniere perché ha affittato un appartamento a dei profughi

di Vittorino Bernardi

SCHIO - “Carabiniere affitta casa a finti profughi" è quanto si legge su decine di volantini anonimi affissi nel fine settimana in centro storico. Gli agenti della  polizia locale Alto Vicentino che hanno provveduto a staccarli, stanno cercando di dare un’identità agli autori per sanzionarli a norma di legge. Volantini che hanno rinfocolato le polemiche sul sempre caldo tema dei profughi che in un centinaio sono ospiti in varie strutture della città. Un carabiniere è stato attaccato perché avrebbe affittato a una cooperativa un proprio appartamento per ospitare dei profughi. Il comitato Prima Noi che da mesi si sta occupando della questione nell’Alto Vicentino sta cavalcato il volantinaggio anonimo, con precise indicazioni da parte del leader Alex Cioni.

«Il volantino riguarda i richiedenti asilo ospiti in una villetta di via Pio X. Nel merito siamo stati contattati dal capo famiglia appena dopo l'arrivo dei sedicenti profughi e da subito abbiamo compreso lo stato di preoccupazione dei componenti la famiglia, sopratutto per la presenza di due bambine in tenera età. Il contesto residenziale di via Pio  X è particolare, gli spazi aperti sono comuni e quindi non particolarmente adeguati ad accogliere ragazzi giovanissimi di cui si sa poco o nulla, ma la cui presenza pregiudica il senso di sicurezza e tranquillità dell'intera famiglia». Con l’occasione Prima Noi attacca la direttiva prefettizia che aumenta del 20% il numero degli inquilini ospitabili nei locali adibiti alla accoglienza profughi, contravvenendo alla normativa ministeriale che prevede un numero di inquilini proporzionato ai metri quadri dell'appartamento.

«Mentre noi tutti per non incorrere in sanzioni dobbiamo rispettare la normativa vigente, nell'appartamento di via Pio X – conclude Cioni -, come pure nel resto della città, cooperative e privati cittadini fanno fatturato con la benedizione della Prefettura».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 7 Marzo 2016, 20:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
"Carabiniere affitta a finti profughi"
volantini-bufala diffusi in città
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2016-03-08 12:58:32
.... urge chiarimento tra italiani.. coop e prefetture non sono gli italiani...
2016-03-08 12:34:36
Mario Giordano ci ha scritto un libro Profugopoli ma non capisco perchè tutti quanti continuano insistentemente a chiamarli profughi? saranno forse il 4 per cento (quelli via mare, mica tutta l'africa è in guerra) forse il 30/40 per cento quelli della via Balcanica (con famiglie di Siriani e Afghani nella moltitudine di Pakistani, Bangalesi e altri pacifici migranti.)
2016-03-08 09:27:36
Quindi è vero. Il carabiniere ci guadagna due volte, prima con il suo stipendio dovuto in gran parte a tutelare i cittadini dall'invasione dei migranti e poi... affittandoci la casa. Sono un vero affare questi migranti... !