Necrologio per la morte del Duce, l'Anpi denuncia: in 7 sotto inchiesta

Martedì 30 Luglio 2019
Benito Mussolini
24
VICENZA - Il pm di Vicenza ha indagato sette persone accusate di aver pubblicato nell'aprile scorso un necrologio per il 74/o anniversario della morte di Mussolini in cui si pubblicizzava un raduno davanti al cimitero maggiore del capoluogo berico per la recita del rosario in ricordo del Duce. Il trafiletto era comparso su un quotidiano locale a firma «Continuità Ideale R.S.I.» e «Famiglie caduti e dispersi R.S.I.». I sette - sei vicentini e un ligure tra i 49 e i 72 anni - sono accusati, come riporta il Corriere Veneto, di aver violato la legge Mancino che condanna gesti, azioni e slogan legati all'ideologia nazifascista. A far partire l'inchiesta era stato una segnalazione dell'Anpi, che aveva ritenuto che non si trattasse della «commemorazione di un defunto quanto piuttosto di una manifestazione apologetica del fascismo», legata in particolare alla frase «Sei sempre nei nostri cuori» posta al di sopra del necrologio.

  Ultimo aggiornamento: 31 Luglio, 09:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci