Ubriaco travolge con il camion mamma e bimbo di 14 mesi. E tenta fuga a piedi. Folla voleva linciarlo. Piccolo gravissimo

PER APPROFONDIRE: incidente, mamma, marostica
Ubriaco travolge con il camion mamma
e bimbo di 14 mesi. E tenta fuga a piedi
Folla voleva linciarlo. Piccolo gravissimo
MAROSTICA - Centra con il camion una mamma e un passeggino nel quale c'era un bimbo di 14 mesi. Un impatto terribile: il bambino è stato sbalzato dal passeggino a causa dell'urto ed è finito a terra in gravissime condizioni.  Il piccolino è stato trasportato all'ospedale San Bortolo di Vicenza, dove è in prognosi riservata, la madre è ferita ma non sarebbe in pericolo di vita. Il fatto è accaduto l'8 marzo in via Monte Grappa a Marostica, a pochi metri dalle mura storica del paese, intorno alle 17. Del gruppetto, seduto su una panchina del parco mentre la mamma stava dando il gelato al piccolino, facevano parte anche il papà e un fratellino, che sono rimasti incolumi. Il conducente del camion è stato fermato dopo l'incidente.

IN FUGA DAL POSTO DI BLOCCO: TEMEVA L'ALCOLTEST

Il camionista era fuggito ad un posto di blocco della polizia locale e aveva successivamente perso il controllo del mezzo, travolgendo mamma e bambino. Tutto è avvenuto sotto gli occhi inorriditi di molti passanti della zona, che hanno testimoniato di aver visto il conducente del mezzo uscire in evidente stato di ubriachezza. La folle fuga ad alta velocità è avvenuta nel centro del paese. Secondo alcune indiscrezioni l'uomo stava scappando in quanto temeva il controllo dell'alcoltest -  secondo alcuni testimoni, difatti, l'uomo appariva in evidente stato di ebbrezza. Il mezzo stava trasportando alcuni bancali in legno, e stava viaggiando ad alta velocità, ma ha perso il controllo a una curva, andando a urtare il muretto di un'area verde nei pressi della quale c'era la famiglia. 

HA TENTATO LA FUG A PIEDI. IL PADRE DEL BIMBO GLI SI E' AVVENTATO CONTRO, LA FOLLA LO VOLEVA LINCIARE. Il conducente del mezzo, secondo i testimoni ha dapprima cercato di rimettere in moto e di fare retromarcia, ma non riuscendoci è uscito dalla cabina di guida e ha cercato di scappare a piedi. Le sue condizioni di alterazione evidentemente, però, non gli hanno permesso di fare molta strada, tanto che stato fermato e condotto alla vicina caserma dei Carabinieri. L'intervento dei militari ha evitato che l'uomo venisse linciato dai passanti che si sono messi al suo inseguimento; anche il padre del piccolo, ripresosi dallo choc, si è avventato a pugni contro il camion e contro l'investitore.

 
 

Venerdì 8 Marzo 2019, 18:30




Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ubriaco travolge con il camion mamma e bimbo di 14 mesi. E tenta fuga a piedi. Folla voleva linciarlo. Piccolo gravissimo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 47 commenti presenti
2019-03-09 13:43:26
Non si beve durante il lavoro, non si beve durante la guida, ok due bicchieri di vino durante i pasti mica fa male! ma questo delinquente è un alcolizzato. Ben diverso che bere due soli bicchieri mentre mangi.
2019-03-09 10:07:57
io a quelli che reclamano una giustizia fai date vorrei dire: Vergognatevi.....!!!! Chi conosce il mondo degli autotrasportatori sa che questi disgraziati lavoratori devono fare in c...o con orari, tempi di guida ecc. perchè se non rispettano le consegne o si lamentano c'è sempre pronto il sostituto, meglio se dell'est..... pertanto si devono impasticcare anche per sooportare carichi di lavoro un tempo impensabili. Speriamo che il piccolo si riprenda , comunque l'ubriachezza non è giustificabile, bisogna indagare.... !!!!
2019-03-09 11:20:29
Stai prendendo un abbaglio: questo non è un camionista, è un imprenditore edile-bairraio che guidava un suo mezzo, ubriaco. Non c'entra niente con i camionisti (che devono avere un tasso alcolico pari a zero!!!). Per fortuna ti sei accorto che c'è anche un bambino che rischia la vita. Complimenti.
2019-03-09 09:59:43
Questo è un problema che devono risolvere i veneti non venetisti.
2019-03-09 09:56:10
Salvini sara' chiuso nel suo studio a pensare (!?!) come porre rimedio a queste cose: ha no, e' impegnato ad aprire un circolo della lega (ex Nord) in qualche amena località del profondo meridione. Sveglia leghisti, che son trent'anni che siete appisolati!