Crac BpVi, «Intesa, Bce, Bankitalia e Consob non responsabili»: protesta del Codacons

Crac BpVi, «Intesa, Bce, Bankitalia e Consob non responsabili»: protesta del Codacons
VICENZA - Decisione su BpVi ed è subito polemica. Il gup di Vicenza Roberto Venditti ha escluso che Intesa, Bce, Consob e Bankitalia possano essere responsabili civili nel procedimento a carico degli ex vertici di Banca Popolare di Vicenza, respingendo le richieste delle parti civili. «Il responsabile civile per i fatti contestati agli imputati - scrive - deve essere individuato nell’istituto di credito al servizio del quale agivano in qualità di amministratori e dipendenti». La decisione i discosta da quella del collega e omologo di Roma che, nel procedimento "gemello" a carico degli ex vertici di Veneto Banca, ha accolto la richiesta di valutare la responsabilità civile di Intesa, che ha rilevato le parti !sane" delle due popolari venete.

CODACONS «Una decisione incomprensibile che non va nella direzione di tutelare i risparmiatori truffati»: così il Codacons commenta la scelta del gup di Vicenza. «Si tratta di una decisione che contraddice nettamente la recente pronuncia del Gup di Roma, che sul caso di Veneto Banca ha invece accolto la richiesta. Decisioni diverse per due procedimenti del tutto identici e nel mezzo gli interessi di migliaia di piccoli risparmiatori che rischiano ora di subire un trattamento diverso a seconda che siano stati gabbati da Banca Popolare di Vicenza o da Veneto Banca».

L'unica strada percorribile, per il comitato, è quella di chiamare le nuove banche che hanno rilevato gli istituti in crisi «ad assumersi la responsabilità totale delle gestioni bancarie, rispondendo anche di truffe e raggiri a danno degli investitori commessi nel passato, perché al momento il rischio è quello di creare risparmiatori di serie A e di serie B, con trattamenti diversi nei procedimenti penali in corso e differenti possibilità di ottenere il rimborso dei soldi persi».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 8 Febbraio 2018, 16:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Crac BpVi, «Intesa, Bce, Bankitalia e Consob non responsabili»: protesta del Codacons
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-02-09 08:29:07
Lungi da me difendere le banche, ma la verita e che banca intesa ha acquistato un nuova banca che nasce dalla scissione da quella fallita e che e diventata la Bad bank. Quali responsabilita si possono addossare a Intesa? E come se uno partecipasse ad un asta di un fallimento e poi gli venisse chiesto di rispondere dei debiti del fallito!! Diversa e secondo me la posizione di Bankitalia che di responsabilita ne ha molte.
2018-02-08 19:33:37
E' stata fatta chiarezza, non è pensabile che le malefatte degli amministratori delle due banche venete ricadano sugli ultimi arrivati. Il fatto è, cari signori, che soldi non ce ne sono e si tenta di arraffare dove si può.
2018-02-08 17:44:27
A poche settimane dalle elezioni politiche, previste il 4 marzo, penso sia giusto e doveroso non dimenticare che gli unici a battersi con fermezza nelle Aule Parlamentari e nel Consiglio della Regione del Veneto e a scendere nelle piazze a fianco delle centinaia di migliaia di Risparmiatori italiani sfortunati sono stati i Parlamentari e gli Esponenti del M5S.
2018-02-08 17:37:47
A poche settimane dalle elezioni politiche, previste il 4 marzo, penso sia giusto e doveroso non dimenticare che gli unici a battersi con fermezza nelle Aule Parlamentari e nel Consiglio della Regione del Veneto e a scendere nelle piazze a fianco delle centinaia di migliaia di Risparmiatori italiani sfortunati sono stati i Parlamentari e gli Esponenti del M5S.
2018-02-09 09:00:29
sì, vabbé, battetevi pure con fermezza, poi bisogna vedere cosa decidono i tribunali.