Giovane sub tedesco perde la vita nella Grotta dei Fontanazzi

Martedì 31 Ottobre 2017 di Roberto Lazzarato
Solagna. Grotta dei Fontanazzi
2

VALBRENTA. Un giovane straniero ha perso la vita, per cause in corso di accertamento, durante una immersione nella Grotta dei Fontanazzi, in territorio del comune di Solagna, in Valbrenta. Si tratta di uno speleosub tedesco, H. S., 25 anni, che assieme a un paio di amici si era introdotto nella grotta nel primo pomeriggio. Tra le  notizie trapelate pare che nella Grotta dei Fontanazzi fossero impegnati due gruppi, entrambi tedeschi. Un primo gruppo formato da tre persone in uscita ha incontrato in acqua, all’interno del cunicolo, la coppia che stava entrando.

La grotta è tra le sorgenti più importanti del Massiccio del Grappa e l’ingresso si raggiunge percorrendo un sentiero tra la via Fontanazzi e la linea ferroviaria Trento-Bassano. E’ molto frequentata da sub provenienti da tutta l’Europa. E’ molto tecnica e impegnativa, tra le più belle della Valbrenta ed è stata esplorata in passato per una lunghezza di circa 1200 metri ed una profondità massima di 135 metri. Quando il terzetto già da un po’ si trovava all’esterno è stato raggiunto e allertato dall’amico di H.S. che, per cause in corso di accertamento, ha trovato la morte a circa 120 metri dall’ingresso della grotta ad una profondità di 18 metri. E’ stato dato subito l’allarme e sono immediatamente scattate le operazioni di soccorso. 

È stato recuperato dagli speleosub dei vigili del fuoco il corpo sel subacqueo tedesco disperso dal primo pomeriggio nella grotta dei Fontanazzi a Solagna (Vicenza). Il cadavere è stato portato in superficie in serata, e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.
 

 

Nella stessa Grotta dei Fontanazzi, lo scorso 7 gennaio, ha trovato la morte un altro sub polacco Krzjsztof Grzegorz Betiuk, di 29 anni. Questo è il secondo decesso verificatosi nella Grotta dei Fontanazzi. In precedenza in Valbrenta erano già deceduti 8 sub nel laghetto di Ponte Subiolo e l’ultima tragedia si era verificata nelle Grotte di Oliero nel 2013, quando a perdere la vita fu una speleosub di 45 anni.
 

Ultimo aggiornamento: 1 Novembre, 09:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci