La storia dell’emigrazione veneta raccontata da “Le Arti per Via”

Martedì 24 Settembre 2019 di Roberto Lazzarato
Bassano Le Arti per Via
BASSANO. Sul filo della memoria dell’emigrazione veneta: immagini, racconti, canti, nello spettacolo teatrale che sarà presentato a cura del gruppo 'Le Arti per Via', lunedì 30, ore 20.30, al Teatro Remondini.

Il gruppo è nato nel 1985 a Bassano del Grappa, sulla base di una ricerca storico-filologica condotta dalla studiosa locale Elide Bellotti, ricerca che si proponeva la ricostruzione delle figure di artigiani e venditori che, a cavallo fra la fine dell’800 ed i primi decenni del 900, esercitavano la loro attività nelle strade e nelle piazze: da qui il nome di 'Arti per Via'. Il nucleo fondatore, grazie a studi e ricerche, ripropone gli antichi costumi, con le vecchie attrezzature, alcune dei veri e propri pezzi d’antiquariato, ricostruendo attraverso la memoria degli anziani, le stampe e altri strumenti di ricerca, i gesti e le grida tipici di alcuni mestieri in voga in passato e oramai scomparsi.

Il team ha girato il mondo portando la nostra storia, i nostri costumi e tradizioni nelle strade, con un approccio storico-culturale diverso, originale, più popolare, trasformando le strade in un museo vivente.

Durante lo spettacolo, con la partecipazione del gruppo teatrale brasiliano Nova Bassano, di Rio Grande do Sul, sarà presentato il libro 'Le Arti per Via. 1985-1918, 33 anni lungo le strade del mondo', con oltre 300 fotografie, 24 racconti di vita, che consente di rivivere l’epoca dell’emigrazione veneta nel mondo e riscoprire la nostra cultura, gli usi, i costumi e le tradizioni anche attraverso i personaggi del tempo passato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci