I dipendenti regalano un anno e mezzo di ferie alla collega ammalata

Mercoledì 15 Marzo 2017
La sede della Unicomm
8
DUEVILLE - Un esempio concreto di solidarietà tra lavoratori si è concretizzato alla Umicomm srl, azienda dove 173 dipendenti hanno donato un giorno delle loro ferie a una collega, gravemente malata per evitare che rimanga senza stipendio, perché dopo avere raggiunto il periodo massimo di malattia di 6 mesi ha bruciato le ferie residue.

Con il benestare della direzione aziendale e in base a una norma della Legge di stabilità 2016 la signora, in contratto part-time a 6 ore, potrà così godere di un permesso retribuito di 2.272 ore per un anno e mezzo. È una storia esemplare, da libro Cuore, che potrebbe fare scuola in altre realtà aziendali, raccontata dal Giornale di Vicenza. La protagonista è un’impiegata amministrativa di 40 anni colpita nel giugno scorso da aneurisma cerebrale. Per lei, il marito e i figli è iniziato un calvario, prima tra delicate operazioni e lunghe degenze in ospedale e poi per la riabilitazione. A dicembre la signora ha raggiunto il periodo massimo di malattia, per entrare in ferie così da non perdere la retribuzione. Finite le ferie e con un cammino riabilitativo ancora lungo da affrontare sono entrati in gioco i 173 colleghi con il loro dono che garantisce alla signora la retribuzione per altri 18 mesi. Ultimo aggiornamento: 16 Marzo, 11:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci