Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

E' nato "Città di Bassano 1903": il calcio giovanile torna a Bassano del Grappa

Venerdì 27 Settembre 2019 di Francesco Bordignon
Centinaia di giovani atleti e tifosi per la presentazione della nuova cantera giallorossa.

Un anno di attesa che ne è valsa la pena. E’ stato presentato in Piazza Garibaldi, davanti ad un nutrito numero di tifosi, il nuovo settore giovanile del Fc Bassano 1903, denominato “Città di Bassano 1903”. Un lavoro lungo, tanto impegno, la scelta di non gettarsi subito in questa avventura (lo scorso anno, alla nascita della prima squadra, si è deciso di temporeggiare) per prepararsi al meglio, ma i risultati sono arrivati, eccome. Ed ecco che si mostra ai suoi la nuova cantera giallorossa, con la presenza del sindaco Pavan e degli assessori, con il presidente giallorosso Fabio Campagnolo, con quel Luciano Pelosin, responsabile scouting dell’Atalanta e coordinatore dei rapporti con le altre società, che si è impegnato in prima persona per creare la partnership tra la società del Brenta e la "Dea", senza ombra di dubbio uno dei migliori settori giovanili di Italia.

Una presentazione in pompa magna, partendo dal nuovo presidente, Luca Costenaro, già socio della prima squadra, accompagnato dal vicepresidente dei grandi, Ermanno Hinterwipflinger, uno dei fautori di questo nuovo progetto, seguito dai vari responsabili e coordinatori: responsabile dell’attività di base e della Scuola Calcio Andrea Cantele, ex giocatore proprio giallorosso e del Vicenza, componente dlla FIGC, allenatore stimatissimo nel circondario; coordinatori della scuola calcio saranno Federico Ambrosi e Morgan Pianaldo. Si passa alle squadre, con i pulcini 2010 allenati da Nicola Zanandrea, i 2009 da Damiano Favero e gli esordienti 2008 da Alessandro Maso.

Non si lascia nulla al caso, perché ci sarà anche un responsabile scouting, Renzo Girardi, ed un coordinatore generale, Alberto Ciarelli, conosciuto nel settore per il suo ruolo di responsabile dell’attività di base del Vicenza. Gianni Simonetto, ex mister delle giovanili del Vicenza e Cittadella Calcio sarà l’allenatore degli esordienti 2007 e degli allievi 2003/04, oltre che il responsabile tecnico, i giovanissimi 2005/06 avranno come allenatore Cristiano Baggio.

Come spiegato in presentazione, saranno molti gli aspetti considerati nella formazione dei ragazzi, dalla tattica agli aspetti tecnici: ci sarà una sezione dedicata a tutti i portieri, affidata alla «Sport Camp Academy» di Cristiano Guerretta, tecnica individuale calcistica invece per la «Individual Soccer School» di Saverio Trizio.

Tanti i partecipanti a questa nuova avventura, coordinata dal dg Lino Fioravanti, con segretari sportivo l’avvocato Cesare Bonotto e con i coordinatori operativi Beppe De Logu e Damiano Taverna. Una nutrita schiera di accompagnatori, Massimo de Momi, Virginio Scattola, Paolo Mazzon e Filippo Baggio, autisti Angelo Moro, Fernando Cappellotto, Valerio Poluzzi, Loris Vicentini, Davide Poluzzi e Bruno Bellinato, che condurranno i sei pulmini messi a disposizione da Frattin Auto. La segreteria sarà guidata da Antonio Bergamo, Riccardo Zanotto e Giovanni Baggio saranno i responsabili delle attrezzature e Enrico Crivellaro, responsabile del centro giovanile.

Un progetto che vede la fiducia e la vicinanza di società come Angarano, San Vito, Ca Baroncello, Virtus Romano, Quadrifoglio, Marchesane, un circondario in pieno fermento per questa nuova avventura. A Bassano è rinato il calcio giovanile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci