Rosà. Si allena con il gruppo: ciclista 54enne travolta e uccisa da un Suv

Atleta in allenamento con il gruppo
travolta e uccisa da un Suv

di Luca Pozza

ROSÀ - Una ciclista amatoriale di 54 anni, Onorina Chiurato, residente a Cassola, originaria di Granella di Tezze sul Brenta, ha perso la vita questa mattina, in un incidente stradale avvenuto a Rosà, poco prima delle 7. Secondo una prima ricostruzione da parte dei carabinieri della locale stazione e di Bassano, la donna, professione imprenditrice, sposata e madre di tre figli, stava procedendo con la sua bicicletta da corsa, insieme ad un gruppo di altri sportivi amatoriali (circa una quindicina), lungo via Roma, in direzione di Cartigliano, quando all'altezza all'incrocio con via Ca' Dolfin, un'auto condotta da un albanese di 51 anni, alla guida di un Suv Opel, l'ha centrata in pieno, travolgendola per poi farla cadere sull'asfalto dopo un volo di una decina di metri.

Immediati i soccorsi, lanciati dai suoi stessi compagni, che hanno fatto giungere sul posto un'ambulanza del Suem 118 dell'ospedale di Bassano del Grappa: ogni tentativo di rianimazione compiuto sul posto è però stato vano da parte dei sanitari, che hanno dovuto constatare il decesso. Rilievi in corso da parte dei militari, al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.
 
 


La strada è rimasta chiusa per oltre un'ora, con inevitabili disagi al traffico, fino alla rimozione della salma, che è stata coperta con un lenzuolo bianco. La viabilità è stata gestita dagli agenti della locale stazione Nordest Vicentino, al lavoro sul posto con due pattuglie, che hanno deviato il traffico su altre arterie. Della tragedia è stato informato il pubblico ministero di turno Angelo Parisi che aprirà un’inchiesta per omicidio stradale e indagherà l’automobilista allo scopo di fare chiarezza su quanto accaduto. Il 51enne alla guida dell'auto è stato sottoposto al controllo con l'alcoltest che ha dato esito negativo.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 8 Agosto 2019, 10:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rosà. Si allena con il gruppo: ciclista 54enne travolta e uccisa da un Suv
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 35 commenti presenti
2019-08-09 20:48:32
pensa se si fosse allenata sulla pista ciclabile tra carrozzine, bimbi piccoli cani "al guinzaglio e no"... Oltre alla sua di vita avrebbero rischiato molti altri...
2019-08-09 14:12:38
Almeno fate lo sforzo di vederla la famosa "pista ciclabile" tra Rosà e Cartigliano. E' un marciapiede rialzato di meno di un metro di larghezza che quando arrivi sugli incroci con le vie a raso ti trovi pure lo scalino e lo stop. Roba da vergognarsi a fare delle schifezze simili e avere il coraggio di spacciarle per piste ciclabili.
2019-08-09 08:15:14
Perche'nel corso di gare ciclistiche , il traffico e'regolamentato se non chiuso ai mezzi? Non giudico il tragico incidente, ma spesso i gruppi invadono e spadroneggiano. Altro fatto:ilciclista isolato che intraprende una gara col cronometro su strade asfaltate arginali e dicampagna , dove passano altre bici a ritmoturistico e pedoni.Questo prototipo di campione mancato ..sorpassa e sguscia senza mai avvisare..pare che 50 grammi di campanello squalifichino una pretenziosa bici da corsa in carbonio ed altre leghe superleggere, nonche' look composto da occhialetti casco e magliette griffate spaziali.
2019-08-10 13:02:28
Vorrei vedere se lei rispetta i canonici 50 km/h in città, sorpassa ad 1,5 m di distanza i ciclisti, dà la precedenza, fa passare i pedoni sulle strisce pedonali, usa cinture e seggiolini. Gli italiani sono tra i peggiori automobilisti che ho incontrato in giro
2019-08-08 22:15:30
Purtroppo il vezzo di andare per strada in gruppi folti è molto pericoloso: procedono appaiati, parlano, prestano poca attenzione a ciò che li circonda convinti che devono essere gli altri ad avere la giusta attenzione. Ho corso in bici per molto tempo, ma mai, ripeto mai mi sono aggregato a quei gruppi. Tra di loro poi le persone che sanno veramente stare su una bici sono molto poche. Alcotest negativo per l'automobilista...e per il ciclista non se ne parla?