Voleva fare un attentato a Roma, espulso tunisino detenuto a Vicenza

PER APPROFONDIRE: arresto, espulso, terrorismo, vicenza
Voleva fare un attentato a Roma, espulso tunisino detenuto a Vicenza
VICENZA  - «Radicalizzato e vicino ad ambientidell'estremismo islamico. Per questi motivi è stato espulso dall'Italia un 30enne  tunisino, già detenuto nel carcere di Vicenza.

Arrestato per aver commesso piccoli reati, l'uomo, monitorato in carcere, ha dato evidenti segni di radicalizzazione religiosa, esprimendo compiacimento per l'attentato al mercatino di Natale di Berlino del dicembre 2016 e dicendo che avrebbe voluto compiere un'analoga azione terroristica a Roma. Scarcerato l'8 novembre scorso è stato immediatamente rimpatriato allavolta di Tunisi.

Salgono così a 347 le espulsioni eseguite dal gennaio 2015 ad oggi, di cui110 nel 2018.

Nel 2017 i rimpatri per motivi di sicurezza dello Stato sonostati 105». Lo si legge in una nota del ministero dell'Interno.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 9 Novembre 2018, 17:32






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Voleva fare un attentato a Roma, espulso tunisino detenuto a Vicenza
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-11-10 18:59:24
Vogliono pagarci la pensione con i fuochi,artificiali. Non c’è che dire, brava gente !
2018-11-10 09:01:20
dai che ci siamo ,intanto ci pagano le pensioniiiiii
2018-11-10 02:19:50
Il terrorismo si combatte eliminando chi vuole eliminarci ,non certo trasferendolo sapendo che puo'ritornare quando vuole oppure colpire direttamente i turisti in tunisia!