Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Estate di cantieri nelle scuole per
adeguamenti antisismici e sicurezza

Martedì 26 Luglio 2016
Estate di cantieri nelle scuole per adeguamenti antisismici e sicurezza

ROMANO D'EZZELINO - Un milione e duecentocinquantamila euro di investimenti per rendere più sicure le scuole primarie. Fervono i lavori alla primaria di San Giacomo (800mila) e a quella di Sacro Cuore (450mila). Il municipio ha deciso di intervenire con una serie di interventi di messa in sicurezza antisismica, con cantieri aperti a fine anno scolastico e lavori finiti che verranno consegnati entro il 10 settembre, in linea cioè con la ripresa delle lezioni.

Lavori in corso a San Giacomo

 

A San Giacomo sta lavorando la Maroso di Marostica che ha effettuato un ribasso d'asta del 27 per cento. «Per questo - ha spiegato l'assessore Massimo Ronchi che è andato in sopralluogo al cantiere con il capoarea Gianpietro Bernardi - abbiamo deciso di investire anche l'avanzo  in ulteriori interventi di miglioramento e manutenzione straordinaria al tetto, migliorando l'audio dell'atrio e con restauri esterni».

Le scuole romanesi, aggiunge l'assessore, non erano tra quelle che avevano urgenza di intervento e per questo non hanno ricevuto fondi dal progetto "buona scuola" governativo. Ma il Comune ha voluto ugualmente intervenire per migliorare sicurezza e comfort degli edifici, dotati anche di impianti fotovoltaici e di una fibra ottica per collegamenti informatici di ultima generazione. In ogni caso gli altri plessi sono già a posto e adeguati alle normative. I "grandi lavori di primavera" del Comune romanese proseguono dopo gli interventi per 350mila euro ai marciapiedi e il via alle opere anti allagamenti nel parco di Viia Negri ai piedi del Col Roigo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA