Premio città a Cesare Gerolimetto,
fotopoeta del paesaggio veneto

Venerdì 15 Gennaio 2016
Cesare Gerolimetto

ROSA' - Per Sant’Antonio l’amministrazione comunale celebra il patrono premiando i cittadini benemeriti. Il premio Città di Rosà va a Cesare Gerolimetto, poeta della fotografia del paesaggio,  “uno dei più affermati autori di reportage fotografici a livello internazionale, per i meriti ottenuti nel campo della fotografia e per essere un eccellente interprete del territorio, regalando immagini sublimi di luoghi dimenticati o sconosciuti, dal Veneto, all’Italia, al Mondo”  «In un momento in cui si gira il mondo con mezzi tecnologici – ha detto il sindaco Paolo Bordignon –  Gerolimetto ci permette di vivere con le sue foto le diverse realtà dei tanti Paesi che ha visitato, diventando così a pieno ambasciatore di Rosà». Gerolimetto, da tanti anni bassanese a tutto tondo, ha i natali a Cusinati ed cresciuto nell’ambiente della parrocchia rosatese. Numerose le foto e le iniziative editoriali e le mostre, tra cui il volume “Rosà da scoprire” edito da Terra Ferma nel 2010, divenuto subito il biglietto da visita del paese.  

Su segnalazione delle categorie economiche quindi il premio “Rosà che Lavora” andrà alle aziende Meneghetti spa (Assindustria, produzione di piani di cottura e forni da incasso), La tradizione Società Cooperativa Agricola (Coldiretti, produzione di asparagi), Dolce gelato di Croda Maria Cristina (Artigiani, gelateria), Sgarbossa Roberta  (Artigiani, tendaggi e tessuti), Candidus di Guidolin Michele & C. sas (Artigiani, lavanderia e pulitura) e Sorelle Ramonda Bertilla e Lina (Commercianti, abbigliamento e tessuti).

«In un momento come questo parlare di sola crisi non è sufficiente -  ha spiegato l’assessore alle Attività produttive, Bizzotto - Abbiamo delle aziende a Rosà che producono ricchezza e questo ci fa piacere riconoscerlo. Ma generano anche posti di lavoro dando una dignità ed un futuro alle persone». Un riconoscimento è assegnato a Renato Baggio per il “Premio Fedeltà ottenuto dalla Confartigianato nell’anno 2015 per l'attaccamento al lavoro e all'azienda di appartenenza all'Autofficina Sandri di Tezze sul Brenta”. Un altro riconoscimento va alla Metallurgica Viro "per gli oltre 40 anni di attività svolti con dedizione, intuizione e professionalità dai coniugi Vialetto Giovanni e Teresa”.

Le premiazioni alle 18 di sabato 16 gennaio in municipio durante il consiglio straordinario convocato dal presidente Natale Zonta. Alle 20.45, in Duomo, il concerto di Sant’Antonio Abate con i “Crodaioli” di Bepi De Marzi.

Ultimo aggiornamento: 11:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA