Prima nazionale per "Fucilateli", il film che racconta la Grande Guerra

Venerdì 13 Settembre 2019 di Luca Pozza
Una scena del film con il Generale Cadorna
3
ASIAGO - Sarà la città di Asiago, luogo suo malgrado protagonista tanto nella realtà quanto nell’immaginario collettivo degli eventi che hanno caratterizzato la Grande Guerra, ad ospitare il debutto sul grande schermo dell’ultimo lavoro della casa di produzione cinematografica vicentina Sole e Luna Production. Un luogo simbolico e significativo, quello del capoluogo dell'Altopiano, che si lega al contenuto di un film che di quel conflitto bellico affronta un argomento nuovo rispetto alla retorica tradizionale approfondendo un lato oscuro, per decenni celato e mai pienamente analizzato: quello della giustizia militare e della gestione del capitale umano.

Il debutto sul grande schermo di “Fucilateli”, con la prima nazionale, è in programma al cinema Grillo Parlante sabato 14 settembre alle ore 20.45 e in replica domenica 15 settembre alle ore 18. La tappa segnerà il via del tour nazionale, messo a punto grazie alla distribuzione della veneta Emera, e toccherà molte altre sale di tutto il Paese: da Padova a Genova, da Catanzaro a Sassari, da Calenzano a Montebelluna (Treviso). I registi saranno presenti alla proiezione per il successivo confronto col pubblico.

Un documentario di inchiesta, un’indagine attenta e lucida, condotta ancora una volta con il massimo rigore scientifico da parte dei due autori e registi - Giorgia Lorenzato e Manuel Zarpellon - e che idealmente prosegue il lavoro di approfondimento sul primo conflitto mondiale già avviato con “Cieli Rossi - Bassano in Guerra” uscito nel 2015. L’accuratezza che contraddistingue entrambi i prodotti è testimoniata anche dall’esclusiva certificazione rilasciata dal Comitato d’Ateneo per il Centenario della Grande Guerra dell’Università padovana, che ha attestato l’instancabile lavoro degli autori ed avviato per “Fucilateli” una collaborazione che ha contribuito a rendere unico il progetto che pure ha ottenuto il patrocinio e la collaborazione del Ministero della Difesa.

Prodotto in collaborazione con il Comitato Storico Scientifico per gli Anniversari di Interesse nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Veneto, il Consorzio BIM Piave di Treviso e l’Unione Montana del Grappa, “Fucilateli” è già stato proiettato lo scorso maggio al Senato della Repubblica in anteprima a luglio al Piccolo festival della cultura locale a Valrovina di Bassano del Grappa. “Fucilateli - Commissione d’Inchiesta su Caporetto 1918-19” fornisce una visione inedita di una delle pagine più tristi della storia italiana con i suoi 5 milioni di uomini mobilitati, 800mila uomini a processo, 750 condanne a morte eseguite e racconta la vicenda, piena di ombre e di incertezze, delle centinaia di fucilazioni sommarie avvenute durante la Grande Guerra. Nel film il racconto storico delle fucilazioni avvenute nel corso della prima Guerra mondiale, ma anche la storia della Brigata Sassari, che vide proprio ad Asiago la fucilazione del Maggiore Marchese. Ultimo aggiornamento: 21:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci