Mostar, il ponte è dichiarato patrimonio dell'umanità: cosa ha di particolare

Lunedì 13 Dicembre 2021
Video

Una città che sembra uscita dalle favole e un ponte dichiarato patrimonio dell’umanità dal 2005: è Mostar, in Bosnia ed Erzegovina. La città prende il nome dallo Stari Most il Vecchio Ponte sul fiume Nerenta e dalle due torri che lo collegano alle rive chiamate mostari ovvero custodi del ponte. Fu costruito nel 1557 per volontà di Solimano il Magnifico, per collegare le due sponde del fiume che per anni aveva diviso la popolazione (bosniaci da una parte e croati dall’altra). Crediti foto@Shutterstock Music: «Summer» from Bensound.com
LEGGI ANCHE: -- Ponte del Diavolo a Lucca, la leggenda della particolare struttura ‘a schiena d’asino’

© RIPRODUZIONE RISERVATA