Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

American Airlines ritrova bagaglio perso, ma è a 6000 km di distanza: «Lo recuperi il prima possibile»

Sabato 23 Luglio 2022
American Airlines ritrova bagaglio perso, ma è a 6000 km di distanza: «Lo recuperi il prima possibile»

Disagi continui in tutto il mondo per chi viaggia in aereo. E ci sono alcune storie che sfiorano l'assurdo. L'American Airlines ha chiesto a un passeggero di andare a ritirare il bagaglio a oltre 6000 km di distanza, dopo che era stato perso all'aeroporto di Heathrow. Ma lo sfortunato cliente si trovava già a Raleigh, nella Carolina del Nord, dove era atterrato dopo lo scalo a Londra effettuato dopo la partenza dal Portogallo.

Volo cancellato, la compagnia riorganizza il viaggio ma separa la bimba di 13 mesi dai genitori: disservizio choc a Roma

La disavventura è accaduta a Jamie O'Grady. Il passeggero ha ricevuto un messaggio da uno sconosciuto che diceva di aver trovato il suo bagaglio scomparso. A Insider ha raccontato che la compagnia aerea gli ha chiesto di ritirare lui stesso la borsa.

American Airlines ritrova bagaglio perso, ma è a 6000 km di distanza: cosa è successo

O'Grady è volato da Faro, in Portogallo, il 9 luglio ed è arrivato a Raleigh, nella Carolina del Nord, il giorno successivo, dopo una sosta a Heathrow. Aveva prenotato i voli tramite American Airlines, ma la prima tratta del volo sembra essere stata operata con Finnair. Aveva due bagagli: uno generale e l'altro con le sue mazze da golf.

Ha aspettato oltre un'ora al carosello dei bagagli all'aeroporto internazionale di Raleigh-Durham, ma non sono mai arrivati. Il personale del banco dell'American Airlines ha quindi detto a O'Grady che i suoi bagagli non erano mai stati effettivamente scansionati e non erano sicuri di dove fossero.

O'Grady ha inviato schermate della conversazione con la persona che gli aveva indicato dove fossero i bagagli al servizio clienti di American Airlines. E ha detto alla compagnia che la sua borsa era evidentemente ancora a Heathrow.

La risposta della compagnia aerea

«Ti suggeriamo di andare in aeroporto per risolvere il problema il prima possibile», ha risposto la compagnia aerea come si legge negli screenshot condivisi da O'Grady su Twitter. Ma Heathrow è a più di 6000 km da dove si trova Raleigh.

Le indicazioni dell'American Airlines

«American si impegna a restituire i bagagli in ritardo ai clienti entro 24 ore», ha detto a Insider un portavoce della compagnia aerea. «Purtroppo, in alcuni casi, problemi meteorologici e operativi possono rallentare il processo. Il nostro team è stato in contatto con il cliente interessato e ha fatto ogni sforzo per risolvere rapidamente i suoi reclami».

Ultimo aggiornamento: 26 Luglio, 08:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci