Alieni sotto le Alpi? Cosa si nasconde vicino al ponte del Diavolo

Martedì 15 Novembre 2022
Video

Per scavare nel passato del nostro Pianeta bisogna guardare là dove laghi, mari e montagne hanno coperto in migliaia di anni la crosta terrestre. Per questo, la geobiologa Cara Magnabosco ha deciso di raccogliere campioni di acqua sotterranea che scorre sotto al passo del San Gottardo, nel tunnel del Bedretto e nelle gallerie scavate nella roccia di granito, tra il Cantone Ticino e il Cantone Url. In questa zona sorge anche il suggestivo ponte del Diavolo. A queste profondità, l'acqua contiene microrganismi diversi e che potrebbero essere simili a quelli presenti sulla Terra più di 3,5 miliardi di anni fa. Magnabosco ha spiegato: "Vogliamo capire come sono arrivati gli organismi, come si sono evoluti e come continuano a sopravvivere". Questi microbi, isolati per così tanto tempo dalla luce solare, si sono evoluti senza alcun contatto con la superficie e potrebbero rappresentare una vita aliena e "alternativa" sotto le Alpi. Foto: 123rf, Shutterstock Music: "Summer" from Bensound

LEGGI ANCHE:– Supervulcano più pericoloso al mondo si trova in Italia: pronto a far tremare la terra: cosa dobbiamo aspettarci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci