Il Papa in udienza ricorda il terremoto di 5 anni fa: «Per la rinascita serve l'aiuto delle istituzioni»

Mercoledì 25 Agosto 2021
Il Papa in udienza ricorda il terremoto di 5 anni fa: «Per la rinascita serve l'aiuto delle istituzioni»

Papa Francesco è entrato nell'Aula Paolo VI, dove stamane tiene l'udienza generale, la quarta dopo la ripesa in seguito alla pausa estiva. Il Pontefice ha fatto ingresso dall'entrata posta sul palco della Sala Nervi ed è stato accolto da un'ovazione delle migliaia di fedeli che gremiscono la platea per circa la metà, provenienti come sempre da tutto il mondo e fatti sedere in maniera distanziata per le norme anti-Covid.

Papa Francesco all'Angelus: «Riconosciamo Dio negli altri e abbandoniamo sogni di grandezza e potenza»

Salutando al termine dell'udienza generale i fedeli provenienti da Montegallo (Ascoli Piceno), «che il 24 agosto di 5 anni fa sono stati colpiti dal terremoto», papa Francesco ha affermato: «Cari fratelli e sorelle, la vostra presenza mi offre l'occasione per volgere il mio pensiero alle vittime e alle comunità dell'Italia centrale, tra cui Accumoli e Amatrice, che hanno subito le dure conseguenze di quell'evento sismico». «Con il concreto aiuto delle Istituzioni, è necessario dare prova di rinascita senza lasciarsi abbattere dalla sfiducia - ha aggiunto il Pontefice -. Esorto tutti ad andare avanti con speranza. Coraggio!»

© RIPRODUZIONE RISERVATA