Papa Francesco forza i tempi ed esce dall'ospedale: convalescenza continuerà in Vaticano

Mercoledì 14 Luglio 2021 di Franca Giansoldati
Papa Francesco esce dall'ospedale e anticipa i tempi, la convalescenza continuerà in Vaticano

Papa Francesco ha anticipato i tempi del suo ritorno a Santa Marta. Stamattina, infatti, senza dare preavvisi, è uscito dall'ospedale Gemelli diretto prima alla basilica di Santa Maria Maggiore per una preghiera di ringraziamento e dopo in Vaticano. Lo ha fatto naturalmente dopo che i medici curanti hanno terminato tutti gli esami che normalmente precedono le dimissioni dei pazienti, riscontrando una buona ripresa e una discreta mobilità. La convalescenza la continuerà nel suo appartamentino a Santa Marta, sotto la stretta vigilanza del medico curante, il professor Bernabei, il geriatra del Gemelli che Bergoglio ha nominato suo medico personale alcuni mesi fa e che ha coordinato tutte le fasi del suo ricovero. Della sua uscita anticipata se ne è accorto un fotografo della agenzia francese Afp.

 

 

 

 

Prima di fare ingresso in Vaticano Francesco ha fatto fermare la sua auto per fare un saluto ai poliziotti che in questo periodo hanno vegliato su di lui.

 

Papa Francesco dimesso, nessun rischio

 

Nei giorni scorsi i medici che lo hanno operato avevano insistito con il Papa di avere pazienza e di non affrettare il ritorno in Vaticano per non mettere a rischio il buon percorso di guarigione alla operazione al colon effettuata domenica scorsa. 

Ieri mattina il Vaticano nel comunicato quotidiano spiegava che il Papa stava continuando le «cure previste e la riabilitazione, che gli permetterà quanto prima il ritorno in Vaticano».

Papa Francesco (senza usare la carrozzina) fa visita ai «suoi piccoli amici» al Gemelli

Papa Francesco dal decimo piano della sua stanza, in questo periodo, non ha mai mancato di essere vicino a coloro che soffrono. Ieri ha fatto visita ai bambini ricoverati nel reparto di oncologia pediatrica restando con loro a fare domande, benedire, ascoltare.  Le fotografie lo hanno ritratto mentre camminava senza l'uso della carrozzina nel corridoio del reparto situato proprio accanto a quello dove era ricoverato lui. 

 

 

I bambini ricoverati al Gemelli sono stati i protagonisti dell'Angelus di domenica scorsa. Accanto al Papa, sul balconcino al decimo piano del Policlinico, c'erano quattro bambini che nei giorni precedenti avevano fatto avere al pontefice malato un disegno e una letterina con su scritto: «Caro Papa guarisci presto».


 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA