Ad Assisi è esposto il corpo del ragazzino che faceva miracoli e amava i pc, verrà beatificato il 10 ottobre

Giovedì 1 Ottobre 2020

Città del Vaticano – Il ragazzino che faceva miracoli e amava i videogiochi e il pc verrà beatificato il 10 ottobre ad Assisi dal vescovo Domenico Sorrentino (in assenza del cardinale Angelo Becciu, ormai defenestrato dalla congregazione dei Santi). La sua resta una storia umana e spirituale unica, ora al centro di grande attenzione. In un video realizzato da Vativision si mostrano le fasi salienti dell’esposizione del corpo del giovane che per la prima volta dalla morte, avvenuta il 15 ottobre del 2006, viene esposto alla venerazione dei fedeli in vista della cerimonia di beatificazione in programma il 10 ottobre alle ore 16,30 nella Basilica superiore di San Francesco.

dKU0OOWQq8c

La mamma del ragazzo, Antonia Salzano, dice che «questo momento rappresenta un momento di grazia in cui ciascuno può approfondire la propria fede alla luce dell’esempio di Carlo». Il messaggio chiave ruota attorno al ruolo della santità nell’epoca contemporanea. «È vero che mio figlio verrà beatificato – afferma – però tutti siamo chiamati ad essere santi, quindi Carlo costituisce un punto di riferimento per chiunque voglia mettere il Vangelo al centro della propria vita».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA