Mamme sole con bimbi
Cure gratis per vista e denti

Mercoledì 24 Marzo 2021 di Umberto Giangiuli
Mamme sole con bimbi Cure gratis per vista e denti

TERNI Uno scatto di reni non è poco in questo periodo di pandemia dove sono sempre di più coloro che hanno bisogno di cure. Spesso si tratta di donne provenienti dai centri anti-violenza lasciate sole con i loro bambini. Terni c’è, con i medici pronti a fare la loro parte. “Asili notturni dell’Umbria” e “Liberamente donna” adesso proseguono verso la stessa meta, grazie ad una convenzione che pone come priorità il bene delle donne assistite dai centri anti- violenza, compresi i minori che potranno usufruire delle prestazioni gratuite dell’ambulatorio solidale. Si potrà accedere alle visite odontoiatriche, oculistiche e forniture di protesi e occhiali con un Isee inferiore ai 6 mila euro. Molto spesso le donne che fuggono da casa non hanno con se i documenti di identificazione, ecco, allora, che interviene “Liberamente donna” a rilasciare una certificazione sostitutiva in modo di poter accedere ai servizi. 
Il presidente degli “Asili Notturni” è il primario di otorinolaringoiatra dell’ospedale di Terni Santino Rizzo che ha messo in campo anche negli anni scorsi (oggi non si può per il Covid) delle campagne di prevenzione riguardante i tumori della bocca e della gola, scovando una buona percentuale di fumatori e no che avevano sviluppato delle cellule cancerogene. Il professionista è di nuovo sulla breccia per quando riguarda il volontariato: «Proprio così, grazie alla convenzione stipulata – sostiene- siamo in grado di stare vicino alle persone bisognose di cure, in particolare ai minori e a tutte quelle donne che per un motivo o l’altro chiedono il nostro aiuto». L’associazione si prefigge di essere vicina alle categorie più deboli, in particolare a tutte quelle donne che hanno a che fare con situazioni di grave disagio. Si tratta di una grande opportunità. «Le donne che assistiamo, infatti, per una serie infinita di motivi, tra cui l’essere costrette a fuggire di casa, spesso non hanno con sè alcun documento. Pertanto saremo noi a rilasciare una certificazione sostitutiva in modo da permettere l’accesso ai servizi di via Palestrina». Il presidente degli Asili Notturni, Santino Rizzo, Bistocchi ha ricordato che dal 2014 ad oggi sono state ospitate nelle strutture dell’associazione 255 donne e 267 minori. Sono state 3733 le vittime che hanno fatto un percorso di uscita dalla violenza. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA