Perugia, studenti narcos: sequestrati 24 chili di droga, fucile e pistola. Blitz in due case del centro

Domenica 30 Gennaio 2022 di Michele Milletti
La droga e il fucile trovati dalla polizia

PERUGIA Roba da narcos, tra armi e chili di droga. Anzi, in questo caso da studenti narcos. Perché gli ideatori della mazxi produzione e giro di stupefacenti, con tanto di fucile calibro 22, sono due insospettabili che più insospettabili non si può: neanche trentenni, studenti, residenti in centro. Probabilmente, almeno all’apparenza, nulla di più lontano dall’immagine del narcotrafficante. Perché se i cinque magrebini stanati qualche giorno fa dagli agenti della questura e della polizia locale in via Mario Angeloni rappresentano l’identikit dei signori dello spaccio in città (uno di loro addirittura da quindici anni) quelli che nella notte tra venerdì e sabato sono andati a prendere gli investigatori della squadra mobile, diretti da Gianluca Boiano, certe caratteristiche non sembravano proprio averle.
L’apparenza inganna, si dice. Ma evidentemente non inganna l’insieme di segnalazioni residenti-attività investigativa, perché quando l’occhio dei cittadini e l’orecchio degli investigatori si trovano sullo stesso piano, per criminali e balordi vari si può fare molto dura.
Se a tutto ciò si aggiunge il fiuto dei militari a quattro zampe della sezione cinofila del gruppo Perugia del comando provinciale della guardia di finanza, diretto dal colonnello Antonella Casazza, il cerchio non che può che chiudersi nel modo migliore.
Nella tarda serata di venerdì, gli investigatori perquisiscono un box di pertinenza di un condominio in centro, perriscontrare il sospetto degli inquirenti che all’interno vi fosse un deposito di droga. Ed ecco spuntare il tesoro illecito: 17 chili di hashish e sette di marijuana nascosti in un baule di legno e scatole per l’imballaggio. Trovato anche un fucile calibro 22 detenuto illegalmente e la somma in contanti di circa 1.300 euro.
La perquisizione viene estesa all’abitazione dello studente: un altro mezzo chilo di droga, nonché appunti inerenti all’attività di spaccio, denaro contante, materiale per il confezionamento e due bilancini elettronici di precisione.
Gli investigatori della mobile perquisiscono anche l’abitazione di un altro studente 28 enne, sempre in centro: oltre a droga, sequestrano una pistola calibro 21. Mentre l’amico verrà arrestato, quest’ultimo viene denunciato per il reato di detenzione a fini di spaccio,.
L’uomo, dopo le formalità di rito, su disposizione del magistrato di turno, è stato portato subito in carere a Capanne. Secondo quanto rende noto la questura, lo stupefacente, al dettaglio, avrebbe potuto fruttare oltre 200mila euro, una volta immesso sulle piazze di spaccio.

Ultimo aggiornamento: 09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA