Terni, la scuola non si ferma:
al Galilei attivato l'indirizzo
biologia con curvatura biomedica

Venerdì 7 Agosto 2020
Liceo scientifico
Mentre il Ministero dell’istruzione è ancora alle prese con il problematico inizio del nuovo anno scolastico, la scuola ternana si proietta già al prossimo settembre, con un’interessante novità: insieme con il Liceo classico “Tacito”, anche il Liceo scientifico “G. Galilei” di Terni è stato autorizzato, a partire dall’a.s. 2020/2021 (e fino a diventare completamente ordinamentale) all’attivazione del percorso di potenziamento-orientamento “Biologia con curvatura biomedica”. Il significativo risultato conseguito è stato commentato con soddisfazione dal Dirigente scolastico del Galilei, Silvia Rossi, e da tutta la comunità scolastica. «Si tratta di un valido e importante ampliamento della nostra offerta formativa – afferma la Rossi – da sempre attenta a rispondere efficacemente alle esigenze dei propri studenti, garantendo qualificanti opportunità formative. Tale percorso, infatti, si pone perfettamente in linea con le scelte di una consistente percentuale di studenti, che si indirizzano spesso verso facoltà di ambito medico-sanitario». Grazie a questa nuova sperimentazione, quindi, gli studenti che vorranno scegliere questo specifico indirizzo liceale potranno usufruire di un potenziamento di ore di biologia biomedica, di cui una parte assegnate ai docenti di scienze dell’istituto, le restanti a medici selezionati dall’Ordine di appartenenza, che gestiranno attività di laboratorio in ambienti esterni alla scuola. Come emerge dai dati del Rapporto di Autovalutazione (RAV) annuale del liceo “G. Galilei”, infatti, sono moltissimi gli studenti immatricolati all’Università nell’area disciplinare medico-sanitaria- farmaceutica. Una scelta formativa, questa, che asseconda i dati statistici sulle scelte degli studenti dopo il conseguimento del diploma: l’ultima indagine Eduscopio (edizione 2019/2020), in particolare, mostra come ben l’11,7% dei diplomati del Liceo “Galilei” optino per percorsi di studio universitario in ambito medico. L'obiettivo, ovviamente, è quello di favorire un'efficace formazione degli studenti, per un loro più veloce ingresso nel mondo del lavoro. La scuola non di ferma, dunque: nonostante le incertezze sulle modalità di svolgimento del prossimo anno scolastico siano ancora molte e di difficile risoluzione, i licei ternani proseguono il loro percorso di potenziamento e arricchimento formativo, per garantire agli studenti un scuola all’altezza delle loro legittime aspettativa per il futuro. Ultimo aggiornamento: 13:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA