Caldo record, l’Usl 2 «Portare gli anziani in locali rinfrescati»
Individuate aree di accoglienza con i condizionatori d’ari

Venerdì 3 Giugno 2022 di Umberto Giangiuli
Caldo record, l’Usl 2 «Portare gli anziani in locali rinfrescati» Individuate aree di accoglienza con i condizionatori d’ari

TERNI Prima caldo della stagione, perlopiù africano, con temperature fuori dalla media che potrebbero arrivare a toccare da noi anche i 35 gradi. Per far fronte, appunto, alle temperature elevate che potrebbero causare disagi e problemi di salute alla popolazione , come ogni anno la rete socio- sanitaria regionale ha previsto l’attivazione di specifici interventi di assistenza e tanti consigli. 

«Perché proprio gli anziani – ricorda l’Usl- non possono essere in grado di avvertire i cambiamenti di temperatura, si trovano in condizioni che limitano le capacità di adattamento al calore e hanno difficoltà a disperdere il calore, a bere e a mantenere lo stato di idratazione autonomamente». Al fine di dare sollievo giornaliero alle persone che manifestano disagi e che ne fanno richiesta i distretti socio- sanitari e i servizi dell’Azienda in collaborazione con i Comuni e la Protezione civile ed alcune associazioni di volontariato hanno individuato alcune aree di accoglienza che sono sedi dotate di impianto di condizionamento. L’attivazione del trasferimento da e verso gli ambienti di emergenza viene garantita dal medico di famiglia che compila l’apposita scheda di assistito ad alto rischio e la trasmette al centro di salute; questo, in sinergia con i Comuni, avvia la procedura per il trasporto e la permanenza in ambienti climatizzati precedentemente individuati. I centri di salute dei distretti garantiscono una costante sorveglianza sui cittadini in assistenza domiciliare e ad alta intensità assistenziale.
“Estate sicura” è la campagna di comunicazione promossa dall’Usl, dove sul sito istituzionale ci sono i comportamenti da adottare durante la stagione estiva per proteggersi dal caldo, bollettini meteo di criticità regionale, contatti con le strutture ospedaliere e territoriali insieme a focus sulle categorie suscettibili, come gli anziani, i malati cronici, i disabili, le donne in gravidanza e tanti consigli su come conservare gli alimenti, rispettando la catena del freddo, come fare le conserve, come consumare pesce sano e sicuro, come proteggere la nostra pelle dall’esposizione solare, cosa fare prima di partire per l’estero, come tutelare i bambini, gli anziani e anche i nostri amici a quattro zampe, un capitolo di approfondimento è stato riservato alla corretta gestione (e conservazione) dei farmaci e alla fotosensibilità degli stessi in estate. Fausto Bartolini, direttore del dipartimento di assistenza farmaceutica avverte: «Fate attenzione ai farmaci in estate , possono scatenare reazioni allergiche o cutanee che possono derivare dall’assunzione, in questa stagione, di medicinali». Allerta anche al pronto soccorso dell’ospedale di Terni proprio per l’emergenza del caldo che potrebbe rendere ulteriormente critica la situazione, per l’arrivo di pazienti cronici portatori anche di altre patologie che potrebbero avere bisogno dell’intervento del medico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA