otonare

Commenti pubblicati:
Martedì 20 Febbraio 2018, 14:16
Povero ragazzo e povera donna.
Lunedì 19 Febbraio 2018, 14:02
I casi di esistenze miserabili come quelle di questi due "genitori", se tali si possono definire, e degli attempati "clienti", dovrebbe far riflettere. Esiste una sessualità che nel bigottismo e nel falso moralismo assume le forme aberranti di questo e di moltissimi altri casi simili. I due vegliardi, con buone probabilità, sono rispettabili signori che magari vanno a messa la domenica nel paesotto siciliano (ma potrebbe essere Veneto). Quando la sessualità viene vissuta come fatto morboso, come peccato o come strumento di sopraffazione verso chi non può difendersi, negando la dignità dell'altro e la propria, ci si trova di fronte a queste situazioni tragiche. L'educazione ad una sessualità vissuta come un atto naturale della vita, senza falsi tabù che spesso nascondono mostri, in cui il rispetto dell'altro e di se stessi è il centro del piacere sono una cosa urgente in questo paese e non solo ....
Venerdì 16 Febbraio 2018, 10:51
La morte di un adolescente non permette esercizi di fantasia, ipotesi, ragionevoli riflessioni o manipolazioni miserabili. La morte di un ragazzo così, lascia in silenzio, senza parole. Un abbraccio a questa povera famiglia.
Venerdì 16 Febbraio 2018, 00:04
Un giorno, intervistando un importante giornalista tedesco corrispondente dall'iItalia, gli chiesero in due parole che definisse un carattere attribuibile agli italiani, lui ci definì senza esitazioni come un: «popolo debole e suscettibile ...» questa definizione l'ho sempre trovata disarmantemente calzante quanto sintetica ....
Mercoledì 14 Febbraio 2018, 13:52
Bravo! un atto istintivo e di coraggio, virtù fuori moda ultimamente.
Sabato 3 Febbraio 2018, 16:52
Più che l'esistenza di un altro psicolabile con manie fascistoidi, quello che mi sembra rilevante è che la Lega Nord, nelle "severe" selezioni dei propri candidati, abbia pensato di raccattare voti con uno per il quale non ha votato nemmeno la madre. E poi ci si preoccupa della scarsa competenza dei cinque stelle .....
Giovedì 1 Febbraio 2018, 15:25
Ma lei deve disporre di speciali informatori "serenissimi" perché, dal articolo, non mi pare si deduca in nessun modo la provenienza della signora. A dirla tutta, in mancanza di notizie aggiuntive, una maestra che dimentica le doppie sa tanto di veneta con la V maiuscola .....
Giovedì 1 Febbraio 2018, 13:59
Questa poveraccia che stava solo cercando di esprimersi nell'idioma locale dimenticando l'uso di qualche doppia .....
Lunedì 29 Gennaio 2018, 09:22
Questo è il livello della classe politica di questo paese, specchio di tanta parte dei suoi sudditi. Sapere di dire fesserie ma farlo lo stesso, per poter dare in pasto a quelli che, con la bava alla bocca, gli garantiscono di continuare per tutta la vita a non lavorare a prendere 200000 euro all'anno. Uno dei paesi che storicamente esporta più di quanto importa dovrebbe mettere i dazi alle importazioni. Robe da matti ......
Venerdì 26 Gennaio 2018, 16:25
Si il signor Fiorenzo77 che altri commentatori, lo hanno capito perfettamente che il medico era ironico, ma siccome sono in malafede, e un po di razzismo cercano di mettercelo a costo di passare per tonti, si arrampicano sugli specchi, tirando fuori pause caffè inesistenti, o questioni di competenza che non sono in discussione in questo articolo.
Venerdì 19 Gennaio 2018, 12:08
Quando i migranti siamo noi ...
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 09:14
I "ragazzoni", come li chiama lei, a quanto descrive l'articolo, erano denutriti, legati con catene al buio. La ragazza di 17 anni che è fuggita, ne dimostrava 10 ....!!! secondo un altro articolo. All'immaginabile assenza di tono muscolare dovuta all'immobilità, al possibile stato di salute conseguente le condizioni ambientali, si aggiunge uno stato di prostrazione psicologica di chi conosce solo la segregazione come condizione. Non è mica così difficile sforzare un po l'immaginazione .....
Martedì 16 Gennaio 2018, 09:48
Eh certo ...! cosa vuoi che un «brutto», un «meno fortunato», non abbia diritto a divertirsi un po ..... Certo lei non si divertirà tanto, e se fosse una sua familiare a fare questa"meritoria" opera sociale, sarebbe ugualmente ..... «corretto»
Sabato 13 Gennaio 2018, 23:55
92 anni ..... e c'è ancora chi crede in un Dio buono e giusto ..... Che la terra gli sia pesante!
Lunedì 8 Gennaio 2018, 23:21
Quanta ipocrisia, a 16 anni non si chiede niente di meglio ...
Lunedì 8 Gennaio 2018, 10:59
Può scommetterci ....!!
Domenica 31 Dicembre 2017, 11:34
Povera piccola.
Giovedì 21 Dicembre 2017, 14:50
E' interessante come quando le cose appaiono come macchinose e foriere di loschi affari diventano "cose italiane" mentre tutto quello che risulta dare risultati o è fatto in modo efficiente è .... "roba veneta". La Regione Veneto dalla sua istituzione nel 1970 è stata amministrata in modo ininterrotto. Dai Bernini e dai ai Galan, "dogi" di lungo corso, nonché da Zaia che si appresta ad uguagliare i predecessori per permanenza. Tutti orgogliosi veneti purosangue, i primi due caduti in disgrazia per il reiterato malaffare a cui si dedicavano, il terzo, si vedrà .... Sempre costoro controllano, con i loro uomini nei posti di potere, le USSL regionali. Il che dovrebbe far riflettere, anziché farne una questione di provenienze, ma per pulirci la coscienza, di occhi, ne chiudiamo anche due, se serve ....
Martedì 19 Dicembre 2017, 16:11
Personalmente non so dire se questa specifica misura sarà utile. L'idea di porre degli incentivi mi sembra in linea teorica giusta, visto che come in tutti i lavori puo rappresentare uno stimolo a far di più. Mi pare altrettanto giusto ci debba essere una penalizzazione per chi risulta assente senza oggettive e inconfutabili ragioni. La penalizzazione ai colleghi mi pare andare nella direzione di responsabilizzare l'assenteista, da un lato, e nel evitare forme di accondiscendenza reciproca o di connivenza che spesso sono presenti tra i colleghi. Purtroppo il senso di responsabilità in questo paese va incentivato con "le"cattive" altrimenti i meccanismi mafiosi dei furbetti dilagano.
Martedì 19 Dicembre 2017, 10:33
Qui si parla di diritto all'eutanasia per malati terminali o per persone con infermità gravissime che decidono volontariamente di anticipare la loro morte. Qualsiasi malato di SLA, per fare un esempio, che sia in grado di deambulare, godere anche se in forma limitata della vita, stia pur certo che non prenderà in considerazione l'eutanasia. Chi invece per la stessa malattia giace da anni in un letto alimentandosi con un sondino, impossibilitato anche a togliersi la vita, deve poter essere libero di scegliere di andarsene con dignità.
Lunedì 18 Dicembre 2017, 17:50
Veder consumarsi la propria compagna o compagno, con cui si sta progettando la vita deve essere un'esperienza devastante, soprattutto a quell'età. Tentare di vivere ogni giorno la normalità sapendo che il tempo che resta è contato. L'istinto di fare progetti per un futuro che non ci sarà, rende ogni azione vana. Questa bellissima ragazza dal viso dolce, meritava di scegliere almeno come andarsene. Un paese che guarda alla vita e alla morte concino sguardo lucido, deve aiutare i propri cittadini ad andarsene con dignità.
Domenica 17 Dicembre 2017, 13:33
In un certo senso devo darle ragione. E' anche grazie a queste menti brillanti se gente senza arte ne parte, allergica ai libri fin da piccoli, il cui mondo ristretto è contenuto in una piccola parte della loro stessa regione, hanno qualche voce. Marginale certo, ma pur sempre meglio del bar Sport a cui erano relegati fino a ieri. Se lo avessero saputo ....
Sabato 16 Dicembre 2017, 13:11
Credo che il suo principale timore sia proprio che tra quei ragazzi escano, non dico dei geni, che al mondo sono pochi, ma anche solo delle belle teste. Mentre magari qualche veneto "sucon" nato nel "bombaso" si specializza in "sprisseti" con o senza oliva. Tutti quei ragazzi, fin da piccoli, hanno dovuto imparare una lingua diversa da quella che ascoltano in casa, hanno dovuto imparare ad adattarsi alla diversità, spesso hanno dovuto fare da interpreti fin da piccoli ai genitori. Alcuni di loro avranno la "fame" di cambiare il proprio destino e di dimostrare che valgono qualcosa agli ignoranti che vivono di pregiudizi. Provi andare nella Silicon Valley e vedere quanti cinesi, indiani, pakistani, polacchi, coreani, figli di immigrati poveri, oggi sono a capo di progetti di primo livello. Il signor Steve Wozniak, magari a lei dice poco, era figlio di immigrati polacchi di prima generazione. Satya Nadella, nato in India è CEO di Microsoft, e l'elenco sarebbe infinito. Tutto questo lo sanno anche i più zucconi, ma ci sono sempre delle eccezioni ....
Sabato 16 Dicembre 2017, 12:39
Legge sacrosanta per un paese che si voglia definire "civile".
Giovedì 7 Dicembre 2017, 17:56
"ultras laziale degli irriducibili" .... si spiega tutto .....!
Lunedì 4 Dicembre 2017, 12:34
La risposta alla sua domanda è scritta nell'articolo che forse ha letto troppo velocemente. Ma evidentemente lei esclude in partenza l'altruismo e la buona fede del professore solo per giustificare la propria malafede ....
Lunedì 4 Dicembre 2017, 12:31
Come volevasi dimostrare. ".......Quanto ai famosi 30 euro al giorno per migrante, la questione è ancor più semplice. I suoi 6 ospiti - come già detto da Calò - dallo scorso marzo sono usciti economicamente dal sistema d'accoglienza e lo Stato non eroga più nulla per loro." sta scritto nell'articolo, ma magari è una menzogna, chi lo sa ......
Lunedì 4 Dicembre 2017, 10:33
La reazione alla decisione del signor Calò, per la verità, era assolutamente prevedibile. Gli Haters professionali che popolano la rete, nel tentativo di ammazzare la noia e scaricare le proprie, molte, frustrazioni, accorrono come le api al miele a notizie come queste. I profili degli "odiatori" sono sempre piuttosto simili. Per lo più stesso orientamento politico declinato su scala nazionale o regionale a seconda di chi viene percepito come il nemico e a seconda, del periodo storico. Quando qualche capo popolo a cui si ispirano e di cui assumono il ristretto vocabolario, va raccattare voti in Sicilia o Campania li manda in confusione, ma poi basta qualche frase razzista, qualche ammiccamento a qualche testa rasata, e la voglia di dare in testa a qualcuno prevale su tutto. Quando a corto di argomenti, spesso per la verità, tornan buone le "radici cristiane", i crocifissi a scuola, i presepi a Natale, la famiglia tradizionale, ecc, ecc. Naturalmente la difesa è sempre ai simboli, perche spendibili come armi di battaglia contro gli "infedeli", in perfetto stile talebbano. Quando poi il papa, qualche prete che si da da fare oltre che a predicare, o semplicemente qualche cittadino che da loro una lezione esemplare di cosa dovrebbe essere l'essere veri "cristiani", misurando così la loro totale incoerenza, vanno fuori di testa. Dopo mesi spesi a ripetere il mantra appreso "che se li prenda in casa sua ...!" emulando il capo, si trovano quello che effettivamente lo fa. Dopo un primo smarrimento, e la pressione sanguigna alle stelle, cercando la crepa in cui scaricare il loro veleno, che opportune ghiandole producono senza sosta, ecco l'aver green: i 35 euro al giorno!!! Qualsiasi spiegazione è plausibile meno che quella della carità umana, talvolta anche cristiana. C'è sempre un secondo fine, un utile necessariamente losco, da sventolare come antidoto alla propria incoerenza e al proprio egoismo. Ma la cosa che inconsciamente fa loro più male, è sapere che il sig. Calò, nella sua fattuale coerenza, è un uomo felice. Ed è uno che ha trovato una fonte per la propria felicità, che non conosce crisi e non dipende dagli altri ne dalla propria ricchezza, ma solo dalla propria volontà e dalla propria cultura. Nulla di più imperdonabile per costoro .....
Venerdì 1 Dicembre 2017, 12:28
Ha fatto più Toscani per rendere popolare il marchio Benetton nel mondo che qualsiasi maglione prodotto. Se veramente coinvolge di nuovo quel geniaccio per le campagne pubblicitarie e innova nel prodotto, potrebbe aver ragione ....
Giovedì 30 Novembre 2017, 13:46
E' vero che l'ignoranza, specie se profonda, è di per se un pericolo, ma quando ne incrocio uno per strada provo lo stesso senso di compassione che provo vedendo sta pagliacciata. Da soli, spogliati della forza del branco e dalla stessa divisa, emanano un insicurezza del tutto comune a ragazzi anche di ideologia opposta. Insomma, da solo temo più i danni che può arrecarmi un bancario zelante, o un politico disonesto. Va anche detto che quando sono in branco preferiscono scatenare la loro frustrazione contro gente che non può reagire, gente che considerano debole e sola e non credo di averne le sembianze. Aggiungo anche, e chiudo, che se proprio uno di questi decidesse di attaccar briga, se non armato, rischia di prenderne tante .....