otonare

Commenti pubblicati:
Venerdì 4 Maggio 2018, 11:01
Che esista un problema per l'identità di Venezia e la vita dei suoi cittadini è da tempo fuori discussione. Ormai, in giro per il mondo, si parla più dell'equazione Venezia - Disneyland che della sua storia e della sua bellezza e la presenza dei tornelli toglie, se possibile, anche l'ultimo dubbio che di parco tematico si tratti. Detto ciò, mi piacerebbe sapere come questi maestri della retorica vuota, del "ghe pensi mi ...", intendono dar attuazione, anche se minima, alle loro incoerenti parole. Come si può pensare di limitare oggi l'accesso alla città con i fornelli o con la prenotazione delle entrate quando Hotel, pensioni, case turistiche, hanno già i calendari delle prenotazioni pieni fino ad ottobre. Cosa dovrebbero fare? dire ai loro ospiti che purtroppo non hanno prenotato il biglietto di entrata e potranno farsi un giro a Padova anziché a Venezia? E' concedendo permessi di costruire ai nuovi Hotel che questa amministrazione ritiene di limitare l'invasione turistica? .... Purtroppo l'incoerenza di questi signori, votati a larga maggioranza, non è che lo specchio di quella di chi li elegge e che un minuto dopo averli votati, piagnucola nell'anonimato per poi tornare a votarli alla prima "partita" elettorale con la sciarpa al collo ....
Venerdì 27 Aprile 2018, 12:28
Mi pare condivisibile la scelta del giudice. In casi come questi l'unico modo di interrompere l'accerchiamento del clan è isolare la persona e cercare un percorso alternativo. Ovviamente il carcere da solo non è sufficiente ma è un inizio
Martedì 3 Aprile 2018, 14:11
Più che ribadire che non mi riferivo a tutti i giovani ma ad una parte di essi, così come una parte dei "meno giovani" ovvero adulti, non posso fare e quello che ho scritto mi pare chiaro.
Martedì 3 Aprile 2018, 12:31
« .... la completa mancanza di responsabilità che riguarda giovani e meno giovani, di questo paese». Non vedo in che punto di quanto da me scritto ci sia una generalizzazione nei confronti della categoria dei giovani. Dico semplicemente che a tutte le età c'è un dato allarmante circa l'irresponsabilità. So bene che di giovani responsabili ce ne sono e spero siano la larga maggioranza, ma a me fa paura leggere con frequenza che "giovani e meno giovani" anziché soccombere all'istinto di aiutare e di rispondere delle proprie azioni rispondano a quello di darsela a gambe come se non fosse accaduto nulla, non le pare ...?
Martedì 3 Aprile 2018, 11:36
Al dirà dei "periti stradali" e dei "giuristi" che abbondano sempre tra i commentatori, mi pare che il problema più allarmante sia la completa mancanza di responsabilità che riguarda giovani e meno giovani, di questo paese. Questa ragazza, che in nessun punto dell'articolo, pare aver accusato il povero ragazzo di essere senza luci o catarifrangenti, non solo non si è fermata a prestar soccorso sul momento, ma ha tentato di depistare la madre inventando furbescamente una menzogna. Poi ci si stupisce dei politici irresponsabili. Quelli sono semplicemente lo specchio del paese, visto che tra i tanti irresponsabili, sono semplicemente i più furbi ....
Giovedì 29 Marzo 2018, 10:32
Che miseria umana ..... !! Ogni loro azione va contro i più basilari "principi cristiani". Il crocifisso per questi poveracci, è solo un arma politica per chiamare a raccolta un po di falsi credenti pronti a votarli....
Giovedì 29 Marzo 2018, 00:59
Se non è "incapace di intendere e di volere", una madre che uccide le proprie figlie non so chi altro possa esserlo ...
Martedì 20 Marzo 2018, 00:25
Si potrebbe dire che il pennuto perde le nere piume ma non il vizio della contraddizione .... Sarebbe bello, e forse umano, che quanto lei afferma fosse vero anche per chi è nato dall'altra parte del Mediterraneo, delle cui difficoltà esistenziali, degli amori, delle sofferenze, delle vite, ce ne infischiamo, alla faccia della "pietas".....
Martedì 20 Marzo 2018, 00:14
Complimenti, è riuscito a tirar fuori un po di razzismo anche di fronte ad un caso che non potrebbe centrare di meno. Il pover uomo, fino a prova contraria, è morto in solitudine, condizione questa, che nulla ha a che fare con le sue ossessioni di invasione. La solitudine purtroppo è una condizione dell'essere umano, tanto in italia come in qualsiasi altro paese del mondo. Se i suoi vicini in sette anni non se ne sono preoccupati si figuri se poteva farlo "lo Stato" ....
Mercoledì 14 Marzo 2018, 12:36
Ameno che non sia immigrato, peggio se clandestino, allora è colpevole anche se non ha commesso il fatto. La coerenza, questa sconosciuta ....
Martedì 13 Marzo 2018, 23:06
Raddoppio di poltrone e piccoli poteri in vista, insomma suicidio all'italiana, lento e inconsapevole ....
Mercoledì 7 Marzo 2018, 09:46
Beh! una formazione più «completa» di così ....!
Lunedì 26 Febbraio 2018, 19:24
Un commento più infelice non si poteva scrivere, complimenti! In qualcosa bisogna pur distinguersi......
Martedì 20 Febbraio 2018, 14:16
Povero ragazzo e povera donna.
Lunedì 19 Febbraio 2018, 14:02
I casi di esistenze miserabili come quelle di questi due "genitori", se tali si possono definire, e degli attempati "clienti", dovrebbe far riflettere. Esiste una sessualità che nel bigottismo e nel falso moralismo assume le forme aberranti di questo e di moltissimi altri casi simili. I due vegliardi, con buone probabilità, sono rispettabili signori che magari vanno a messa la domenica nel paesotto siciliano (ma potrebbe essere Veneto). Quando la sessualità viene vissuta come fatto morboso, come peccato o come strumento di sopraffazione verso chi non può difendersi, negando la dignità dell'altro e la propria, ci si trova di fronte a queste situazioni tragiche. L'educazione ad una sessualità vissuta come un atto naturale della vita, senza falsi tabù che spesso nascondono mostri, in cui il rispetto dell'altro e di se stessi è il centro del piacere sono una cosa urgente in questo paese e non solo ....
Venerdì 16 Febbraio 2018, 10:51
La morte di un adolescente non permette esercizi di fantasia, ipotesi, ragionevoli riflessioni o manipolazioni miserabili. La morte di un ragazzo così, lascia in silenzio, senza parole. Un abbraccio a questa povera famiglia.
Venerdì 16 Febbraio 2018, 00:04
Un giorno, intervistando un importante giornalista tedesco corrispondente dall'iItalia, gli chiesero in due parole che definisse un carattere attribuibile agli italiani, lui ci definì senza esitazioni come un: «popolo debole e suscettibile ...» questa definizione l'ho sempre trovata disarmantemente calzante quanto sintetica ....
Mercoledì 14 Febbraio 2018, 13:52
Bravo! un atto istintivo e di coraggio, virtù fuori moda ultimamente.
Sabato 3 Febbraio 2018, 16:52
Più che l'esistenza di un altro psicolabile con manie fascistoidi, quello che mi sembra rilevante è che la Lega Nord, nelle "severe" selezioni dei propri candidati, abbia pensato di raccattare voti con uno per il quale non ha votato nemmeno la madre. E poi ci si preoccupa della scarsa competenza dei cinque stelle .....
Giovedì 1 Febbraio 2018, 15:25
Ma lei deve disporre di speciali informatori "serenissimi" perché, dal articolo, non mi pare si deduca in nessun modo la provenienza della signora. A dirla tutta, in mancanza di notizie aggiuntive, una maestra che dimentica le doppie sa tanto di veneta con la V maiuscola .....
Giovedì 1 Febbraio 2018, 13:59
Questa poveraccia che stava solo cercando di esprimersi nell'idioma locale dimenticando l'uso di qualche doppia .....
Lunedì 29 Gennaio 2018, 09:22
Questo è il livello della classe politica di questo paese, specchio di tanta parte dei suoi sudditi. Sapere di dire fesserie ma farlo lo stesso, per poter dare in pasto a quelli che, con la bava alla bocca, gli garantiscono di continuare per tutta la vita a non lavorare a prendere 200000 euro all'anno. Uno dei paesi che storicamente esporta più di quanto importa dovrebbe mettere i dazi alle importazioni. Robe da matti ......
Venerdì 26 Gennaio 2018, 16:25
Si il signor Fiorenzo77 che altri commentatori, lo hanno capito perfettamente che il medico era ironico, ma siccome sono in malafede, e un po di razzismo cercano di mettercelo a costo di passare per tonti, si arrampicano sugli specchi, tirando fuori pause caffè inesistenti, o questioni di competenza che non sono in discussione in questo articolo.
Venerdì 19 Gennaio 2018, 12:08
Quando i migranti siamo noi ...
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 09:14
I "ragazzoni", come li chiama lei, a quanto descrive l'articolo, erano denutriti, legati con catene al buio. La ragazza di 17 anni che è fuggita, ne dimostrava 10 ....!!! secondo un altro articolo. All'immaginabile assenza di tono muscolare dovuta all'immobilità, al possibile stato di salute conseguente le condizioni ambientali, si aggiunge uno stato di prostrazione psicologica di chi conosce solo la segregazione come condizione. Non è mica così difficile sforzare un po l'immaginazione .....
Martedì 16 Gennaio 2018, 09:48
Eh certo ...! cosa vuoi che un «brutto», un «meno fortunato», non abbia diritto a divertirsi un po ..... Certo lei non si divertirà tanto, e se fosse una sua familiare a fare questa"meritoria" opera sociale, sarebbe ugualmente ..... «corretto»
Sabato 13 Gennaio 2018, 23:55
92 anni ..... e c'è ancora chi crede in un Dio buono e giusto ..... Che la terra gli sia pesante!
Lunedì 8 Gennaio 2018, 23:21
Quanta ipocrisia, a 16 anni non si chiede niente di meglio ...
Lunedì 8 Gennaio 2018, 10:59
Può scommetterci ....!!
Domenica 31 Dicembre 2017, 11:34
Povera piccola.