pierdevelopo_nerdoni

Commenti pubblicati:
Martedì 16 Luglio 2019, 11:58
il fatto che il limite sia 90 non significa che devi andare a 90, anzi se stai un po sotto magari hai piu' probabilita' di arrivare a destinazione sano e salvo.
Lunedì 15 Luglio 2019, 14:28
quindi secondo te è piu facile controllare un territorio 30 volte piu' grande di quello italiano? fatti una domanda e datti una risposta.
Domenica 7 Luglio 2019, 09:45
I danni provocati a persone o cose sono direttamente proporzionali all'energia dissipata nell'impatto, quale dipende dalla quantità di moto che si puo' riassumere in M x V, dove M e' la massa e V la velocità, in parole povere quello che lei ha detto è sbagliato, perche' dalla formula si evince che anche la velocità (oltre che alla massa) ha un importanza fondamentale.
Mercoledì 3 Luglio 2019, 12:07
osserva come sono fatte male le piste ciclabili qui in itaglia (solo se hai girato l'Europa puoi capire questo), poi capisci perche' i ciclisti non le usano.
Mercoledì 3 Luglio 2019, 12:03
smartfoinomane al volante = pericolo costante.
Martedì 2 Luglio 2019, 16:22
i soliti eventi fuffa per dare l'impressione della vocazione ciclabile, poi chi invece la bici la usa sul serio scopre nei dintorni le peggiori piste ciclabili che una mente umana potesse concepire.
Martedì 2 Luglio 2019, 11:24
in Brasile usano lo chuveirinho che tradotto sarebbe il "doccino": un tubo con una cornetta della doccia in miniatura, che a mio avviso è piu comodo del bidet in quanto indirizzi il getto nelle parti che interessano (rimanendo seduto nel wc) e poi non devi lavare il bidet.
Lunedì 1 Luglio 2019, 10:02
Si chiama "teoria delle finestre rotte", questa non riguarda solo le cose, ma anzi e sopratutto si applica alle persone. Quando tu immetti elementi "poco civili" in una società civile poi si "corrompono" anche gli altri componenti, è per l'appunto quello che sta succedendo nelle scuole: ragazzi italiani che stanno assimilando le regole tribali dei nuovi arrivati, dovrebbe essere il contrario ma la suddetta teoria spiega inequivocabilmente che purtroppo cio' non avverrà se non applichiamo estremi rimedi.
Martedì 25 Giugno 2019, 11:20
Ci sono innumerevoli passaggi ciclabili su ponti e cavalcavia con quelli spigoli qui in itaglia, cose che farrebbero rabbrividire un cittadino europeo d'oltralpe, ma in itaglia va sempre bene cosi.
Martedì 25 Giugno 2019, 08:04
chissà cosa stava guardando il camionista che non avrebbe visto l'operaio sulla carreggiata.
Domenica 23 Giugno 2019, 22:24
gli operatori dovrebbero essere muniti di taser, altro che telecomando.
Venerdì 21 Giugno 2019, 16:00
ma ti pare che nella repubblica delle banane verranno mai emanate tali leggi? Questi nuovi venditori sono un pozzo di cultura e civiltà: dobbiamo imparare da loro; come disse una famosa statista che va a fare shopping protetta da una scorta armata da fare invidia al presidente degli USA.
Martedì 11 Giugno 2019, 13:12
il caffe' al mattino bisogna berlo, magari anche doppio
Venerdì 7 Giugno 2019, 17:28
in giugno alle 5:30 am il sole è già sorto, la temperatura abbastanza piacevole (qualche ora dopo diventa insopportabile) per fare cicloturismo o altri sport, difficile da capire per qualcuno che queste attività non le ha mai provate.
Giovedì 6 Giugno 2019, 10:41
un napoletano, che strano.
Mercoledì 5 Giugno 2019, 11:47
effetti collaterali post-ramadan.
Martedì 4 Giugno 2019, 05:47
in 40 anni di Pedemontana sono riusciti a fare 7 Km, questa è l'Italia del fare...le cose con molta calma.
Venerdì 31 Maggio 2019, 12:20
in certe "culture" i freni inibitori non sono mai esistiti
Mercoledì 29 Maggio 2019, 11:37
ormai è diventata una moda: inaugurare le opere quando sono ancora in stato embrionale.
Martedì 28 Maggio 2019, 21:29
per legge è vietato anche se tieni lo smartphone spento in mano mentre guidi. Anche se in questo caso sembra che il tizio non stesse messaggiando o comunque intento a guardare lo schermo, ma tenendolo semplicemente in mano puntandolo sul lunotto e (si spera) guardando avanti, quindi tutto sommato era attento alla strada.
Domenica 26 Maggio 2019, 18:25
ha ragione, proseguendo da nord verso sud, c'è un cartello limite 70 KMpH circa 200 metri prima della pista ciclabile (il che significa che prima di quel cartello era a 50 KMpH) , ma poi dopo altri 130 metri dall' intersezione con la ciclabile c'è un altro cartello che la riporta a 50 KMpH. In pratica cartelli disposti in quel modo invitano ad accellerare prima della ciclabile e poi a rallentare subito dopo averla incrociata. Sembra assurdo, ma in questo bizzarro paese funziona cosi!
Domenica 26 Maggio 2019, 17:57
appunto, in italia manca il rispetto delle regole ed il senso di civiltà, per cui succede piu' spesso qui che in altri paesi piu' civilizzati.
Domenica 26 Maggio 2019, 13:54
che le contestazioni hanno agito come una fattura (non elettronica).
Domenica 26 Maggio 2019, 11:53
ladri obsoleti... con tutti i telepass e sistemi elettronici di pagamento quanti contanti speravano di trovare?
Domenica 26 Maggio 2019, 11:46
se lei tornasse a vivere nelle caverne se ne risolverebbero molti di più.
Domenica 26 Maggio 2019, 09:53
il limite su quel punto è 50 kmph
Domenica 26 Maggio 2019, 09:27
la Treviso-Grisignano (perchè chiamarla Treviso-Ostiglia mi sembra una presa per i fondelli) , seppur buona come intento di recuperare una linea ferroviaria abbandonata, di per se rappresenta una scelta illogica dal punto di vista della sicurezza dei ciclisti: troppe intersezioni con strade extraurbane. Le piste ciclabili vanno fatte parallele alle strade (non solo nei rettilinei, ma anche sulle rotatorie ed incroci); di tutte le piste ciclabili che ho visto nel nord Italia veramente pochissime sono fatte con i criteri giusti. Amministratori e tecnici comunali: compratevi un biglietto d'aereo ed andate a guardare nel reto d'Europa come sono state costruite.
Sabato 25 Maggio 2019, 21:06
ha ragione, ma io da pedone che rispetta il cds vedo spessissimo veicoli che non si fermano sulle striscie pedonali. Inutile dare la colpa ad una categoria o all'altra: l'incivilta' in questo paese è ampiamente diffusa in tutte le categorie!
Sabato 25 Maggio 2019, 14:04
sta parlando dell'Olanda degli anni 50-60 del secolo scorso immagino, quando il loro territorio non era ancora coperto dalle piste ciclabili ovunque.
Sabato 25 Maggio 2019, 11:51
"Non si combatte il degrado con i blitz, proviamo ad usare gli spritz" bello come slogan, l'importante è crederci 🤔