Rodolfo Anconetani

Commenti pubblicati:
Martedì 20 Marzo 2018, 15:49
Se la figlia era d'accordo. Se la madre era d'accordo. Se l'amante era d'accordo. Se tutti e 3 erano d'accordo, nessuno ha fatto del male a nessuno. Se nessuno fa del male a nessuno perche' bisogna tirare in ballo avvocati e gente che sbava pur di condannare?
Martedì 20 Marzo 2018, 15:45
che dimentichi di esser stata fotografata nuda? a quell'eta' si sono gia' fatte fotografare nude da decine di ragazzi, sveglia!!
Martedì 20 Marzo 2018, 15:43
lei ha letto da qualche parte che non era consenziente? Stia tranquilla che la madre non l'ha presa a pugni in faccia per ottenere una foto.
Lunedì 19 Marzo 2018, 18:11
Se la figlia era consenziente non vedo sto gran scandalo. Nessuno obietta se una 14enne ha rapporti sessuali (l'eta' del primo rapporto in Italia e' comunque sotto i 14 in media) ma diventa apocalittico una foto senza veli? La madre si sara' vantata di avere una bella figlia...e il suo amante avra' apprezzato. Fine. Dove sta la violenza? dov'e' l'abominio? La giurisprudenza dovrebbe bloccare chi uccide o ruba piuttosto che perdere tempo su 3 persone consenzienti che fanno i fatti loro.
Mercoledì 14 Marzo 2018, 00:42
Se abbiamo una caldaia a condensazione che consuma 15 mc/gg per 180mq, un metro cubo di metano costa 1 euro circa.Ammettiamo che ogni parrocchia consumi, stando molto larghi come DIECI case da 180mq..e abbiamo 8 parrocchie. Il calcolo è volutamente esagerato proprio per non lasciare spazio a dubbi..e tralasciamo che una caldaia o un sistema termoconvettore industriale ha un rendimento doppio rispetto a una caldaia casalinga. I metri necessari per scaldare 8 parrocchie per 24ore sono quindi 15 x 10 x 8 = 1200. Tuttavia basta scaldarle per 3 ore per la messa (si accende il riscaldamento 2 ore prima..e 1 ora dura la messa) Dobbiamo quindi dividere 1200 : 8 (3 ore è un ottavo di un giorno) = 150 metri cubi. Quindi 150 euro. Come hanno calcolato 440 euro?? anche se fosse riscaldamento elettrico comunque non arrivano neanche lontanamente a quella cifra
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 02:22
Non credo lei sia nella posizione di poter insegnare a un medico quali domande fare per una iniezione di un farmaco palliativo. Eventuali reazioni comunque sono gia' escluse dal fatto che non si erano manifestate nelle precedenti iniezioni. Ai parenti verra' certamente sollevata l'accusa di diffamazione.
Martedì 16 Gennaio 2018, 17:16
E' morta 1 mese fa..ed e' impossibile parlare di malasanita' anche perche' un medico non ha tanto di che sbagliare per una iniezione del genere..Semplicemente la signora aveva gia' le ore contate e si e' spenta dal medico. Fosse successo 1 ora prima o 1 ora dopo nessuno avrebbe detto niente..e invece ora i parenti cercheranno di estorcere denaro al medico. Per fortuna statisticamente ci perdono solo gran soldi di avvocati.
Giovedì 4 Gennaio 2018, 05:33
Pena di morte alla madre! Pensa alla figlia..e' stata fotografata nuda dalla propria madre, rimarra' scioccata a vita poverina. Ci vorranno fior fior di psicologi prima che possa farsi fotografare ancora da qualcuno! Speriamo non tenti il suicidio :(
Giovedì 4 Gennaio 2018, 05:29
Giusto! Bisogna sbattere in galera qualunque madre fotografi la propria figlia nuda! Speriamo adottino presto un sistema di scansione globale album di famiglia con pene ben delineate : 10 anni per la detenzione e almeno 30 anni per chi trae godimento nel vedere che so, una foto di una minore al mare. Così si fa!
Martedì 19 Dicembre 2017, 18:49
Solidarietà ai cinesi : gente che lavora e che non chiede soldi a nessuno...evidentemente scomodi a qualche negozio di italiani che si divertiva a vendere magliette a 200 euro. Speriamo resistano a questo inutile sopruso
Sabato 25 Novembre 2017, 02:22
Ottima idea! Cosi' la donna non verra' comunque assunta, si mette in cattiva luce un'azienda intera e magari il Capo decide di lasciare tutti a casa per trasferire la fabbrica in Polonia dove la gente frigna meno e lavora di piu' (e se fa i figli se ne prende cura senza pretendere che lo facciano gli altri)
Venerdì 8 Settembre 2017, 04:48
Paghera' eccome..le auto coinvolte procedevano senza problemi e si sono viste centrare dal motociclista. E' chiaramente sorpasso azzardato (e non venirmi a dire che il furgone ha accelerato per non farsi superare..da una moto!)
Mercoledì 26 Luglio 2017, 00:11
Infatti è scattata la denuncia..mica l'arresto. Del resto anche se viene stabilito il valore obiettivo del bene, la transazione potrebbe anche definirsi valida se il venditore accetta un pacchetto di sigarette in cambio, o un foglio di carta bianco (come puo' essere l'assegno scoperto). L'auto sara' gia' stata rivenduta o girata a terzi (dato che a processo non ultimato non ci puo' essere fermo amministrativo) e loro, da nullatenenti, sanno perfettamente di non rischiare assolutamente nulla :(
Martedì 27 Giugno 2017, 23:41
E' solo la conseguenza della folle politica suicida attuata dal Direttore Compostella : La "fusione" tra ulss di Adria e Rovigo ha penalizzato quella di Adria (che era in pareggio di bilancio) col licenziamento di 40 dipendenti esterni che contribuivano e non poco a rendere tutto operativo. E i cittadini in fila sono quelli che gli pagano 110mila euro di stipendio :(
Venerdì 19 Maggio 2017, 02:31
"l'uomo le avrebbe messo la faccia in mezzo alle gambe, senza che nessuno dei passeggeri che erano presenti intervenisse in sua difesa" ---> e' evidente che non sia sembrata a nessuno una situazione di estremo pericolo.. Classico rapporto consenziente, poi si intromettono i genitori e scatta la denuncia.
Mercoledì 17 Maggio 2017, 05:14
Troppo facile lanciare la denuncia e aspettare di incassare il bottino: il medico (che ne fa 1000 all'anno di colonscopie e quindi "ne sa qualcosa") puo' provare facilmente la bonta' del proprio operato, ha testimoni e l'intervento e' filmato. Bisognerebbe introdurre una penale..se ha torto il medico OK paga (lui o l'ospedale) se hanno torto i familiari, dovrebbero pagare LORO una forte multa per diffamazione e per aver fatto perdere tempo e soldi al sistema giudiziario. Altrimenti ogni incidente finisce per forza in denuncia.
Giovedì 11 Maggio 2017, 01:59
Piu' che altro non colgo perche' in primis parlino di violenza sessuale etc..e solo alla fine dell'articolo di TENTATIVO di stupro. Se io prendo un biglietto del superenalotto e faccio un TENTATIVO di diventare ricco, non e' che poi posso girare in Ferrari..
Mercoledì 3 Maggio 2017, 23:13
Non c'e' nessuna casa in quel tratto di strada. Da una parte c'e' il canale, dall'altra erba e poco altro.
Mercoledì 3 Maggio 2017, 23:09
Rispettare quel limite in quel tratto significa de facto intralciare il traffico ed è pure pericoloso dato che, in una strada che costeggia il canale, rischi di fomentare sorpassi e di irritare gli altri. Per fortuna esiste anche chi viene multato per "eccesso di lentezza". Ovviamente non e' colpa tua ma di chi ha messo questi limiti assurdi :
Mercoledì 3 Maggio 2017, 23:03
Credo tu sia ironico..comunque a titolo informativo l'autovelox e' in un pezzo di rettilineo in zona praticamente disabitata, fuori Adria, con limite dei 70. Tra l'altro cattura quelli che vanno da Adria a Loreo quindi l'eventuale "rallentamento" non tange il traffico verso Adria. Classica macchina per far soldi.
Mercoledì 3 Maggio 2017, 00:54
E' regolamentato, con tutte le norme / assicurazioni etc.
Mercoledì 12 Aprile 2017, 03:42
Per fortuna invece che i Giudici, laureati, fanno i giudici..se lasciassimo la Legge in mano a quelli che commentano qui sarebbe un dramma..Ammazzare qualcuno con una bici elettrica? mappercortesia...Sono convinto che l'avvocato ora fara'passare dei brutti momenti a coloro che si sono permessi di fare un prelievo coatto. Manco fosse un malato di mente.
Giovedì 6 Aprile 2017, 01:39
Inutile iperprotezionismo..Non arriveranno a niente : se il bimbo era nascosto e/o in posizione defilata era impossibile per l'autista vederlo..e questo e' un dato di fatto: fosse stato ben visibile non sarebbe passato inosservato. E' probabile che il bimbo, furbo, abbia ideato una strategia per non andare all'asilo e ci e' riuscito..salvo poi disperarsi perche' la sua permanenza e' durata troppo a lungo. Nessuno potra' parlare di danno psicologico per una sciocchezza del genere.
Venerdì 24 Marzo 2017, 04:23
La verita' assoluta non e' ovviamente possibile dato che non c'era una telecamera a riprendere..Quello che e' accaduto "quasi" con certezza si sa gia'. I genitori spendono tempo e soldi solo perche' non accettano la realta'..forse colpa della troppa tv: credono che il mistero-giallo esista ovunque
Martedì 14 Marzo 2017, 23:48
Nella sala d'attesa del Pronto Soccorso di Adria c'e' un distributore automatico e gratuito d'acqua. Presente da ANNI. Oltre l'astanteria, superato il corridoio, c'e' un doppio distributore (a pagamento) di bottigliette d'acqua. Serve coraggio per dire che non ha potuto bere eh
Sabato 11 Marzo 2017, 16:26
e..dov'e' che la ragazza avrebbe detto di no?
Sabato 11 Marzo 2017, 16:23
Io ritengo sia una vergogna che una con 11 anni di contributi pretenda qualcosa dallo Stato (o meglio, dai cittadini che le tasse e i contributi li hanno pagati per decenni..)
Venerdì 10 Marzo 2017, 16:04
e ci ha pensato dopo 2 anni e mezzo prima di denunciare? Mappercortesia.. poi "le hanno fatto INGERIRE" mica hanno usato un imbuto ficcato in gola..Era certamente consapevole sia del fatto che quello che stava bevendo era alcool, sia che c'era pure l'altro amichetto. Poi si sarà vantata con qualche amica..è uscita la storia et voilà, la madre si incazza e una festicciola diventa di colpo uno stupro. Non condanneranno i ragazzi perche' è chiaro che se la ragazza non fosse stata consenziente, avrebbe potuto urlare..invece era tranquilla col suo ragazzo che frequentava da 1 anno e ha provato una cosa a tre. Classica bolla di sapone per spillare soldi.
Martedì 7 Marzo 2017, 03:05
dire "Vergogna!! Politici infami!!" etc va di moda..ma..obiettivamente, cosa avrebbe dovuto fare lo Stato per questo operaio in cerca di lavoro? Assumerlo come statale? Non colgo perche' colpevolizzare per forza qualcuno..Chi ha voglia di lavorare ed è disposto a darsi da fare e ad imparare il lavoro lo trova.
Domenica 5 Marzo 2017, 22:22
Non sta certo al medico mettersi a giudicare se le condizioni economiche della donna sono consone..La donna sceglie l'aborto: √® giusto che venga informata con precisione, ma se fa una scelta PER LEGGE deve esser fatta rispettare. La donna che ha fatto il giro del mondo per abortire aveva pi√Ļ di 40 anni..non aveva certo bisogno che qualcuno le spiegasse cos'√® un aborto..voleva farlo e basta. Speriamo che ora paghino quelli che si sono rifiutati di fare il proprio lavoro.