Odaldelta
9 Maggio 1942

Commenti pubblicati:
Mercoledì 19 Giugno 2019, 11:38
Ahahahah, che dice quella ciofeca del Ministro della Giustizia? ...Scusi, perchè, esiste un ministero della giustizia?
Mercoledì 19 Giugno 2019, 11:33
La UE..., Una pesante vittoria per Matteo Salvini, nel braccio di ferro con Sea Watch. Il Tar, infatti, ha confermato la chiusura del porto di Lampedusa per la ong, respingendone il ricorso. Decisione che ha fatto insorgere il Consiglio d'Europa, che ha attaccato l'Italia, ancora una volta, per la politica dei porti chiusi. Il ritornello, insomma, non cambia: Bruxelles vuole rifilare tutti quanti gli immigrati a noi. E contro il Consiglio d'Europa, sono piovute le pesantissime parole del ministro dell'Interno: "Il parere del consiglio d'Europa conta meno che zero per me - ha premesso -. Si arriva in Italia se si ha il permesso, le ong sono al di fuori di questa legge. Questa Sea Watch è da giorni a zonzo per il Mediterraneo, sarebbe già arrivata in Olanda: è una nave olandese - ha puntualizzato Salvini -. In Italia con il mio permesso non arriva nessuno. Possono mandare i Caschi blu, il commissario Basettoni, Pippo, Pluto e i Fantastici 4. Barchine e barconi non ne arrivano", ha concluso il vicepremier. Parole piuttosto chiare, le sue. Altri punti per il "fascista" nostrano. Il peperoncino brucia!
Venerdì 14 Giugno 2019, 15:18
Ergastolo, la Corte dei diritti umani..., deve essere internata in qualche manicomio prima di parlare di diritti, ma questi deficienti chi li controlla?
Venerdì 14 Giugno 2019, 15:12
Sarà difficile smentire..., vero Francesco? Al punto in cui siamo mi sorge un grande e peccaminoso sospetto, non e che sei diventato Papa per pararti il lato "B" da qualche accusa di ...(omissis).
Giovedì 13 Giugno 2019, 13:06
Ma guarda in po'..., domani mi sveglio e vado a palpare le "tette" della moglie o della figlia di quel tollerante o komunista di magistrato senza andare in escandescenze che sarebbe una attebuante...., poi gli risponderò: «la gravità del fatto è tenue», vediamo come la mettiamo...
Mercoledì 12 Giugno 2019, 19:51
Intanto il libro di Salvini va a ruba...terza edizione. contenti PD e M5S? Più li date addosso più è amato dagli italiani, quelli veri con la (I) MAIUSCOLA.
Mercoledì 12 Giugno 2019, 19:48
Tu sei un vero italiano, non vergognarti, sono altri che sono indegni di dichiararsi italiani col pretesto ...in nome del... bla...bla...,bla...
Mercoledì 12 Giugno 2019, 19:40
"La Commissione Ue uscente non può prendere decisioni né imporre sanzioni". Matteo Salvini, nella sua diretta Facebook mercoledì mattina, chiarisce come sulla procedura d'infrazione minacciata da Bruxelles contro l'Italia, il governo debba andare avanti senza paura. "Nessuna nuova tassa, ma un dialogo alla pari con l'Europa. Chiediamo di potere abbassare le tasse agli italiani perché più gli italiani comprano e pagano le tasse, più il debito scende". Qui, le dichiarazioni ufficiali. Ma i retroscena riferiscono di un Salvini ancora più combattivo, disposto quasi a ribaltare il tavolo per portare a casa la "sua" manovra. Nel CdM di martedì pomeriggio (che ha anticipato il mini-vertice a 4 di mercoledì mattina con il premier Giuseppe Conte, il vice Luigi Di Maio e il ministro dell'Economia Giovanni Tria), secondo il Messaggero Salvini avrebbe annunciato battaglia, nonostante i timori di Quirinale e Bce e le probabili pressioni dei mercati. A Bruxelles, ha spiegato Salvini ai colleghi, "non si va più con il cappello in mano" e che "questo è il governo del cambiamento anche nel rapporto con l'Unione europea". Un modo anche per chiarire a Conte e Tria che il loro puntare alla mediazione e al rispetto sostanziale dei vincoli europei potrebbe avere vita molto difficile. Ad esempio, l'eventuale accordo con la Commissione non dovrà compromettere in alcun modo il "corposo abbassamento delle tasse per famiglie e imprese" per cui ci sarebbe già spazio nella manovra per il 2020, come assicurato dai consiglieri economici leghisti, con o senza la "correzione" richiesta da Juncker, Moscovici, Dombrovskis e austera compagnia cantante. E in questo senso la teoria dei minibot che tanto agita i palazzi italiani (per ora, molto meno Piazza Affari) sembra soprattutto un segnale lanciato a Conte e a coloro con cui il premier dovrà parlare. LA STORIA ITALIANA INSEGNA CHE CE GIA' STATO QUALCUNO CHE BATTE I PUGNI SUL TAVOLO E LE PLUTODEMOCRAZIE STETTERO ZITTE, VAI SALVINI...
Mercoledì 12 Giugno 2019, 17:16
Sempre la Raggi: Ancora una storia di singolare discriminazione che proviene dalla Capitale: "Il Movimento 5 Stelle non si smentisce nella sua ipocrisia. In nome della legalità, invece di sgomberare il campo nomadi di via Salviati, per motivi di ordine pubblico visto il reiterato compimento di reati, compreso il fenomeno dei roghi tossici, oggi appena contenuto con un esborso mostruoso di soldi pubblici per impiegare vigili ed esercito, si accanisce contro i ragazzi che vorrebbero di nuovo un campo di calcio a Villa Gordiani". Lo dichiarano in una nota Fabio Sabbatani Schiuma e Christian Belluzzo, rispettivamente presidente e vicepresidente del Gruppo di Fratelli d’Italia nel Municipio V. "L’Asd Villa Gordiani infatti continua la nota dei due consiglieri di FdI – ha chiesto da tempo ai 5 stelle di bloccare lo smantellamento del campo e di immobili, peraltro concessi nel passato dalla stessa amministrazione capitolina, per poterli recuperare all’uso collettivo. La risposta dell’amministrazione non si è fatta attendere: da ieri, compresa stamattina, le forze dell’ordine stanno provvedendo allo sgombero dell’area, dove gli stessi ragazzi invocavano da tempo una riunione aperta al pubblico e straordinaria del consiglio del Municipio V". Anche avvocato, non degli italiani ma dei rom.
Mercoledì 12 Giugno 2019, 17:07
Che sia anche questa una estrazione? I soldi non muovono i voti ma di soldi +Europa di Emma Bonino ne ha presi tanti. Il partito della pasionaria radicale infatti si è fermato, alle elezioni europee del 26 maggio, al 3,1 per cento senza quindi un seggio al parlamento di Strasburgo. Ma i contributi dei "paperoni" del mondo alla Bonino sono stati ingenti. Nella lista dei benefattori, riporta il Tempo, troviamo infatti George Soros che elargito 99.789 euro, poco meno della soglia limite fissata dalla legge per i finanziamenti ai partiti. L'amicizia tra la Bonino e Soros non è una novità, ma a questo giro di voti, ad aiutare la Bonino è stata anche la moglie di Soros, Tamiko Bolton, che ha versato la stessa identica cifra. Il terzo "big" a contribuire alla causa con 100mila euro tondi a +Europa è Peter Baldwin, filantropo e marito di Lisbet Rausing, erede dell'impero svedese della TetraPack, molto impegnata in donazioni ingenti. Baldwin ha rispettato i limiti per i versamenti che riguardano il partito ma ha elargito ai candidati boniniani, in totale, 1,6 milioni di euro. E poi c'è il Centro Democratico, fondato nel 2012 dall'ex Udc Bruno Tabacci, che ha versato 30mi1a euro a +Europa. Con 10mila euro hanno contribuito anche alcuni candidati come l ex generale Vincenzo Camporini e l' avvocato Andrea Di Celso Mazziotti.
Mercoledì 12 Giugno 2019, 16:52
Allora, proprio non ci arrivi o peggio sei in mala fede che è quello che penso: un conto è lo scopo di un programma politico che viene scelto e votato, dentro non c'è un solo uomo ma centinaia e fra questi di farabutti, arrivisti, disonesti, ladri ce ne sono nella Lega come in tutti gli partiti di questa tua repubblica antifascista, è endemico, strutturale, confacente, ai principi della costituzione voluta dai partigiani bianchi e rossi. E' sempre quella sai..., quella che garantisce Caino e condanna Abele.
Mercoledì 12 Giugno 2019, 16:16
In sostanza: Romaniiiiiiii ARRANGIATEVI! Tenetevi le "scoasse" e le buche! La Raggi non si tocca altrimenti crolla tutto!
Mercoledì 12 Giugno 2019, 15:57
Come sarebbe facile ironizzare sui politici komunisti e sui loro simpatizzanti non che commentatori. Ma non ne vale la pena. Lasciamo la lingua biforcuta a chi ne ha bisogno e ne ha usufruito per 75 anni esaurendo l'intero vocabolario di falsità. Lasciate perdere questo infelice protagonista di una politica ormai vuota di contenuti (se mai fosse stata piena!). Non sono diversi sono uguali e qui trovo la risposta del "perchè" appoggiano certe manifestazioni di natura non proprio etero. Ma come si dice " de gustibus non est disputandum"!
Mercoledì 12 Giugno 2019, 11:48
Ma noooo, non vedi che si tratta di arte, un dipinto impressionistico sotto l'effetto di qualche sostanza stupefacente.
Mercoledì 12 Giugno 2019, 11:42
In galera infame..., mentre gli italiani sputano sangue per un tozzo di pane la politica dei professionisti se la ride, ma non vi bastano i soldi che prendete per gli incarichi?
Martedì 11 Giugno 2019, 21:22
Beh, lo condivido anch'io, anche se secondo "natura" mi sembra abbia detto una cosa ovvia, che in questi "strani" tempi dove la crescita dell'involuzione del pensiero umano sembra inarrestabile. Dove la regola diventa eccezione e viceversa, il "normale" diventa speranza.
Martedì 11 Giugno 2019, 19:34
Devo darti ragione, sono unicellulari, era precambriana.
Martedì 11 Giugno 2019, 19:18
A qualcuno potrebbe venire l'acquolina in bocca sentir parlare di "bisatto"!
Martedì 11 Giugno 2019, 19:13
E' vero..., è vero..., nelle loro manifestazioni carnevalesche ho visto caricature con elmetti, cinturoni di cuoio, fruste, mutande nere pure quelle di cuoio presumo...tutta una goduria...ahahahah, evidentemente a loro piacciono i truci nazisti, maschiacci!
Martedì 11 Giugno 2019, 16:48
Dovrebbe mettersi un fazzoletto bagnato sulla fronte....
Martedì 11 Giugno 2019, 16:45
Dai buffoni cosa state cercando...? I maestri dell'imbroglio delle schede elettorali sono quelli col fazzoletto rosso, ora che avete perso il comune cercate capri espiatori inesistenti, prendetevela con chi vi ha voltato le spalle, e hanno fatto bene, comunque siete divertenti. Sapeste quante volte nei lustri passati ho annullato la mia scheda con improperi voi non lo immaginate...
Martedì 11 Giugno 2019, 16:19
...per un presunto "eccesso" un ladro è stato ucciso, (lui non era "presunto" però) eliminiamo la legittima difesa? Il caldo e la perdita di voti da alla testa.
Martedì 11 Giugno 2019, 16:05
Ti sei dimenticato quelli con la falce e il martello. Non cambia nulla, ovviamente.
Lunedì 10 Giugno 2019, 19:45
Intanto: Mimmo Lucano alla sbarra: sotto processo l’immigrazione modello Riace. Finalmente...«Ancora oggi c’è stata un’esortazione del Santo Padre a salvare vite e noi questo stiamo facendo», ha detto il vicepremier leghista elencando i dati del Viminale e rispondendo agli attacchi, seppure non espliciti del Pontefice. «Dal primo gennaio ci sono stati 2mila arrivi in Italia rispetto ai 14mila anno scorso. E sul fronte dei morti e dei dispersi, dato di cui vado più orgoglioso e che offro al Santo Padre come testimonianza concreta del mio lavoro per salvare vite, i dati dell’Unhcr dicono che fra morti e dispersi dichiarati fra il 2015 e il 2018 sono circa 15mila. Nel 2019, invece, “i corpi recuperati sono stati due e quelli dichiarati 500”, ha concluso. Dopo Napolitano vieni tu kompagno Francesco.
Sabato 8 Giugno 2019, 20:24
Cara signora, non è colpa di suo marito, la colpa è dei comunisti e del vaticano, ah, aggiungerei anche di certa magistratura che di magistratura porta solo il nome, sono costoro che ci mettono in queste condizioni. Suo marito ha fatto una cosa giusta, non sarà l'unico, non sarà il primo e non sarà l'ultimo. Un po' alja volta ci prepareremo psicologicamente ad affrontare questa realtà, basta perderci 5 minuti al giorno, poi le cose vengono da se.
Venerdì 7 Giugno 2019, 19:46
"L'azione della Marina è fondamentale, è l'azione che garantisce la sicurezza del nostro Paese, dei suoi mari e delle sue coste sotto ogni profilo: la sicurezza in generale, il mantenimento della pace, la sicurezza della libertà di navigazione e dei commerci, la sicurezza delle infrastrutture, il salvataggio di vite umane che ha reso prestigio al nostro Paese. Questa azione viene svolta non soltanto nel nostro mare, il Mediterraneo, con l'operazione Mare sicuro, che garantisce la sicurezza del mare avanti a noi, ma anche lontano. E anch'io sottolineo l'importanza dall'Operazione Atalanta, che ha recato al nostro Paese un grande prestigio in sede internazionale. Così ha parlato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella intervenendo in occasione della Festa del Corpo della Marina Militare al Quirinale.... " che ha recato al nostro Paese un grande prestigio... a me questo Paese sembra un cesso.
Venerdì 7 Giugno 2019, 16:15
"Siamo alla nemesi storica", premette Carlo Nordio in un'intervista a Il Giornale in cui commenta il caso che, partendo da Luca Palamara, sta travolgendo l'intero Csm. "È vent'anni che scrivo queste cose e lo dico senza alcun compiacimento", sottolinea. Quando gli chiedono se politica e giustizia vanno a braccetto, senza peli sulla lingua Nordio risponde: "Adesso tutti si scandalizzano per le riunioni carbonare fra i consiglieri e i politici, ma da sempre la politica la fa da padrona a Palazzo dei Marescialli e nell'Associazione nazionale magistrati. Basta riflettere sulle correnti che sono costruite a imitazione dei partiti, con una destra, un centro e una sinistra". Dunque le nomine sono davvero pilotate? "Certo. Se non hai la sponsorizzazione di questa o quella corrente non puoi aspirare a guidare uffici importanti. Le correnti fanno e disfano accordi, le correnti barattano i posti". Sull'inchiesta di Perugia sottolinea che "i fatti ipotizzati, se confermati, sarebbero gravissimi. Per questo sarebbe stato bene chiudere le indagini prima di divulgare episodi di cui non siamo ancora certi, ma il mondo va cosi". Dunque l'ex magistrato punta il dito anche contro le intercettazioni, al centro di questa indagine: "Quelle di cui parliamo in questi giorni sono parziali, incomplete, non sono state trascritte con i sacri crismi, ma a questo punto è bene che i magistrati assaggino sulla loro pelle queste tecniche investigative molto, molto invasive, utilizzate in tutti questi anni con una certa disinvoltura". Un intervento da prendere e incorniciare.
Venerdì 7 Giugno 2019, 16:11
Giustizia e Politica: Nel caso dell'ex presidente Anm Luca Palamara, indagato per corruzione, spunta anche la moglie del magistrato, Giovanna Remigi, assunta per tre anni come dirigente esterna della Regione Lazio a guida Pd con presidente Nicola Zingaretti (attualmente anche segretario dem). A sviscerare i rapporti piuttosto imbarazzanti tra magistratura e politica è il Fatto quotidiano, che ha spulciato il curriculum della signora Palamara. Tra 2015 e 2017 la Remigi ha ricoperto un ruolo nell'ufficio "Analisi del contenzioso" nella Direzione Salute e Politiche sociali, al costo di circa 78mila euro all'anno, esclusa la retribuzione di risultato. Nel 2017, poi, la moglie di Palamara ha ottenuto un contratto all'Agenzia Italiana del Farmaco come Dirigente II Fascia della Segreteria Tecnica Istituzionale della Direzione Generale. In realtà, la Remigi lavora alla Regione Lazio dal 2006, tra Lazio Sanità e Agenzia di Sanità pubblica. Quando Zingaretti nel 2013 chiude la Asp, la signora Palamara trova un posto nella Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria. Nel 2015 vince un bando e diventa dirigente, appunto, dell'ufficio "Analisi del Contenzioso" dell'Area "Affari generali", e nel 2016 con una "novazione oggettiva del contratto" diventa dirigente dell'Ufficio di Staff del Direttore "Coordinamento del contenzioso". Palamara al Fatto quotidiano ha sottolineato come le carriere in famiglia siano sempre state distinte: "Mia moglie non ha mai avuto bisogno di me per gestire il suo lavoro".
Venerdì 7 Giugno 2019, 15:53
Ma quale scivolone...c'è il video di Prato, belli, brutti, giovani, e meno giovani in fila per un un autoscatto, cari kompagni e care kompagne, vi è rimasto l'osso e quello dovete ciucciarvi, e chiaro!!! Intanto la Lega viene data al 36%, dico 36 per cento..., questi sovranisti sono come il mal di denti per certuni.