Ghibli 53
19 Maggio 1968

Commenti pubblicati:
Lunedì 15 Ottobre 2018, 06:34
WWW.ania.it sito dove trovare tutte le compagnie assicurative accreditate.
Lunedì 15 Ottobre 2018, 06:31
A prescindere da quello accaduto a questi signori che non sanno fare i conti, ossia se qualcosa costa meno di quelle iscritte all'ANIA sicuramente non sono accreditate o meglio fanno capo a dei truffatori (l'elenco lo si trova qui http://www.ania.it/it/servizi/imprese-associate/). Ora anche quelle accreditate lasciano a desiderare, nel senso che nel risparmiare sul costo della polizza non sempre conviene, ossia Il massimale sul costo minimo (da 197 a 240 euro)varia da 6 milioni a un massimo di 7 milioni di euro; se per sfortuna investi un avvocato un medico ossia persone che guadagnano un sacco di soldi, queste assicurazioni non pagheranno mai in toto il danno alla persona; e in qualche caso neanche quello alle cose ( un’auto nuova che nell’incidente abbia danni che superano il massimale). Quindi sveglia gente, e a tutti l’augurio di una vita serena.
Venerdì 12 Ottobre 2018, 17:15
Se sai che ci sono i ladri che girano lasci la pprta e le finestre aperte?
Martedì 9 Ottobre 2018, 13:04
Guardi che noni non abbiamo perso nessuno. Legga meglio quanto scritto. O meglio c'è chi non a perso niente e nessuno e chiedeva il sussidio. Lo sciacallo è colui che scava nella macerie e mette in tasca e chi chiede anche se non lo merita. Ma si sa l'ignoranza non va col muolo ma galoppa a cavallo di un purosangue.
Martedì 9 Ottobre 2018, 10:54
La tragedia del Vajont è diventato uno slogan per attirare pseudo turisti ai quali dei oltre 2000 morti non interessa nulla. Io superstite di quella tragedia non faccio parte di nessun comitato per rispetto di chi quella sera lasciò la sua anima fra le macerie, e che molti dei vivi usarono per riempirsi le tasche del vile denaro anche se a loro non spettava nulla; ricordo ancora la frase di mia madre “Siamo stati fortunati non abbiamo perso nulla, e nessuno dei nostri cari; abbiamo perso solo dei cari amici, e quel denaro non ci spetta e non ci serve”. Avevo 10 anni nel ’63; ma altri nella nostra stessa situazione ne approfittò. Certo che il dolore di quel giorno si cancellerà solo con la mia morte, ma fino ad allora sono fiero dei miei genitori che quel giorno m’insegnarono a vivere e non a piangermi addosso.
Lunedì 8 Ottobre 2018, 16:37
La tragedia del Vajont è diventato uno slogan per attirare pseudo turisti ai quali dei oltre 2000 morti non interessa nulla. Io superstite di quella tragedia non faccio parte di nessun comitato per rispetto di chi quella sera lasciò la sua anima fra le macerie, e che i vivi usarono per riempirsi le tasche del vile denaro anche se a loro non spettava nulla; ricordo ancora la frase di mia madre “Siamo stati fortunati non abbiamo perso nulla e nessuno dei nostri cari, abbiamo per solo degli amici, e quel denaro non ci spetta e non ci serve”. Avevo 10 anni nel ’63; ma altri nella nostra stessa situazione se ne approfittò. Certo che il dolere di quel giorno si cancellerà con la mia morte, ma fino ad allora sono fiero dei miei genitori che quel giorno m’insegnarono a vivere e non a piangermi addosso.
Venerdì 5 Ottobre 2018, 06:50
Mi chiedo se questi sono di buona famiglia, come sono le famiglie?
Mercoledì 3 Ottobre 2018, 07:36
Caro Dalla Ca', dove trovo la cartina che mi dice quali strade sono accessibili e quali no? Dove trovo gli orari in cui posso transitare e in quali no? Quando incontro i cartelli con il divieto causa inquinamento è troppo tardi poichè sono già entrato nella zona vietata.
Lunedì 1 Ottobre 2018, 14:45
Non ha senso fermare nessuno se le centraline non attestano la sforatura dell'inquinamento. Il problema sta tutto nelle code infinite nelle ore di punta, e questo perché non esiste una tangenziale a scorrimento veloce e che non passi per i centri abitati. Ma si sa il cemento da fastidio più dell'inquinamento. Un esempio semplice semplice chi va a Cadola proveniente da Longarone mica prende l'autostrada (che è gratuita) passa per la rotonda del bivio e per quella di Rione S. Caterina e pure s'incazza perché è in coda e ci mette tanto a tornare a casa; idem per chi abita dalle parti di Losego o Quantin; poi ci sono quelli che Longarone vanno a Belluno preferiscono fare la destra Piave e stare in colonna a 20/30 all’ora piuttosto che fare la sinistra; ma si sa l’intelligenza non è proprietà umana.
Lunedì 1 Ottobre 2018, 10:39
Noni e cognomi accompagnati dalle foto, così che tutti sappiano chi sono.
Venerdì 21 Settembre 2018, 06:13
La strada migliore per sistemare la cosa è citare in giudizio la società che gestisce i trasposrti pubblici per non aver reso accessibili i mezzi di trasporto, in modo adeguato, ai disabili; questo per ignoranza e stupidità dei suoi impiegati; ai quali auguro tutto il "bene" del mondo. Siamo nel XXI secolo, ma l’Italia ha dimostrato ancora una volta di essere l’ultima del IV mondo.
Martedì 18 Settembre 2018, 07:14
Chiuque con il suo comportamento arreca danno al prossimo è e deve essere punito, non lo dico io ma la legge di questo paese. Un esempio? Se tu non ti fermi allo stop e arrechi danno a chi passa in quel momento la colpa è tua; se ti ubriachi e prendi a cazzotti il primo che passa la colpa è tua; se invece di guardare la strada guardi il cellulare e investi qualcuno la colpa è tua; se tu inquini e a causa di questa tua mancanza di prevenzione qualcuno si ammala la colpa è sempre e solo tua.
Lunedì 17 Settembre 2018, 18:06
Nel codice civile e penale, di questo paese, chiunque volontariamente con il suo comportamento è causa di danno al prossimo, commette un reato punibile per legge. Ora chi non è vaccinato o non vaccina i prori figli può recare danno ad un altro essere umano e causare invalidità garavi e anche la morte. Certo che nel XXI secolo avere dei vicini con una mente così ottusa da da pensare; chi è contro i vaccini non ha rispetto nè per la vita dei suoi cari nè per quella degli altri, e la legge questo non lo permette; chi è preposto per far rispettare la legge e non interviene è complice dei trasgressori.
Venerdì 14 Settembre 2018, 18:39
Il 5 x 1000 se non destinato volontariamente a qualche ente in particolare va diviso fra tutte la associazioni di volontariato, nessuna esclusa. Vorrei vedere che qualche volta queste onlus controlate dalla finanza, al febbraio 2017 erano 22033, un sacco di gente che mangia alle spalle dei donatori.
Venerdì 14 Settembre 2018, 12:59
Una volta tanto che serviva usare il cellulare, questo prende una mazza. RIDICOLO
Venerdì 14 Settembre 2018, 12:55
Tutti impegnati con i profughi clandestini, perché con quelli si guadagna. Ma con gli italiani si va in perdita perché non si hanno contributi. Mi chiedo tutte le donazioni che queste associazioni di volontari prendono dove vanno a finire? E' vero che alla fine dell'anno il conto entrate e uscite deve essere in pareggio, questo non vuol dire che i soldi debbano essere sprecati per chi fa finta di essere nel bisogno. Queste persone sono italiane e devono venire prima di tutti gli altri.
Giovedì 13 Settembre 2018, 17:37
Caro Angelo ovunque tu sia ora continua ad abracciare la tua Mamma, e non lasciarla mai come lei non ti lascerà mai.
Martedì 11 Settembre 2018, 10:07
Denuncia nei confronti dei no vax e richiesta danni esistenziali, relativi al disagio recato al bambio e ai sui genitori.
Martedì 11 Settembre 2018, 06:55
Grande il titolo "Olimpiadi 20126, incontro a Palazzo Chigi con i candidati" Mi sa che per quella data le alpi saranno una pianura e che a Milano ci sarà il mare.
Domenica 9 Settembre 2018, 06:52
Quello dell'auto è saldato, mentre quello dei treni è fissato con le viti.
Sabato 8 Settembre 2018, 12:43
Per chi ha l'auto impongono la prima revisione dopo 4 anni e poi ogni 2 anni altrimenti c'è il sequetro del mezzo. Ai mezzi di trasporto pubblici la revisione va fatta ogni anno altrimenti si chiude l'attività. A quelli pseudo statali la revisone viene fatta con carta e penna perché mancano i soldi per pagare chi la dovrebbe fare realmente. Quindi siamo nel XXI secolo l'unica tecnologia che funziona è ancora la carta e la penna e … il distruggi documenti in caso di necessità (vedi il ponte di genova); non ho inserito la tecnologia digitale perché troppo facile e smplice sostituire l'HDD e far sparire ogno cosa.
Sabato 8 Settembre 2018, 07:09
Se il cane non esegue due sempli ordini "fermo" e "qui" significa che il capo branco è lui e non il padrone. Quindi a gente del genere non dev'essere consentito tenere nemmeno un chihuahua.
Venerdì 7 Settembre 2018, 17:08
E i citrulli che ci credono. HA HA HA HA HA
Mercoledì 5 Settembre 2018, 13:25
Il sequestro e la sucessiva anlisi del telefonino, in caso di incidente grave è già contemplato nel codice della strada, dalle ultime norme aggiunte.
Mercoledì 5 Settembre 2018, 09:11
Il gurdrail a quell'altezza non tiene in strada nemmeno un a piedi. Comunque quella è un'ottima strada per chattare con il cellulare.
Mercoledì 5 Settembre 2018, 06:47
Qualora le indagini accertino l'uso del telefono togliere la patente a vita. Sapendo che il codice della starda permette l'uso di tale strumento esclusivamente con l'uso dell'auricolare o del vivavoce in dotazione all'auto (non quello del cellulare), non certo per sms o chat e nemmeno come navigatore se non alloggiato su un supporto fisso e non tenuto in mano.
Martedì 4 Settembre 2018, 15:07
Si come nei bordelli
Martedì 4 Settembre 2018, 12:48
A questi bei delinquenti via la patente a vita.
Lunedì 3 Settembre 2018, 10:16
Questa è la legge di questo paese. Nessun reato dovrebbe cadere in prescrizione; solo nel caso di morte. Ma fra il dire e il fare c'è di mezzo la politica ladrona.
Sabato 1 Settembre 2018, 06:13
Un delinquente è e resta un delinquente .... chi lo difende è e resta un delinquente.