vttv

Commenti pubblicati:
Giovedì 8 Agosto 2019, 17:41
Se, tuttavia, quella persona è un ultraottantenne residente in una città quale Venezia, quei soldi gli serviranno probabilemnte per affrontare con decenza l'ultima parte della sua vita. Se dovrà pagare una csa di risposo e spendere per cure mediche, quel gruzzolo (magari messo da parte proprio per una vecchiaia abbastanza serena) non durerà molto. E a Venezia con 200000 euro una casa proprio non la trovi. E personalmente, non mi sento di dire a un tale anziano, trovati una casa in terraferma e mangiati tutto quello che hai. L'errore è all'origine. A un inquilino di case popolari si doveva dire fin dall'inizio che quel beneficio aveva una scadenza. Questo sarebbe stato uno stimolo per la persona a impegnarsi nella conquista di una casa propria.
Giovedì 8 Agosto 2019, 17:31
Premetto che non ritengo "furbetto" chi veritieramente dichiara di possedere un certo patrimonio, procurandosi di conseguenza o un affitto più alto o uno sfratto, e che invece ritengo più che "furbetta" l'ATER quando è latitante nel dare risposte, quando invita a contattarla a due certi numeri in due certi giorni e non risponde mai (ci provi a telefonare la giornalista Vanzan e constati di persona), quando ha orari di apertura e chiusura che non rispetta, quando ti invita ipocritamente a inviare loro email, alle quali non risponde mai, ecc, e soprattutto quando invia avviso di aumento a cosa fatta, senza dare la possibilità all'inquilino il preavviso che nel mercato libero il proprietario è tenuto a dare per legge al suo inquilino. Premetto inoltre che conosco il problema perchè da anni lo considero, ma non sono un'inquilina Ater né ho familiari che lo sono. Ciò detto, ritengo che da decenni le case popolari sono uno scandalo. Non è ammissibile che un clan familiare (padre e poi figlio e figlio del figlio ecc) non pensino e non riescano mai con normali sacrifici (per esempio, risparmi e mutuo) ad acquistare una casa propria. Se c'è stato errore, questo è l'ignavia del sistema di aver consentino e favorito una mentalità tanto-non-mi-mandano-mai-via. Semmai andava incrementato un equo sistema di mutui agevolati per le persone più indigenti (con "isee" alla mano fin dall'inizio). Ma va detto anche che l'Ater non ama molto l'inquilino che sparisce e diventa proprietario, perché tutta la sua mega macchina burocratica con dirigenti e dirigentini strapaganti perderebbe via via senso di esistere. E questo loro, i veri "furbi", non lo vogliono. Così, invece di gestire al meglio la situazione da sempre, meglio tirare a campare e creare il grande improvviso parapiglia di questi giorni in cui, stiamo pur certi, a guadagnarci saranno sempre i rocambole dell'astuzia e della disonestà. In questa immensa nuvola di fumo, tante nefandezze resteranno invisibili
Domenica 4 Agosto 2019, 17:52
Si sa chi sono, si conoscono le bande analoghe cui sono collegati. Ma perché non vengono bloccati tutti e subito: loro e gli amici e i rivali, in modo da renderli innocui e impedire che commettanno altri crimini di piccola, grande o enorme entità? Perché si continua a definire benevolmente "ragazzi" questi delinquenti (si leggano le loro parole, non rivelano alcuna sensibiltà o cedimento nei confronti degli altri, sono feroci e categoriche)? Questi sono inequivocabilmente criminali estremamente pericolosi per la società.
Giovedì 1 Agosto 2019, 12:30
Mai nessuno che inciti i governi dei paesi originari di questi migranti a trattenere queste persone (in stragrande maggioranza giovani), incoraggiarli a lavorare nel proprio paese per il progresso della propria famiglia/terra/nazione, a creare lavoro, a utilizzare adeguatamente e in modo profittevole le proprie vastissime risorse. Invece, si fa tutto il contrario, favorendo così e incrementando da un lato situazioni di poverta, dall'altro folli sogni di immediato arricchimento in Europa.
Giovedì 1 Agosto 2019, 12:22
Se lui è provato, si immagini quanto provate possano essere la moglie e la famiglia del carabiniere ucciso. Ora cominciano tutte le sdolcinature sul caso (ci mancava pure la storiella della luna di miele!!!) per annacquare e, peggio, annullare ancora una volta il percorso di una giustizia effettivamente giusta: così una benda sugli occhi diventa uno scioccante caso nazionale e internazionale, mentre undici coltellate mortali passano in seconda, terza, quarta linea. Esprimo tutta la mia indignazione più addolorata.
Domenica 21 Luglio 2019, 17:17
Fosse vero. Ma molti insegnanti per esempio meridionali parlano in aula una lingua così fortemente dialettizzata da essere incomprensibile. Lo stesso dicasi di medici in ospedale, di magistrati in aula di tribunale, ecc. In tali casi nessuno eccepisce. Anzi non si può eccepire altrimenti si è tipicamente tacciati dell'ormai solito "razzismo". Si aggiunga inoltre che nella nostra epoca, si è aggiunta a ogni livello (primo fra tutti quello delle istituzioni politiche) una pseudo lingua ostrogota fatta di un miscuglio di italiano (o qualche dialetto italico) e inglese (o meglio, qualcosa che dovrebbe assomigliare all'inglese). Ne esce una papocchia in cui è davvero difficile orientarsi. ... Però a un veneto si impone di parlare italiano e se non lo fa la cosa diventa big news!!!!
Venerdì 19 Luglio 2019, 12:06
Si legge in un articolo di qualche giorno fa che la legge italiana vuole togliere la patria potestà a due genitori che per i loro figli hanno scelto l'"istruzione domestica" privata (o "homeschooling", come i plagiati dall'inglese preferiscono dire!). A queste zingare che pervertono la loro prole, la crescono a suon di furti, la sfruttano, la diseducano, la mettono in costante pericolo, non la mandano proprio a scuola (a meno che questa educazione al furto non si possa considerare "istruzione domestica" privata), beh a queste tizie non fanno niente. Anzi la legge italiana "sfrutta" questi minori per giustificare la non punibilità dei loro genitori: mamma e papà non possono andare in carcere perché i piccoli hanno bisogno di loro!!! Follia inqualificabile!
Mercoledì 17 Luglio 2019, 18:38
Dannazione e super dannazione!!! Oppure ormai dobbiamo dire Damn!!! Possibile che si debba usare un termine ("Navigator") invece di una normale parola italiana? Ulteriore esempio della degenerazione linguistica (mentale?) di una certa parte di questo paese.
Mercoledì 17 Luglio 2019, 10:47
Inoltre i migliori se ne sono andati all'estero! E, tragicamente, non torneranno più in Italia.
Venerdì 12 Luglio 2019, 17:00
ottimo, così la prossima volta Rakete diriga pure la barca con il suo carico di clandestini verso un porto francese, lì, a quanto sembra, riceverà accoglienza immediata ed entusiastica, con tanto di applausi e medaglie!
Venerdì 5 Luglio 2019, 17:21
Furba e ipocrita. Per il tuo comodo te ne sei fregata delle leggi del nostro Paese. Ora invece, sempre per il tuo comodo, ti appelli proprio a quelle leggi che hai violato e, con l'ignobile concorso di taluni politici, magistrata e avvocati, hai ridotto a carta straccia. Che cosa vuoi? Arraffare soldi? Speronare non più una motovedetta ma un Ministro e dunque uno Stato? Oppure vuoi ulteriore rumore sul tuo nome - magari per una candidatura a Ballando con le Stalle (pardon, con le Stelle)?
Venerdì 5 Luglio 2019, 11:48
Nel descrivere i migranti si ricorre sempre e soltanto allo stereotipo "poveri, stremati, affamati, infelici" (lo stesso stereotipo sfruttato da quei migranti poi divenuti elemosinanti nelle nostre città). Le immagini raccontano un'altra storia. I veri "poveri, stremati, affamati, infelici" non hanno né le cifre da pagare ai trafficanti né l'energia fisica e mentale per affrontare la migrazione. Una categoria, duqnue, che non è di alcun interesse alle Rakete di questo mondo, interessate più alla propria avventura e spettacolarizzazione che ai problemi veri e profondi dei veri morti di fame. I migranti delle foto (nella maggior parte dei casi, ben nutriti, muscolosi e spalle-larghe) vogliono l'Europa intenzionati all'arricchimento immediato. E siccome l'etica della loro e nostra società è ormai una razza in estinzione, per arricchirsi in modo rapido, facile e a spese altrui tutto va bene. Si ricordi ogni tanto che il benessere della maggior parte degli italiani e europei è una conquista ottenuta con lavoro, sacrifici e pazienza di più generazioni. Se questi migranti applicassero tale medesima ricetta a se stessi nei loro paesi contribuirebbero al miglioramento di sé, delle loro famiglie e della loro nazione, evitando tante violenze e morti inutili, di cui poi riversano le colpe sui "cattivi" europei "razzisti".
Giovedì 27 Giugno 2019, 10:55
Spero che non solo capisca la gravità del gesto, ma che paghi per quella folle crudeltà. Quando al suo capire, ho molti dubbi su tale possibilità. Chi commette crimini di questo genere (e non lo si tratti come un semplice "gesto") alla mente e alla ragione ha rinunciato da troppo tempo.
Mercoledì 26 Giugno 2019, 18:14
Ha rubato e ucciso con efferata crudeltà. Dopo cinque anni di prigione è uscità in semilibertà e, come si ricorderà, ha subito infranto le regole spassandosela in modo non consentito. Ora ecco un altro abbuono di pena, per buona condotta (che significa: che nel frattempo non ha più rubato, né ammazzato?). Nelle foto proposte, la si vede allegra e trionfante. Ma i genitori della ragazza assassinata potranno mai ritrovare un grammo di quei sorrisi smaglianti che l'assassina della loro figlia esibisce con tanta "buona condotta"?
Venerdì 21 Giugno 2019, 17:05
Mettiamo una media di 50 anni di vita sconvolta e rubata a ciascuna delle sue 14 vittime. Se giustizia fosse, questo delinquente dovrebbe scontare almeno 700 anni di galera. Invece si ritrova con dodici anni, che poi scenderanno a una manciatina,durante i quali sarà coccolato dai volontari di turno, magari si laurerà in Scenze Sociali, ecc. Per forza che ride con ovvia felicità!
Venerdì 7 Giugno 2019, 13:16
Nel caso dei criminali si trovano tutte le attenuati possibili per ridurre le loro responsabilità: dalla condizione econonomica, all'emarginazione sociale, alle carenze familiari, ecc. Nel caso dell'aggredito si cerca al contrario di eliminare le attenuanti. La condizione di vittima aggredita è di per sé un momento di profondo e spesso disperato disagio che abbassa o elimina la possibilità di autocontrollo. La paura generata dalla presenza di un criminale (che è sempre in vantaggio sulla vittima - e per istinto la vittima lo sa) è una molla che non concede né i tempi né gli strumenti mentali per gestire razionalmente le situazioni. Dunque che i farabutti la smettano di praticare il loro dannatissimo mestiere, così eviteranno il rischio di reazioni estreme da parte di una vittima.
Mercoledì 29 Maggio 2019, 19:17
Il fatto di essere madre dovrebbe essere un'aggravante. E' infatti un pessimo esempio di genitrice, inadatta a educare i figli. Perciò, oltre al carcere, dovrebbe essere privata della potestà genitoriale. Per quale motivo viene invece addirittura premiata con la libertà?
Lunedì 20 Maggio 2019, 18:11
Ai vandali che hanno imbrattato i muri veneziani le Autorità hanno sequestrato i pennarelli, a questo sequestreranno il costume? Avanti il prossimo!
Mercoledì 15 Maggio 2019, 12:57
Problem solver: è così che ora si definisce un sicario assassino? Forse detto in inglese fa più fine?
Martedì 7 Maggio 2019, 11:25
Che c'entra con l'arte? Questa è pura spettacolarizzazione del genere più bieco.
Martedì 30 Aprile 2019, 09:42
Per forza all'estero si sopprime lo studio dell'italiano, visto che in Italia stiamo già noi letteralmente sopprimendo la nostra lingua con una sempre più massiccia immissione di parole e frasi in (pseudo)inglese!!! L'italiano sta diventando una papocchia, straimbottita di stranierismi pronunciati da cani o proprio in modo sbagliato (un inglese madrelingua non li capirebbe)! Se è vero che le lingue hanno sempre assorbito termini da altre lingue, un'immotivata "devastation" (per provinciale snobbismo) di questa entità mai s'era vista. Chi vorrebbe imparare un italiano così conciato, imbastardito, incongruente, imbruttito...?
Sabato 20 Aprile 2019, 10:47
Più che scuole saranno allora parchi giochi, discoteche, bar ecc.
Sabato 20 Aprile 2019, 10:44
3000 euro sono davvero una multa ridicola! L'abusivo li riguadagna in pochi giorni, mentre allo Stato (cioè a noi contribuenti) la macchina dei controlli per scovare questo abuso costa ben più di 3000 euro! Sembra talmente semplice questa evidenza. Possibile che non si possa applicare una vera e autentica multa, che risarcisca lo Stato e scoraggi seriamente gli abusi? Per esempio 50000 euro, incrementabili se l'anuso viene ripetuto?
Mercoledì 27 Marzo 2019, 16:39
Sequestro di persona è quando si toglie arbitrariamente a un individuo la libertà di movimento. Se un estraneo pesta i pugni sulla mia porta perchè vuole illegalmente entrare in casa mia e io dico "No, vai altrove o torna a casa tua", non è un sequestro di persona!!! Semmai è un diritto di difesa. Tale persona ha tutta la libertà di movimento che vuole, tranne quella di entrare clandestinamente, dunque illegalmente, a casa mia.
Martedì 26 Marzo 2019, 12:06
Quanta arroganza! Si è avvolto nella bandiera egiziana che non si è mai tolto di dosso. Dunque, se si sente tanto egiziano da restare immerso nel suo drappo anche in un momento così italiano, perché "Vuole" la nostra cittadinanza?
Martedì 26 Marzo 2019, 11:55
Verifiche, accertamenti, attesa... Attesa che commetta davvero una strage?
Domenica 24 Marzo 2019, 20:50
100000 euro sono considerati una cifra elevata, d'accordo. Ma che lo siano anche con riferimento allo stipendio dei funzionari ATER: in quanti mesi intascano 100000 euro? Sette, otto?
Giovedì 21 Marzo 2019, 09:01
Eliminare tutte le case Ater immediatamente. Questa azienda persiste soltanto per mantenere in piedi se stessa con stipendi molto elevati ed efficenza bassissima.
Sabato 9 Marzo 2019, 11:16
Va bene se vengono diminuiti i prezzi nelle ore di fiacca. Ma questo non sarà, invece , un espediente per aumentare le tariffe nelle ore di punta? Già i prezzi sono lievitati abbastanza!
Sabato 9 Marzo 2019, 11:13
Ma finitela con questi stranierismi! "Giornata del lavoro" va benissimo! Siamo al ridicolo, patetico, grottesco.