cilindro

Commenti pubblicati:
Martedì 16 Aprile 2019, 14:48
In realta', questa catastrofe dovrebbe convincere jihadisti e fondamentalisti islamici vari che non vale proprio la pena spendere tempo e fatica per distruggere l'Occidente cristiano: ci riusciamo benissimo anche da soli. Non sono stati capaci Robespierre o Hitler, a demolire Notre-Dame, e ci sono riusciti i manutentori. Cose da pazzi.
Lunedì 15 Aprile 2019, 17:09
E che abortire e' come assoldare un killer per risolvere un problema... ah no, questo l'ha gia' detto (purtroppo).
Lunedì 15 Aprile 2019, 17:05
Io ci sto benissimo, se a qualcuno non piace puo' sempre trasferirsi altrove. Il sindaco "rosso" (?) non sara' il massimo, ma quello leghista di prima e quella forzista di prima ancora non li rimpiange nessuno.
Martedì 2 Aprile 2019, 17:13
Le manifestazioni di piazza servono per l'appunto a influenzare l'opinione pubblica al fine di evitare che determinate leggi considerate pericolose vengano approvate o determinate altre considerate giuste vengano cancellate. Hanno manifestato in passato i leghisti, lo hanno fatto a Verona le sinistre: anche questa si chiama democrazia. Non credo che Salvini possa avere in futuro la percezione che i suoi elettori vogliano rivedere le leggi su divorzio e aborto: quando la Lega viaggiava sul 5% era possibile, ora che sta oltre il 30% non piu', l'opinione in merito della grande maggioranza degli italiani e' chiara. Vorrei poi capire chi potrebbe mai opporsi a una migliore applicazione della legge 194 nella parte che riguarda le attivita' di prevenzione.
Martedì 2 Aprile 2019, 15:13
Il punto e', Direttore, che al congresso di Verona ha presenziato e dato il proprio sostegno un certo signore (Matteo Salvini) che non solo e' l'attuale (vice?) Presidente del Consiglio, ma soprattutto e' il leader indiscusso di un partito che nei sondaggi sfiora il 35% dei consensi, e' dato in costante crescita, e alle prossime elezioni politiche potrebbe addirittura conseguire la maggioranza assoluta nelle Camere assieme a forze (FdI, FN, CasaPound) che sui diritti civili si trovano su posizioni ancora piu' retrive. Stando cosi' le cose, il dubbio che non adesso ma fra una o due legislature le leggi su aborto e divorzio potrebbero essere rimesse in discussione non mi pare cosi' peregrino. Si tratta di una paura irrealistica? Salvini non e' cosi' oscurantista come alcuni lo dipingono? La proibizione del divorzio e la criminalizzazione dell'aborto non sono una prospettiva reale? Tanto meglio cosi'. E tuttavia e' sempre meglio non abbassare troppo la guardia.
Domenica 31 Marzo 2019, 23:27
Una legge dovrebbe essere giudicata non solo e non tanto in base ai principi piu' o meno di civilta' che l'hanno ispirata, ma anche e soprattutto in base alle conseguenze pratiche che da essa derivano. Nel caso specifico: la nuova legge avra' o no la conseguenza di una maggiore diffusione delle armi all'interno delle famiglie italiane? E se si', questo maggior numero di armi nelle mani di persone non addestrate a usarle avra' o no la conseguenza di un maggior numero di incidenti anche mortali? Quando sara' il momento di fare il "tagliando" alla legge mi auguro che il giudizio si basi anche su questo e non solo sui principi.
Venerdì 29 Marzo 2019, 15:28
"Possono essere disposti dall'autorita' sanitaria accertamenti e trattamenti sanitari obbligatori... Le misure di cui al secondo comma del precedente articolo possono essere disposte nei confronti delle persone affette da malattie mentali... se esistano alterazioni psichiche tali da richiedere urgenti interventi terapeutici" (legge Basaglia). E' esattamente sulla base di questo principio che in alcuni Paesi gli omosessuali, considerati malati mentali pericolosi per se' e per gli altri, vengono internati negli ospedali psichiatrici, ovviamente per il loro bene. Allora di cosa stiamo parlando?
Venerdì 29 Marzo 2019, 14:52
Beh, che la cosiddetta grancassa mediatica dei contestatori del Congresso di Verona sia stata autolesionistica, a me non sembra. Poche cose in questo Paese hanno la capacita' di unire le litigiosissime anime della sinistra quanto la difesa dei cosiddetti diritti civili, regolamentazione dell'aborto e del divorzio in primis. E siccome su questi temi - a differenza ad esempio dello ius soli - la grande maggioranza degli italiani si ritrova in sintonia con la sinistra, ecco che alla fine potra' uscirne per una volta un vantaggio in termini di immagine. E un danno per l'immagine degli avversari: Salvini e' stato costretto a dichiarare che "non si discute sulla revisione dell' aborto e del divorzio", il che non lo rendera' certo piu' popolare fra quei tradizionalisti cattolici che costituiscono buona parte della sua base elettorale.
Venerdì 29 Marzo 2019, 13:35
"Al vicepremier Matteo Salvini chiederemo di vietare la pratica abominevole dell’utero in affitto" ha detto al Congresso di Verona tale Jacopo Coghe, presidente di Generazione famiglia. Posto che l'abominevole pratica in questione e' gia' abbondantemente vietata in Italia ma consentita in Canada, si tratta forse di un velato invito a Salvini di trasferirsi in Canada e candidarsi a capo del governo di quel Paese? Devo dire che l'idea non mi dispacerebbe affatto.
Venerdì 29 Marzo 2019, 12:12
E io posso rivendicare il mio sacrosanto diritto di dire che l'omosessualita' non e' ne' una malattia ne' una disfunzione, e che chi e' convinto del contrario e' non solo omofobo ma pericoloso, per il semplice motivo che la conseguenza logica di questa convinzione e' che i "malati" si devono curare - e se non vogliono li si deve costringere? Come avviene gia' ora in fin troppi Paesi del mondo, nell'indifferenza generale.
Mercoledì 27 Marzo 2019, 13:57
Mi perdoni Direttore, ma chi mai dovrebbe dare risposte alle questioni che Lei pone, se non gli inquirenti? Aspettiamo la fine dell'indagine e la celebrazione del processo, e speriamo che i politici evitino strumentalizzazioni riguardo al tema dell'immigrazione (che non c'entra niente: a meno che non si vogliano proibire per legge i matrimoni fra italiani e stranieri) e approfittino se mai per varare norme piu' severe per la concessione e il mantenimento delle licenze agli autisti di bus e affini.
Mercoledì 27 Marzo 2019, 13:48
Benissimo il fatto di includere nel divieto anche i caschi protettivi (in modo che sia chiaro che a noi non da' fastidio il burqa in se' come simbolo di una religione diversa dalla "nostra", ma il fatto che una persona non sia riconoscibile) e benissimo che la giunta di centrodestra abbia accolto l'emendamento senza fare storie. Ogni tanto anche i nostri litigiosi politici riescono a mettersi d'accordo in nome del buonsenso per approvare provvedimenti che vadano a vantaggio di tutti i cittadini.
Martedì 26 Marzo 2019, 16:56
Il punto e' che se si vieta la pratica della circoncisione, la si deve vietare per tutti. Altra cosa e' invece pretendere da tutti il rispetto di un livello decente di sicurezza sanitaria, e questo si puo' e anzi si deve fare. Ma l'oggetto della lettera era il puro e semplice divieto.
Martedì 26 Marzo 2019, 14:36
Eppure sono quasi convinto che i brasileiros NON siano arrivati sui barconi o sulle navi delle ong. E vorrei proprio sapere le differenze sulla gestione dell'immigrazione illegale via terra o via aria fra i governi di centrosx e quelli di centrodx. Al netto delle chiacchiere, ovviamente.
Martedì 26 Marzo 2019, 13:36
Forza Austria?! Avesse detto 1797, avrei anche potuto capire.
Venerdì 22 Marzo 2019, 11:51
"divertimento sessuale ossessivo orgia..." Chi le da' il diritto di pensare che sempre e solo di questo si tratti, e non di amore?
Venerdì 22 Marzo 2019, 10:01
"L’interruzione volontaria della gravidanza... non è mezzo per il controllo delle nascite" (Legge 194, articolo 1). L'interruzione volontaria della gravidanza puo' essere praticata alla donna "...che accusi circostanze per le quali la prosecuzione della gravidanza, il parto o la maternità comporterebbero un SERIO PERICOLO per la sua salute fisica o psichica, in relazione o al suo stato di salute, o alle sue condizioni economiche, o sociali o familiari, o alle circostanze in cui è avvenuto il concepimento, o a previsioni di anomalie o malformazioni del concepito" (Legge 194, articolo 4). A me questa formulazione sembra equilibrata e sta bene, poi se qualcuno pensa che ci siano degli abusi li denunci alla magistratura, non ai convegni di Verona o sul web.
Giovedì 21 Marzo 2019, 17:45
Perplessita'? Io sono fermamente contrario sia all'aborto come strumento di controllo delle nascite (peraltro escluso dalla stessa legge 194) sia all'utero in affitto (illegale quasi ovunque nel mondo tranne in Canada). Le mie perplessita' sono nei confronti di chi, in nome della famiglia tradizionale, vorrebbe cancellare le unioni civili, la regolamentazione dell'aborto, il divorzio, la vendita dei contraccettivi, e in definitiva farci fare un salto indietro nel tempo di almeno una cinquantina d'anni. Not in my name!
Giovedì 21 Marzo 2019, 15:45
Ma, dico io: qualcuno pensa veramente che gli anti-gay, anti-lgbt, anti-legge 194 sull'aborto, anti-unioni civili, anti-contraccezione possano un giorno venire silenziati in questo Paese? Ma se li si sente ovunque a ogni ora del giorno. Altra cosa e' sostenere che le loro posizioni non sono da censurare, ma semplicemente inaccettabili in una societa' laica. E al lettore rispondo: anch'io dico "si'" alla famiglia composta da un uomo e una donna, che e' anche la mia, e ritengo che lo Stato non faccia abbastanza per sostenerla. Ma in che modo il riconoscimento formale di una unione fra due persone dello stesso sesso, non equiparata al matrimonio e che non contempla l'adozione, dovrebbe ledere i miei diritti e minare alle fondamenta le famiglie tradizionali? Per quanto mi sforzi, non sono mai riuscito a dare una riposta sensata a questa domanda.
Giovedì 21 Marzo 2019, 12:21
Cosa c'entri Casarini con un signore nato in Francia, entrato regolarmente in Italia e cittadino italiano a seguito di matrimonio, non e' dato sapere.
Mercoledì 20 Marzo 2019, 17:28
Dunque, ricapitolando: questo signore e' nato in Francia, cittadino UE, entrato regolarmente in Italia piu' di vent'anni fa e diventato cittadino italiano a seguito del matrimonio con una italiana. Per impedire l'ingresso in Italia a una persona nelle sue condizioni andrebbero stravolti una mezza dozzina di articoli del codice e forse anche di norme costituzionali. Riprovateci, sarete piu' fortunati.
Mercoledì 20 Marzo 2019, 15:32
...e fa benissimo, quindi cerchiamo di non indurlo in tentazione.
Mercoledì 20 Marzo 2019, 14:03
"i 600mila irregolari che avete lasciato entrare..." A parte il fatto che a interrompere il flusso e' stato Minniti e non Salvini, noto che ancora una volta viene citato il numero di quelli che sono entrati e non di quelli che sono usciti. E si' che lo sanno anche i muri che l'Italia e' terra di transito e non di destinazione.
Mercoledì 20 Marzo 2019, 13:37
Ehmmm, ma tutti i discorsi sull'inopportunita' per i magistrati di fare politica valgono solo per le "toghe rosse"?
Mercoledì 20 Marzo 2019, 10:01
Tutte le considerazioni fatte dal dottor Nordio sono di assoluto buon senso e ampiamente condivisibili. Ma c'e' una considerazione che manca, e che si dovrebbe una volta o l'altra cominciare a fare. E cioe' che i 49 migranti non sono stati tanto salvati da un possibile naufragio, quanto sottratti - si spera definitivamente - ai torturatori libici. E' questo il punto essenziale della vicenda. E sarebbe il caso che anche da parte degli esponenti della Lega - come pure da parte dell'ex ministro Minniti - si cominciassero a pronunciare le parole tabu' "lager libici" e "torturatori libici". Perche' difendere i confini e contrastare l'immigrazione clandestina va bene; girarsi dall'altra parte e fare finta di non vedere, assolutamente no.
Martedì 19 Marzo 2019, 17:12
"Siamo pubblici esercenti - ha ribadito Cavara - diamo ospitalita' a tutti..." Molto bene, dottor Giulio Cavara, parole sante. Posso sperare in un Suo deciso intervento la prossima volta che un albergatore si rifiutera' di affittare la stanza a una coppia omosessuale?
Lunedì 18 Marzo 2019, 12:17
Io razzista non lo diventero' mai, non perche' sia piu' buono degli altri, ma per il semplice motivo che la STRAGRANDE maggioranza delle persone di altre etnie con cui ho quotidianamente a che fare non mi ha mai fatto nulla di male e mai me ne fara'. E sa una cosa? Sono abbastanza persuaso che lo stesso valga anche per lei.
Domenica 17 Marzo 2019, 21:03
Bello. Ma chi sarebbero, oggi, gli intolleranti? Gli integralisti islamici? Gli integralisti cattolici del convegno di Verona? I neofascisti di Forza Nuova e CasaPound? I centri sociali? I politicamente corretti? I razzisti? Gli antirazzisti? Il punto e' che si ha la tendenza a considerare intolleranti non chi ci vuole tappare la bocca (e in Italia, in questo momento storico, nessuno tappa la bocca a nessuno), ma semplicemente chi la pensa in modo diverso da noi. E, quel che e' peggio, ha anche la fastidiosa abitudine di dirlo a voce alta.
Venerdì 15 Marzo 2019, 15:58
Che i farabutti siano maggioranza e' altamente opinabile; i "nullafacenti" sono tutt'al piu' la decima parte di quelli che lavorano (5 milioni di immigrati regolari contro 6-700 mila clandestini); ma soprattutto, l'unica cosa utopicamente irrealistica e' il sogno delle frontiere chiuse, che e' cosa ben diversa dalla chiusura propagandistica di quattro porti in croce.
Venerdì 15 Marzo 2019, 14:23
Gli islamici compiono attentati? Soluzione: stop immigrazione. I suprematisti bianchi compiono attentati? Soluzione: stop immigrazione. Calano le nascite, calano gli stipendi, aumentano le tasse, ci sono casi di tubercolosi, la nazionale di calcio gioca da schifo? Soluzione: stop immigrazione. Beh, io non voglio vivere in un mondo in cui chi e' nato in Africa deve restare in Africa, chi e' nato a Milano deve restare a Milano e chi e' nato a Canicatti' deve restare a Canicatti'. E non voglio vivere in un Paese in cui ovunque mi giri veda solo persone che vivono come me, parlano come me e pensano come me. Preferisco di gran lunga l'arricchimento che viene dalla mescolanza di usi e costumi diversi, e sono perfettamente disposto a correre il rischio che fra i tanti galantuomini arrivi inevitabilmente qualche farabutto. E sapete che c'e'? Su questo pianeta la gente si sposta dove ci sono migliori opportunita' fin dai tempi dei Fenici, e non saranno certo quattro porti chiusi o quattro fanatici pistoleri a cambiare questo stato di cose.