Charlie Firpo

Commenti pubblicati:
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 16:19
Quella in foto è una Matiz...
Martedì 3 Dicembre 2019, 10:28
Ma al Tom con 250 euro cosa pensi di rubare???
Giovedì 28 Novembre 2019, 08:10
Sulle tempistiche non ti smentisco. Sul costo...dovrei essere olandese per poterti rispondere. E assodato che quando si muove denaro pubblico...non c'è bandiera che tenga...
Giovedì 28 Novembre 2019, 08:06
Anche a Chernobyl, mentre facevano saltare in aria il reattore...il responsabile dell'impianto era al bagno, e il direttore della centrale dormiva...
Mercoledì 27 Novembre 2019, 14:27
Beh, l'aeroporto di Berlino non è che sia meno del Mose. Il problema è che mentre in Germany sono stati fino adesso senza il fantomatico super terminale HUB...Venezia continua ad andare sott'acqua. E la situazione è peggiorata quando, per attirare il turismo di massa, si sono scavate le bocche di porto. Aggiungiamoci che per finanziare il mostro giallo si sono tolti tutti i fondi alle manutenzioni ordinarie... la frittata è fatta. Però ho i brividi nel leggere che Zaia mette le mani avanti sul funzionamento...Perché davvero sarebbe una figura di m###a colossale. Confido solo che gli ingegneri della Fiat non fossero degli sprovveduti. Sul discorso ruggine/manutenzioni...cosa resiste alla corrosione?? Il sistema di chiuse sul Tamigi non richiede forse di continue e costose manutenzioni? Ripeto...spreco per spreco...basta che funzioni. Cmq caro Luca, da quando sei al comando...tra pedemontana, Mose e compagnia bella...è tutta una lavata di mani...
Venerdì 15 Novembre 2019, 18:24
Giggino...come sempre scelta dei tempi perfetta...
Venerdì 15 Novembre 2019, 15:09
Risolto un problema: se finirà dietro le sbarre, lo stalker potrà andarla a trovare senza il rischio di importunarla...tutto è bene quel che finisce bene...
Giovedì 14 Novembre 2019, 15:07
Concordo con gianni51: Opera cominciata in piena crisi del settore edile... chi in Veneto non l'aveva accolta come un'opportunità per fare un po' di skei?? I contrari erano tacciati come retrogradi ignoranti. Ho l'impressione che ai piani alti sappiano che metterlo in moto significherebbe spendere un'altra marea (scusate...mi è venuta spontanea...) di soldi per non portare a nulla di significativo. A questo punto meglio lasciarlo marcire sott'acqua ed inventarsi qualcos'altro. L'ultima volta che in Veneto si è portata a termine un'opera contro ogni ragionevole dubbio era il 9 ottobre 1963.
Giovedì 14 Novembre 2019, 14:05
A differenza di tutti, reputo il Mose il capolavoro italiano degli ultimi 50 anni. Contro il parere di una rumorosa fazione contraria, soprattutto per il controverso impatto ambientale, lo hanno fatto, hanno intascato i soldi e non lo hanno mai messo in funzione. Quindi alla fine chi doveva arricchirsi si è arricchito e sono contenti pure gli ambientalisti che non lo vedranno mai all'opera. Venezia da quando esiste va sott'acqua e continuerà a farlo in saecula saeculorum. Da questo punto di vista, l'Italia è un paese migliore. Se col Vajont (altra primizia veneta) avessero fatto la stessa cosa, non ci sarebbero stati 2000 morti da piangere.
Mercoledì 13 Novembre 2019, 14:50
Dicasi sesso bisestile...
Mercoledì 6 Novembre 2019, 14:13
Hai ragione...ma quando leggo di aziende che falliscono...col titolare che è nato prima del 1940...e ce ne sono...in questi casi il pudore non si considera...
Martedì 5 Novembre 2019, 08:22
Trevigiano, come fai a fidarti di un'azienda che arriva da 500 km di distanza?? Piuttosto che lavorare senza garanzie me ne resto a casa con le gambe incrociate davanti alla tv. Almeno non perdo nulla. Ma per i veneti l'importante è lavorare. Poi non lamentiamoci se siamo lo zerbino italiano. Con questa testa saremmo sfruttati sotto qualsiasi governo. All'estero forse anche di più...
Mercoledì 30 Ottobre 2019, 15:25
No, no...quando era statale andava bene, ma buttandola sul mercato si doveva far lavorare la concorrenza...e così arrivarono gli 144, gli 899...tutti i servizi a pagamento non richiesti...aumenti continui, bollette a 28gg...gli utili che vanno ai privati e le spese al pubblico...quanto stupido è il popolino...
Mercoledì 30 Ottobre 2019, 15:22
Quanta ragione in poche righe...
Martedì 22 Ottobre 2019, 11:40
Figurati se tolgono il contante in Italy...come farebbero a campare i fenomeni porporati??
Martedì 15 Ottobre 2019, 17:10
Ti riferisci anche a quella marea di operai che una volta in pensione si mettono a lavorare 10 h 6/7gg?? Oppure a tutte quelle multinazionali come quella che piace a tutti su internet dove compri tutto al prezzo più basso, che paga 1/1000 di quello che dovrebbe??
Giovedì 26 Settembre 2019, 11:26
Campane, netturbini, corrieri...il miserabile che lavora per sostentare in nutrito numero di menti superiori italiane lo deve fare in silenzio. Assoluto silenzio. A me le campane danno un senso di tranquillità impagabile. Certo, a volte mi svegliano: ma a rompere veramente i c####oni sono i discorsi dei saccenti che devo sorbirmi tutti i giorni. Quelli sì, sono insopportabili...
Giovedì 26 Settembre 2019, 07:33
Parola d'ordine: insofferenza.
Giovedì 26 Settembre 2019, 07:29
Altro esempio che viviamo in uno stato in cui c'è talmente tanta gente che non ha nulla da fare e preoccupazioni da sostenere.
Venerdì 9 Agosto 2019, 09:53
Regola n.1: il modo più facile e veloce per fare soldi è farli sulle spalle degli altri.
Venerdì 9 Agosto 2019, 09:25
Elezioni?? Ma va...governissimo! Governo eletto da nessuno che prenderà quelle decisioni che nessuno dei populisti ha il coraggio di fare per non sbugiardarsi di fronte all'elettorato assistenzialista che li ha mandati al potere. Quindi prepariamoci: governo di transizione con aumento dell'IVA o condono. Estrema ratio un estemporaneo 2% in stile AMATO.
Venerdì 9 Agosto 2019, 09:19
Siccome non vogliono ammettere, da bravi populisti, che i conti non tornano e devono recuperare $$, cade l'ennesimo governo del cambiamento.
Martedì 23 Luglio 2019, 10:26
A Treviso ci sono le cave più grandi d'Europa. Padova era l'unico posto al mondo con 3 cementifici così vicini l'un l'altro. E c'è chi ancora crede che dobbiamo spremere di più. Già i prezzi del materiale edile in Italy sono i più bassi in tutta la zona EU: anche degli stati più depressi, ex cortina di ferro. Purtroppo l'imprenditoria Edile nostrana non brilla in quanto ad acume.
Martedì 9 Luglio 2019, 13:40
No..no, tutti sapienti...prima, dopo si piange...
Martedì 9 Luglio 2019, 12:09
Prendo spunto dalla notizia. Lavoro con la gente da più di 20 anni. Posso assicurare che a differenza di una volta, il cliente ha perso manualità e conoscenza di qualsiasi lavoro pratico. Sa solo domandare quanto costa, punto. Vi prego, lasciate stare il fai da te. Chiamate un professionista. Anche per le cose più elementari. Ma vi risparmierete i probabili danni o eventi peggiori. Scusate il cinismo, ma sfortuna o fatalità, le cose stanno così. Condoglianze.
Venerdì 30 Novembre 2018, 08:11
Bravo: alimenta il credo del "piccolo sforzo". Insegniamo alla gente a portarsi a casa quello che non potrebbe. C'era un proverbio veneto che recitava "non si poggia la scala dove non arriva". Purtroppo quei veneti non esistono quasi più.
Mercoledì 28 Novembre 2018, 10:12
Proposta che non passerà mai...peggio del taglio dei vitalizi. Figuriamoci. C'è gente che campa alla grande sui mancati pagamenti. Ostellari lo sa benissimo, in quanto il tribunale dei Padova è tra i più oberati in Italia per cause del genere. Nel cuore del buon veneto...
Martedì 27 Novembre 2018, 15:25
La Francia già ne ha spenti un bel po' perché a fine vita. Ovvero lo stesso che succederà per quelli che cita le president. Tutto già programmato. Come stanno facendo un po' tutti i paesi col nucleare (la Germania ne ha già chiusi parecchie) per fare posto alle pulitissime (??) centrali a carbone...sparate buone per i fessi.
Giovedì 22 Novembre 2018, 18:43
Questo è un segnale che il veneto in giro per l'italia è percepito come affidabile. Poi c'è chi pensa che i siti facciano controlli (figuriamoci...) su chi mette inserzioni. Buona disponibilità economica (mica prometteva utilitarie...)...e soprattutto la smania di fare l'affare. Un mix letale. Lo stesso che ha portato alle valanghe di soldi serviti su di un vassoio d'argento ai ladroni delle care banche regionali.