Charlie Firpo

Commenti pubblicati:
Martedì 13 Novembre 2018, 16:40
A chi ha visto... Girare la testa dall'altra parte no? Quanta invidia!
Sabato 3 Novembre 2018, 08:51
Il veneto in Italia non ha mai contato niente perché è una regione di contadini ignoranti che non è mai pervenuta nella stanza dei bottoni. Mai pervenuta perché non gli è mai interessato nemmeno entrarci. Non avevano tempo per la politica: dovevano lavorare. Quanti illustri politici veneti (togli il trentino De Gasperi) ha segnato la storia del nostro stato: nessuno. Oggi che l'impresa "testa bassa e lavorare" non riesce più a competere, tutti a piangere.
Venerdì 2 Novembre 2018, 10:02
Secondo me il FVG è meglio che chieda l'annessione all'Austria. Andranno anche meglio. Miracoli del populismo.
Venerdì 19 Ottobre 2018, 14:03
I vicentini in queste cose sono imbattibili.
Venerdì 19 Ottobre 2018, 10:52
Quindi se aveva proprietà (mobili ed immobili) per 4M e ha cominciato nel 2011, fino al 2017 è riuscito a mettere da parte circa 670K euro annui. Mica male il nonnetto...
Lunedì 15 Ottobre 2018, 16:44
Ma...ma...lei...è una iena!...E' Vero!..Ed è pure un bellissimo esemplare!!
Venerdì 12 Ottobre 2018, 07:58
@simondsen: "...Mi chiedo, poi, che tipo di imprenditori siano..." Semplice: sono quegli imprenditori che poi fanno saltare tutti i pagamenti scusandosi:"...Devi portare pazienza perché devo rientrare del denaro...". Meraviglie dell'effetto Dunning-Kruger...
Giovedì 11 Ottobre 2018, 08:12
Ho da tempo dei dolori strani e al mattino mi gira la testa. Il mio medico mi ha ordinato una serie di pallosi esami. Io cambio medico: vado da quello che mi hanno detto ti ordina un'aspirina e passa tutto. Questo è capitato il 4 marzo.
Martedì 9 Ottobre 2018, 11:53
Spacciavano per reinvestire in bitcoin...allora è proprio vero che ogni minuto ne nasce uno...
Mercoledì 26 Settembre 2018, 16:14
...o forse è troppo avanti...
Mercoledì 26 Settembre 2018, 14:37
La signorina Toffa probabilmente non ha grandi conoscenze lessicali (...o forse è troppo avanti...), perciò ha cercato di esprimere un concetto in maniera tale da risultare eufemisticamente confusionario. Forse intendeva dire che soffrire ti fa apprezzare di più la vita, ti fa distinguere le cose importanti da quelle frivole. Se è per questo, basta fare un lavoro duro, che non ti piace, col quale guadagni poco...nonostante tutto per pagare il mutuo dell'appartamento e mettere ogni giorno qualcosa sul piatto della propria famiglia. Come fanno milioni di persone ogni giorno. Non serve ammalarsi di una grave patologia. Evidentemente nella propria vita, ha avuto un crescendo di soddisfazioni (dovute anche al suo indiscusso talento) che solo un evento nefasto quale una grave malattia ha saputo riportare coi piedi per terra. Forse a soffrire non era più abituata perciò sta esternando così le proprie vicissitudini. Le auguro pronta guarigione, assieme a tutte quelle persone che ogni combattono contro il tumore. E rimangono dignitosamente in silenzio.
Martedì 18 Settembre 2018, 14:29
Da impatto a oltre 100 km/h contro un ostacolo immobile (soprattutto se non deformabile) non ti salvi neanche se sei alla guida di una blasonata teutonica (simbolo del potere tanto caro all'arricchito venero beota). Che la Fiat Cinquecento non fosse un miracolo di auto al tempo lo sapevano pure gli stessi acquirenti: erano gli anni novanta e se non ricordo male alla Mercedes-Benz erano impegnati dalla loro nuova entry level (la A Klasse) che aveva il difettino di capottare in curva...Detto questo, al volante di una 500 o di una Q7, alla guida bisogna stare sempre molto concentrati (cosa abbastanza rara, al giorno d'oggi...): se si esclude un malore, su quel tratto solo una distrazione lo può aver mandato fuori strada. PS ma nei concessionari delle tre magnifiche tedesche, spiegano ai loro clienti che le loro auto sono munite di Bluetooth?? Perché incrocio continuamente conducenti col cell davanti alla bocca sebbene a bordo di gioielli da >50k euro...sono troppo rumorose?? E' un ritorno di analfabetismo??
Martedì 18 Settembre 2018, 13:53
Acidità allo stato puro
Lunedì 17 Settembre 2018, 14:07
Penso che nella frase: "Rimane la rabbia per una morte stupida" ci sia tutto il senso di quello che intendevo dire. Dopodiché, lavorando a contatto con la gente tutto il giorno...sono abituato ad agire come se fossi circondato da bambini dell'asilo. Anche se hanno molto di più di 16 anni.
Lunedì 17 Settembre 2018, 08:27
Coppp riesce ad esprimere dei concetti in fondo condivisibili anche dalle persone più tolleranti, in maniera talmente velenosa da far girare le scatole anche quando ha ragione.
Lunedì 17 Settembre 2018, 08:24
Un paio di anni fa nella ditta adiacente alla nostra, hanno rubato un muletto per sfondare il bancomat della vicina banca. Perciò, da quella volta, nei fine settimana togliamo le chiavi da tutti i mezzi (leggendo certe notizie, da adesso le toglieremo tutte le sere...). Probabilmente un banale espediente che avrebbe salvato la vita del ragazzo. Rimane la rabbia per una morte stupida.
Sabato 15 Settembre 2018, 07:32
Una volta si diceva "scanta-bauchi, sveja..." adesso ogni scusa è buona per domandare $$...
Martedì 11 Settembre 2018, 14:29
Per quanto riguarda gli anziani, mi spiace dirtelo, ma per esperienza diretta posso dirti che sono i primi a forzare i fuoriorario, sebbene da anni non debbano più timbrare alcun cartellino...probabilmente perché non lavorando più, viene meno il rispetto per il lavoro altrui.
Martedì 11 Settembre 2018, 14:26
Cosa mi tocca leggere...ma questo cosa vuole? Che un negozio faccia beneficenza? Se vogliono stare in un ambiente sicuro, che vadano in un patronato che le domeniche pomeriggio sono per lo più vuoti, anche se sono ambienti sicuri e climatizzati.
Martedì 11 Settembre 2018, 14:16
Rovigo no me intrigo
Martedì 11 Settembre 2018, 10:41
Quanto cretini quelli che comprano tutto su amazon...ore a ricevere e rispedire indietro e commentare montagne di cineserie scadenti...che progresso internet...
Martedì 11 Settembre 2018, 08:33
Lo sappiamo tutti che i frequentatori delle aperture domenicali sono per la maggior parte pidocchiosi che ci vanno per non accendere il clima a casa o rimbambiti a passare il pomeriggio. Chi è il cliente che mi suona il campanello alle 12:40, alle 19:40, il sabato pomeriggio?? ...il pensionato, che fin prima era seduto su una panchina in piazza a chiacchierare col giornale in mano...
Venerdì 31 Agosto 2018, 15:58
Se correndo a 150 all'ora prendo una buca e finisco fuori strada, la colpa è tutta del comune che non tiene le strade in ordine.
Martedì 31 Luglio 2018, 08:13
Evidentemente tu non sei un imprenditore. Non tutti si fanno barca, amante ecc. Ma ti posso assicurare che ogni azienda vive una parabola, l'imprenditore acuto si rende conto quando è ora di mollare. La concorrenza è tanta e non sempre è leale (ma questo al cliente non frega nulla). In molti settori i margini sono ridotti all'osso. Io non tengo aperto la baracca per tirarmi fuori lo stipendio di un operaio. Altrimenti vado a lavorare come dipendente. Se questo ha problemi di salute, nessuno continua e non trova acquirenti, significa che il gioco non vale la candela.
Lunedì 2 Luglio 2018, 15:23
Tipico esempio di imprenditore sprovveduto. Le cose vanno bene: investo. Le cose cominciano a vacillare: investo. Le cose vanno male ed il lavoro rende poco: investo. Programmazione degli investimenti aziendali: nessuna. Aggiungiamoci turni di lavoro da 13 ore al giorno 7 su 7: tutte rigorosamente a testa bassa. Ed arriva immancabile il fallimento (che probabilmente gli decurta parte della pensione). A chi diamo la colpa 'sta volta? Banche? Governo? Migranti?
Mercoledì 13 Giugno 2018, 12:09
Demagogia al cubo. Poi finita la pacchia, per qualche ragione (forse di bilancio?) arriverà un governo tecnico imposto da Bruxelles a (ri)cresimare gli Italiani. Tutta colpa dell'euro e dei migranti.
Martedì 5 Giugno 2018, 11:42
mmm...non sono molto d'accordo. Chi i soldi li guadagna facili, li spende in capricci (orologi, auto, barca, villa, ferie da favola...). Sarà come dici te, ma tra i ricconi che abitano dalle mie parti, nessuno (e ti assicuro: nessuno) ha perso denaro in queste barzellette. A cascarci sono sempre i soliti artigiani che alle 9 di sera del sabato sono ancora in capannone a lavorare. Sempre quelli. Ossessionati nel conservare i propri risparmi, e farli fruttare, li mettono in mano al ciarlatano dalla parlantina più convincente. E vai coi diamanti, i dogi, la nave di rame africana, il platino...
Lunedì 4 Giugno 2018, 14:15
Purtroppo ci sono dei fessi che davanti a qualsiasi simbolo o ricordo che anche vagamente sia legato al Veneto, ti danno le chiavi di casa e le mutande della moglie. Quando i soldi si guadagnano lavorando troppo, succede che ci si isola, si esce dal giro e si credono ad un sacco di favole. Ed arrivano il gatto e la volpe. Veri però...
Lunedì 28 Maggio 2018, 14:50
@FN. Ti sbagli di grosso. Il consumatore non è l' anello debole. Ipotizziamo di seguire quello che ti suggerisce la tua rivista fenomenale. Mi ordini un'auto da 25k euro con le personalizzazioni più stupide e mi dai 0,5k di caparra (il 2%). Poi arriva la macchina e mi dici che mamma i soldi non te li presta più perché è stanca di pagare i tuoi capricci ed è ora che ti arrangi. Quindi ciao. Intanto io mi ritrovo un mezzo che (al netto di botta di c__o) dovrò vendere solo scontato oltremisura, nella speranza di farlo a breve, perché dopo 2 anni magari hanno fatto degli aggiornamenti e il modello perciò è già vecchio. Chi tutela il commerciante?? La ragione ce l'ha chi tiene i soldi in tasca. Certo è che date le raffiche di fallimenti nel settore, è chiaro che i conce non guadagnano nulla, rispetto alle spese che si ritrovano. Il sistema non sta in piedi. Guadagnano pochissimo sui veicoli, sperando nei numeri e di marginare sulle manutenzioni. Ma non hanno previsto che il 99% di chi acquista, poi per i tagliandi/riparazioni, si rivolge ad autofficine multimarca, magari a conduzione familiare...molto meno onerose. Così casca il palco.
Mercoledì 23 Maggio 2018, 13:53
Purtroppo, questo tizio ha ragione. Sono anch'io rimasto perplesso nell'apprendere che le forze dell'ordine non abbiano pensato di bloccare i presenti, non appena partita l'ambulanza.