linomestre
1 Gennaio 1915

Commenti pubblicati:
Domenica 8 Settembre 2019, 21:48
Avvertite il titolista che non sono bombe, ma temporali oppure acquazzoni.
Martedì 3 Settembre 2019, 16:01
Guarda che proprio quelli nella foto sono proprio sotto casa mia!!! E non da ieri. Tutta gentaglia che ruota da un Comune all'altro (e da un foglio di Via all'altro, grazie alla Bossi-Fini) da oltre un ventennio!!!
Martedì 3 Settembre 2019, 14:03
Chi odia il proprio Paese sono quelli che, si limitano a fare proclami vuoti ma di grande impatto sulle menti semplici; anziche' mettere a disposizione della Magistratura (che indaga) e della Polizia (che esegue arresti ecc.) le risorse necessarie a contrastare la grande criminalita' organizzata. In primis la N'Drangheta che gestisce il traffico mondiale della cocaina (e che in Italia ha sub-appaltato alla Black Axe nigeriana la distribuzione di droga sulle strade (oltre che gli altri business come la prostituzione, la questua ecc.). Il fatto che l'ancora attuale Ministro dell'Interno si sia fatto eleggere in Calabria (anziche' nella sua Milano) a te dira' poco, ma il messaggio, che ha voluto inviare, e' ben chiaro per qualcuno...
Sabato 31 Agosto 2019, 08:18
Nemmeno un cenno alle parole di Luca Zaia che ha invitato i cittadini a fare la rivoluzione e scendere in strada???
Giovedì 22 Agosto 2019, 10:50
Grazie a quota 100 sono andati in pensione quasi 40.000 insegnanti. Non servono altre parole.
Giovedì 22 Agosto 2019, 10:30
E aggiungo io, tanta disinformazione anche voluta. Andrebbe invece spiegato che i principali nemici delle ONG sono proprio i Governi (infatti si chiamano appunto cosi' cioe' NON governative). E anche che salvano centinaia di naufraghi mentre nel silenzio generale arrivano decine di migliaia di profughi (economici e non) via mare e via terra. Questi ultimi si aggiungono ai (500.000?) clandestini che in Italia sono funzionali alle mafie (per la distribuzione di strada) e alle aziende agricole per la raccolta dei prodotti...
Sabato 17 Agosto 2019, 19:50
Salvini cavalca il problema immigrazione perchè gli porta voti consapevole che almeno meta' degli italiani, per superficialita' o ignoranza, non riesce nemmeno a distinguere tra migranti (che al momento dello sbarco vengono identificati, fotosegnalati e rilevate le impronte digitali) ed i clandestini (cinquecentomila? Forse piu') che sono il vero grosso problema di legalita' e di ordine pubblico. Questo esercito di clandestini (che sono per lo piu' in Italia da un ventennio oramai) sono ovunque ormai, non solo nelle grandi citta', sotto forma di mendicanti, prostitute, e soprattutto spacciatori. Questi ultimi, numerosi e spregiudicati grazie alla mancanza quasi totale di CONTROLLO DEL TERRITORIO, in particolare nelle grandi citta'. Ed in Veneto e Lombardia persino nei paesi !!!
Sabato 17 Agosto 2019, 08:53
Non monte Bianco. Nemmeno gruppo del Bianco! Ma Barre des Ecrins.
Venerdì 16 Agosto 2019, 11:33
Questo doveva essere il titolo dell'articolo (peraltro esauriente e ben scritto): "La giunta fa l'azzeccagarbugli con la salute dei veneti mandando allo sbaraglio i giovani laureati".
Venerdì 16 Agosto 2019, 09:58
Un esempio (molto diverso da quelli mestrini o trevisani) viene da Verona per bocca del Comandante della polizia municipale Luigi Altamura: "i Sinti locali sono cittadini italiani da molte generazioni, e noi controlliamo ogni sei mesi, anche con l’aiuto di polizia di Stato, carabinieri e Ufficio anagrafe del Comune. Verifichiamo arrivi, partenze, proprietà, assicurazione delle roulotte: sappiamo chi sono, li conosciamo tutti, pagano la concessione dei terreni. Sul mio palmare ho costantemente la fotografia della situazione. Poi, in stazione, va e viene una quindicina di Rom dedita all’accattonaggio, che teniamo sotto controllo». Appunto: il controllo del territorio, quello che manca in tante, troppe nostre citta' e che alimenta il razzismo ed i luoghi comuni (come evidente dai commenti fin qui apparsi).
Giovedì 15 Agosto 2019, 20:04
Campa cavallo. Nel mio piccolo ti giro qualche notizia. “I Fondi Sociali Europei ricevuti dall'Italia per il periodo 2014 - 2020 sono sette miliardi di euro". Essendo in atto una autentica truffa nazionale, le Regioni (Veneto in primis), ed i Comuni potrebbero veder azzerati i finanziamenti concessi, "in base a quanto prevedono i regolamenti europei". Con ennesima procedura di infrazione in arrivo.
Martedì 13 Agosto 2019, 18:14
Non scriviamo cavolate. Se ci sono pochi respingimenti (diminuiti nell'ultimo anno rispetto agli anni precedenti) e' per motivi economici. Troppo pochi gli stanziamenti per pagare gli aerei, i poliziotti di scorta ecc. Non e' quindi colpa dei Prefetti ma del Ministro dell'Interno (che in effetti non c'e' mai al Viminale e nemmeno in Parlamento).
Lunedì 12 Agosto 2019, 16:34
Un mio conoscente, pur riportando danni fisici meno importanti, ma con la bici da rottamare, ha intrapreso una causa simile, spendendo un sacco di soldi senza esito alcuno, per il rimpallo di responsabilita' tra Ente Parco, Regione e Provincia. Nella Regione a noi confinante, dove i cinghiali sono numerosissimi e dannosi (soprattutto per le colture) da anni esiste un risarcimento regionale automatico ed alla portata di tutti, senza ricorrere a parcelle avvocatizie ecc.
Mercoledì 7 Agosto 2019, 17:51
Dicono cosi' solo perche' delusi dal fatto che non ha proposto anche le dentiere gratis per tutti. Come aveva fatto, con successo, un suo famoso predecessore.
Martedì 6 Agosto 2019, 18:49
La grande emergenza italiana sono le ONG che nei primi sette mesi dell'anno hanno salvato 248 (duecentoquarantotto) migranti sugli oltre 4.000 sbarcati in altro modo (barchini, pescherecci, navi della Guardia Costiera ecc.). Intanto gli organici della Polizia sono sotto organico per almeno 12000 agenti (tra pensionamenti ecc.). Ma al Papeete guai a parlare di questo.
Lunedì 5 Agosto 2019, 19:31
Essendo le casse a tempo, non ha potuto arraffare nulla. E se ne e' andato. Questo secondo il giornale locale. Come i tre della rapina precedente in centro citta' un autentico balordo.
Lunedì 5 Agosto 2019, 14:20
Non esistono accordi di rimpatrio col Senegal (e quasi tutti gli altri stati africani). Uniche eccezioni sono l'Egitto, la Tunisia ed il Marocco. Ma pure in questi Stati nell'ultimo anno il numero di rimpatri e' diminuito rispetto agli anni precedenti. Ma il Capitano e' impegnato in altro.
Lunedì 5 Agosto 2019, 11:05
Un commento a questo articolo. Come volevasi dimostrare: vedasi la lettera al Direttore odierna.
Lunedì 5 Agosto 2019, 10:59
Un commento a questo articolo. Come volevasi dimostrare: vedasi la lettera al Direttore odierna (ed il mio commento)
Lunedì 5 Agosto 2019, 10:16
Elegante risposta. Con quesito finale. Non so cosa rispondera' l'autore della lettera. Io rispondo che dipende come sono presentate queste due "buone notizie". Su quasi tutti i quotidiani (e TV) nell'arresto del mafioso o del pagatore di tangente non viene intervistato il Magistrato che ha svolto le indagini, ma l'avvocato che difende l'arrestato ed il "solito" Ministro che si intesta il merito dell'operato dei poliziotti che materialmente prelevano il reo, su ordine della Magistratura.... Se questo non e’ un modo di influenzare l’opinione pubblica (distratta e superficiale), vorrei sapere che cosa e’….
Lunedì 5 Agosto 2019, 10:08
Invece di scrivere cavolate, guardatevi il documentario: Soyalism (anche su RAI Replay).
Lunedì 5 Agosto 2019, 08:30
Elegante risposta. Con quesito finale. Non so cosa rispondera' l'autore della lettera. Io rispondo che dipende come sono presentate queste due "buone notizie". Su quasi tutti i quotidiani (e TV) nell'arresto del mafioso o del pagatore di tangente non viene intervistato il Magistrato che ha svolto le indagini, ma l'Avvocato che difende questo o quel arrestato e (da un anno a questa parte) il "solito" Ministro che si intesta il merito dell'operato dei poliziotti che materialmente prelevano il reo, su ordine della Magistratura.... Se questo non e' un modo di influenzare l'opinione pubblica, distratta e superficiale, vorrei sapere che cosa e' ...
Venerdì 2 Agosto 2019, 12:18
Altro che "miccia" come il titolista sintetizza l'articolo. Quello che dovrebbe scandalizzare l'opinione pubblica (?!) e' lo spot sui social di ieri dalla spiaggia romagnola, dove il Capitano ha elencato le date del suo tour elettorale (!) al Sud nel corso dei prossimi due mesi!!!
Mercoledì 31 Luglio 2019, 22:20
Bravo! Quello va fatto e via le grandi navi dalla laguna. Altro che canale petroli: non vogliamo un'altra strage di innocenti come con la Moby Prince in laguna!
Mercoledì 31 Luglio 2019, 09:02
Il figlio di Salvini sulla moto d'acqua della Polizia? Forse cercava di speronare la Carola sul materassino...
Mercoledì 31 Luglio 2019, 08:39
Doppia morale. Complimenti al Direttore per questa puntualizzazione.
Martedì 30 Luglio 2019, 11:26
Quello che inquieta sono le reiterate (da anni !) affermazioni del procuratore Nazionale Antimafia circa l'infiltrazione N'Dranghetista in Veneto, soprattutto nei settori della grande distribuzione, della ristorazione, della balneazione e delle cave e discariche.... Ma continuiamo a fare finta di nulla, il problema sono le ONG.
Mercoledì 24 Luglio 2019, 10:05
Salvini e Chiamparino esultano (!) per il post su FB del Primo Ministro Conte. Io invece (nel mio piccolo) ci vedo troppe ambiguita'. Ad es. la decisione di finanziare al 55% i lavori spettera' alla nuova Commissione, che non e' neppure insediata, e con una procedura che dura anni. Improbabile anche che l’UE finanzi al 50% i costi della tratta nazionale, visto che nei programmi per i corridoi europei sono esclusi finanziamenti per i tracciati in capo ai singoli Paesi. Finanziare un’opera non significa trasferire “soldi” ma solo stanziarli. L’Europa “paga” solo ad opera finita e collaudata! Prima, e durante, paghiamo tutto noi (contribuenti che non evadono, o eludono, le tasse). Sui costi dello stop vale la pena ricordare che il contratto (Grant agreement) non prevede penali. Amen.
Lunedì 22 Luglio 2019, 10:29
E' da almeno tre anni che il Procuratore Nazionale Antimafia ripete nelle audizioni al Parlamento e al COPASIR che le Mafie stanno inquinando interi settori economici, in particolare in Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. Ma poi la cosa finisce li' (a livello politico) mentre la Magistratura, pur tra mille difficolta' porta a casa qualche risultato qua e la'. Ma da sola nulla potra' per arginare il fenomeno.
Lunedì 22 Luglio 2019, 08:56
E' la terza rapina che subiscono i titolari di quella gioielleria, nel corso degli ultimi dieci anni. Anche nei precedenti due casi i balordi erano armati (di taglierino) ed in entrambi i casi i malviventi erano stati immediatamente catturati. Invece questa e' la prima volta che in centro a Udine viene usata un'arma da fuoco: l'amico poliziotto che mi ha dato questa informazione mi ha detto che probabilmente e' un effetto del Decreto Sicurezza. I malviventi, ora, temendo la reazione armata delle vittime, sono portati ad armarsi a loro volta.