signorino
1 Gennaio 1915

Commenti pubblicati:
Sabato 20 Aprile 2019, 15:19
anonimasolitudine 2019-04-20 10:28:54 l'insulto è quello dopo betòneghe ;)
Martedì 2 Aprile 2019, 21:52
"...una persona del genere può fare l'educatrice?...Sì, ai lama!
Martedì 12 Marzo 2019, 12:12
Basta ricongiungimenti!Vero che gli sbarchi sono ai minimi,ma se poi lasciamo che centinaia di migliaia di "parenti" arrivino non ne usciamo più. Chi non vede che le nuove generazioni di stranieri sono molto spesso pericolose e violente, oltre ad avere più propensione al crimine o è cieco o è in cattiva fede o se ne avvantaggia. Questi giovanotti, che a differenza dei nostri ragazzi, generalmente sono adulti già a 13/14 anni, e sanno benissimo che qui da noi sono impunibili. Se facessero le stesse cose nei loro Paesi sanno che come minimo ne escono con le ossa rotte, hanno un grandissimo rispetto dei loro vecchi ma dei nostri provano disprezzo. Salvini, sveglia, basta ricongiungimenti. Gazzettino : censurami anche stavolta.
Martedì 12 Marzo 2019, 12:11
Basta ricongiungimenti!Vero che gli sbarchi sono ai minimi,ma se poi lasciamo che centinaia di migliaia di "parenti" arrivino non ne usciamo più. Chi non vede che le nuove generazioni di stranieri sono molto spesso pericolose e violente, oltre ad avere più propensione al crimine o è cieco o è in cattiva fede o se ne avvantaggia. Questi giovanotti, a differenza dei nostri ragazzi, generalmente sono adulti già a 13/14 anni, e sanno benissimo che qui da noi sono impunibili. Se facessero le stesse cose nei loro Paesi sanno che come minimo ne escono con le ossa rotte, hanno un grandissimo rispetto dei loro vecchi ma dei nostri provano disprezzo. Salvini, sveglia, basta ricongiungimenti. Gazzettino : censurami anche stavolta.
Mercoledì 6 Marzo 2019, 15:27
Usucapione? Se così fosse chissà quanti altri sinti o rom in Italia risulteranno proprietari di terreni! Legalmente, dico. Forse i sindaci dovrebbero svegliarsi, prima che sia troppo tardi!
Domenica 13 Gennaio 2019, 15:50
Spero che Ferrero cominci a pensare per se stesso, e non lo faccia più per gli italiani, che di "menti eccelse" come queste ne abbiamo avute fin troppe nel nostro Parlamento e non hanno prodotto nulla di buono. Ma perchè questi geniacci non vanno a vivere dove ci sono regimi comunisti invece di volerli portare dove gli fa più comodo.
Domenica 13 Gennaio 2019, 15:49
Spero che Ferrero cominci a pensare per se stesso, e non lo faccia più per gli italiani, che di "menti eccelse" come queste ne abbiamo avute fin troppe nel nostro Parlamento e non hanno prodotto nulla di buono. Ma perchè questi geniacci non vanno a vivere dove ci sono regimi comunisti invece di volerli portare dove gli fa più comodo.
Mercoledì 5 Dicembre 2018, 10:11
Quello che ha detto don Luca Favarin non lo trovo condivisibile perchè è un discorso che può essere fatto da un laico e non da un ministro di Dio,se lui fosse un vero prete e non un assistente sociale si prodigherebbe a evangelizzare e a far convertire i migranti al cattolicesimo romano,perchè quello è il suo ministero, Gesù ha mandato gli apostoli nel mondo per evangelizzare non per adeguarsi alle usanze del luogo,se un prete non crede che Gesù è figlio di Dio e quindi Dio esso stesso e non lo proclama e insegna in ogni momento e a chiunque non fa il suo “mestiere”, non è un prete. Ricordiamoci sempre che Gesù ha detto a Pietro : “Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la Mia Chiesa...”. Se credi in Gesù non puoi nemmeno pensare che il Suo insegnamento sia paragonabile a quello di altre religioni perchè la sua è parola del Signore ed è stata rivelata ai cristiani e a tutti coloro che credono nel Vangelo, solo devi avere rispetto delle altre culture perchè non hanno ancora recepito il messaggio evangelico. Poi dire che il presepio possa solo minimamente offendere persone di altra religione è inconcepibile, San Francesco è o non è il Patrono d'Italia? Spero che don Luca Favarin non se lo dimentichi!
Mercoledì 5 Dicembre 2018, 10:11
Il Presepe,storia,riassunto da sito frati Cappuccini:Fine 1223 san Francesco si recò all'eremo di Greccio per celebrare il Natale,voleva vedere con gli "occhi del corpo" come il bambino Gesù, nella sua scelta di abbassamento, fu adagiato in una mangiatoia. Quindi stabilì che fossero portati in un luogo stabilito un asino ed un bue - che secondo la tradizione dei Vangeli apocrifi erano presso il Bambino - e sopra un altare portatile collocato sulla mangiatoia fu celebrata l'Eucaristia. Per Francesco come gli apostoli videro con gli occhi del corpo l'umanità di Gesù e credettero con gli occhi dello spirito alla sua divinità, così ogni giorno mentre vediamo il pane ed il vino consacrato sull'altare, crediamo alla presenza del Signore in mezzo a noi. Nella notte di Natale a Greccio non c'erano ne statue e neppure raffigurazioni, ma unicamente una celebrazione eucaristica sopra una mangiatoia, tra il bue e l'asinello. Dopo la morte di Francesco la vicenda fu narrata evidenziandone la novità e, grazie anche all'opera dei frati Minori, la devozione verso il Santo d'Assisi si diffuse sempre più e in modo capillare. Di conseguenza anche l'avvenimento del Natale di Greccio fu conosciuto da molte persone che desiderarono raffigurarlo e replicarlo, iniziando a rappresentare e diffondere il presepio. In questo modo divenne patrimonio della cultura e fede popolare.La Chiesa ha sempre dato importanza ai segni, soprattutto liturgico sacramentali, sorvegliando però che non sconfinassero in una sorta di superstizione. Alcuni gesti furono incentivati perché ritenuti adatti per la diffusione dell'annuncio evangelico e tra questi si segnala proprio il presepio nella cui semplicità indirizza tutto alla centralità di Gesù.
Venerdì 9 Novembre 2018, 00:50
Ciò, ma "demetan" xèa l'aria che tira tra le tò dò rèce? O forse el xè el fià!
Sabato 27 Ottobre 2018, 13:25
E delle pattuglie a piedi (supportate da auto) che chiedano per strada i documenti a chi è chiaramente straniero? Magari anche cosa fa per vivere? Pare brutto?
Giovedì 18 Ottobre 2018, 22:37
E quando le musulmane non vogliono essere visitate da medici maschi? Smettetela con tutte queste scemenze. Ognuno ha il diritto di pensarla come vuole. La maggior parte della gente è normalmente non razzista. Però una cosa mi colpisce da un po' di tempo : Come mai alcuni commenti totalizzano centinaia di pollicini (su o giù) e altri no? Secondo me è cosa (nostra) da indagare.
Mercoledì 17 Ottobre 2018, 15:28
Chiccar 2018-10-17 10:10:50 Non capisco il senso del tuo commento. Potresti esplicarlo meglio?
Giovedì 11 Ottobre 2018, 21:13
Ave Maria, Dominus Tecum...ora pro nobis peccatoribus...
Sabato 29 Settembre 2018, 22:23
E cosa si aspettavano i pro immigrazione incontrollata e selvaggia, fautori del "volemosetuttibbene" e menate varie,, che i loro protetti ci amassero? Che sarebbero stati riconoscenti verso l'uomo bianco il quale, proprio grazie ad "altri" uomini bianchi, è costantemente sotto accusa di essere razzista, predatore delle loro ricchezze, etc. etc. Persone che hanno bisogno di vedersi attorniati da gente di tutte le razze, come si fa con gli animaletti domestici, per potersi poi pavoneggiare di essere più bravi e buoni degli "altri", quei cattivoni che hanno capito da subito che questo non può funzionare e soprattutto non sentono nessun bisogno di apparire o credere di essere buoni. Caro Macron, non voglio fare la Cassandra, ma...
Sabato 29 Settembre 2018, 12:40
agner 2018-09-29 10:44:48 Potrebbe sembrare una soluzione, ma il risultato sarebbe che non ci sarebbe nessun mantenimento del bene, hai presente quello che sanno fare nei loro Paesi? Oltretutto di sicuro non ci andrebbero per nessun motivo, loro vogliono vivere nei centri delle nostre belle città, con tutti i servizi e aiuti immaginabili, non sono di bocca buona. Altro rischio è che si finisca per regalare a gente che non ha nessuna cura di niente intere fette di territorio demaniale. Meglio che vengano inghiottiti dalla boscaglia.
Martedì 18 Settembre 2018, 15:48
comico 2018-09-18 15:00:12 Non capisco il senso del tuo commento. Ma se è quello che sembra ...
Martedì 18 Settembre 2018, 12:40
Ieri sera ho cambiato su 8 e mezzo proprio nel momento in cui stava parlando la dssa De Mari e sono rimasto basito, non avevo mai sentito parlare di questo Mario Mieli e del circolo gay di Roma. Se è vero quello che ha detto la dottoressa, e se lo ha detto c'è da crederci, ci sono abomini simili in tanti Paesi, chiedo con forza che venga fatta chiarezza dal Governo subito, immediatamente. Non si può tollerare che possa esistere da parte dello Stato che dia addirittura soldi a un gruppo di persone che sostengono apertamente la pedofilia che è forse il crimine più abietto che si possa perpetrare. Ma soprattutto che si permetta che queste persone si possano tranquillamente associare in convegni praticamente pubblici, è come e peggio che si tollerasse che bande di terroristi, mafiosi e delinquenti vari si ritrovassero al bar del centro a parlare dei loro "affari". Chiedo con forza e grandissimo sdegno che si faccia chiarezza subito su questa indegnità e che se fosse trovato vero anche solo in parte, venga chiuso immediatamente questo "circolo" e che chi ha dato sovvenzioni statali, cioè di tutti gli italiani a persone di questo genere sia incriminato tanto quanto. Non giudico una persona sul suo orientamento sessuale, ma mai e poi mai potrò tollerare che si possa toccare un bambino.
Venerdì 14 Settembre 2018, 12:11
Eh già, nessuno si è accorto del natante prima dell'arrivo in Italia. Quindi qualsiasi gruppo terrorista o invasore ce lo possiamo trovare sul nostro suolo senza che nessuno abbia fatto qualcosa per fermarlo. Siamo messi bbene!
Martedì 11 Settembre 2018, 09:43
Sono per le aperture, fanno bene, a chi ne ha bisogno, anche solo per andare a trovare un po' di vita in ambiente sicuro e controllato, per gli anziani, i ragazzini, le famiglie con bambini che col tanto caldo o freddo o pioggia possono passare qualche ora quando magari non sanno cosa fare, o non possono fare altro, non perchè sono vecchi o scemi, tutti diventiamo vecchi. E sappiamo tutti che se i centri commerciali sono aperti e pieni la domenica vuol dire che qualcosa guadagnano, non sono ong.
Venerdì 17 Agosto 2018, 12:35
Posto che tra i mussulmani lo fanno anche molti uomini, direi che la consuetudine di dare la mano sarebbe da rivedere, se penso a quante persone non si lavano le mani con frequenza e soprattutto quando è necessario... quando ho il raffreddore lo dico chiaramente che non posso dare la mano, ad esempio, ma in generale quante persone lo fanno facendo da untori? Oggi come oggi anche molti medici hanno preso l'abitudine di non farlo. Propendo per un cortese cenno con la testa per tutti, e le mani in tasca.
Lunedì 13 Agosto 2018, 15:39
Cinque anni sono pochi per promettere il futuro...10 e sempre lavorato senza avere avuto accesso agli aiuti che troppi stranieri ricevono dalle casse dei comuni.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 22:30
Ma cosa pensava, che arrivati lui e gli altri in Europa saremmo stati tutti sulle spiagge a salutare l'arrivo di milioni di esseri superiori che ci avrebbero finalmente salvato dalla nostra miseria e ignoranza? Che finalmente ci avrebbero fatto capire come si vive? Che ci avrebbero finalmente fatto conoscere la scienza, la matematica, l'arte, la cultura, insomma ci avrebbero regalato tutte le loro conoscenze? Hai ragione a tornare al tuo villaggio di capanne e far capire ai tuoi fratelli (così vi chiamate fra di voi,no?) che non c'è trippa per gatti, specialmente per le ormai migliaia di approfittatori come vi siete rivelati essere. Lasciateci nella nostra ignoranza!
Sabato 4 Agosto 2018, 01:12
Ap 21,8 Ma per i vili e gli increduli, gli abietti e gli omicidi, gli immorali, i maghi, gli idolatri e per tutti i mentitori è riservato lo stagno ardente di fuoco e di zolfo. Questa è la seconda morte». Ap 22,15 Fuori i cani, i maghi, gli immorali, gli omicidi, gli idolatri e chiunque ama e pratica la menzogna!
Sabato 4 Agosto 2018, 01:08
Parole vere : "Tale fenomeno è legato anche (ma direi soprattutto) all’abbandono della pratica della religione cattolica, niente messa alla domenica, niente preghiera quotidiana." Chi crede in Dio e prega, non cade nella rete del maligno.
Sabato 4 Agosto 2018, 01:00
Daisy, anche se vai agli Europei con la maglia azzurra : "Non mi rappresenti".
Martedì 31 Luglio 2018, 01:02
Mi auguro che tutti questi Don Chisciotte difensori di Dulcinea, votati a combattere contro i mulini a vento delle loro miserie ma identificate con il presunto razzismo degli altri (il proprio è troppo riconoscerlo, non hanno le palle), chiedano scusa anche alle altre persone BIANCHE, ITALIANE E ANZIANE che sono state fatte oggetto del tiro a segno con uova. Ipocriti, farisei, sepolcri imbiancati, non avevano nemici contro cui scagliarsi e hanno inventato "l'altro italiano che non la pensa come loro" nel mostro da combattere, mentecatti. La signorina poi sveglissima a cavalcare l'onda e richiamare l'attenzione su di se, e spero per lei che sia vero che volevano colpire proprio lei e che le sue accuse di razzismo siano vere e non una miserabile recita. Ho vissuto all'estero ma non ho mai sentito minimamente l'esigenza di cambiare la mia nazionalità, perchè tutta sta gente lo vuole? Si vergognano della propria provenienza? Hanno ribrezzo delle loro origini? La signorina avrà ottenuto i documenti, ma italiana non lo sarà mai, lo dice la storia di ogni popolo e lei è e resterà sempre nigeriana. E' patetico che si vada in giro per il mondo a cercare atleti di altre "etnie" che non rappresentano minimamente la patria e che voi "razzisti antibianchi" siate così contenti che la vostra nazione (ma dubito che vi interessi il concetto di patria) sia rappresentata da chiunque e da ogni dove basta che vinca, o sono altri i motivi?
Martedì 24 Luglio 2018, 13:46
ho sempre pensato che questi che stanno sulle ong sono dei disoccupati incapaci di concepire di trovare un lavoro d'ufficio o in fabbrica, hanno bisogno di sole, mare, libertà da orari e convenzioni, adesso ho la conferma che le donne che lavorano su queste navi sono pure civette e vanesie, MA COME SI FA AD ANDARE A FARE SALVATAGGI IN MARE PORTANDOSI DIETRO I TRUCCHI?
Giovedì 28 Dicembre 2017, 14:27
E' appena andata in onda su tg3 Veneto l'intervista al padre della succitata, pur capendolo come padre nel difendere la figlia, capisco dalle sue parole che lui sapeva dov'era la ragazza e anche dov'è, e che sapesse bene cosa aveva in mente prima di partire e che nemmeno lui sia così "innocente" come vuol far credere in quanto non l'ha ostacolata e fatto di tutto perchè non partisse. Come italiano che ama il suo Paese, credo sia doveroso che la ragazza non debba rientrare in Italia e che la sua famiglia sia “invitata” a tornare al suo di Paese. (Alla redazione del giornale, se le mie considerazioni dovessero essere "pericolose", non pubblicatele).
Martedì 21 Marzo 2017, 10:18
Sondaggio effettuato tra i dipendenti e "contorni" delle coop che "accolgono" i clandesturisti.