orcokan
25 Aprile 1945

Commenti pubblicati:
Domenica 21 Luglio 2019, 17:16
Anche i "petacoche" hanno diritto di esprimere le proprie opinioni, il problema non sono loro ma chi li ascolta.
Giovedì 18 Luglio 2019, 12:02
Portatelo in un centro di accoglienza...
Giovedì 11 Luglio 2019, 12:42
Questa xe la storgia de sior Intento che dura tanto tempo che mai no se destriga. Vustu che te la conta o vustu che te la diga?
Martedì 9 Luglio 2019, 14:34
Tre rimorchiatori si sono rivelati sufficienti, ma è andata bene in quanto in altre circostanze la rottura di un cavo durante una manovra (Genova maggio 2013) ha prodotto l'abbattimento della torre dei piloti e 9 morti, per cui diamo per buoni 3 rimorchiatori in ogni situazione,ma aggiungiamone un altro riserva sia davanti che dietro alla nave . . . lo so che i costi aumenterebbero vorticosamente ma questa è un'altra storia.
Domenica 7 Luglio 2019, 20:54
Il suono prolungato della sirena aveva forse lo scopo di avvisare che Venezia si doveva spostare?
Giovedì 4 Luglio 2019, 10:35
La fiaba de sior Intento che dura da tanto tempo e che mai no se destriga...
Venerdì 28 Giugno 2019, 08:32
I vecchi Masegni di uno spessore di 20 cm circa disperdevano il calore sulla terra dove erano appoggiati. Ora mettono dei masegni spessi pochi cm. su un pavimento di calcestruzzo che per dilatazione dei solidi e senza alcun giunto di dilatazione comprimono orizzontalmente in tutte le direzioni e trovano sfogo nel punto più debole che è il pozzetto dove passano i cavi.
Martedì 25 Giugno 2019, 19:45
STATO DI BANDIERA: Con l'espressione Stato di bandiera viene indicato lo Stato che attribuisce la propria nazionalità ad una nave. Con il termine nazionalità o bandiera si designa un criterio di collegamento della nave con l'ordinamento giuridico di uno Stato. La nazionalità della nave comporta da un lato la soggezione della stessa e dell'equipaggio a bordo alla sovranità di questo. Battendo bandiera olandese, dovrebbe essere l'Olanda a chiedere spiegazioni per il rifiuto d'ingresso nelle acque territoriali italiane, se non lo fa, il perché va ricercato nella loro coda di paglia.
Martedì 25 Giugno 2019, 12:19
. . . "il Tribunale di Venezia ha convalidato l’arresto, rinviando all’udienza del prossimo 3 luglio e disponendo la misura cautelare del divieto di dimora nella Regione Veneto." RIDICOLI!
Martedì 18 Giugno 2019, 23:02
Il canale dei petroli funziona attualmente a senso unico alternato per i convogli navali in entrata e in uscita con cicli di 2 ore dall'alba al tramonto. Allungando il percorso di quelle da crociera, il tempo raddoppierebbe e le navi passeggeri soprattutto in uscita dovrebbero muovere quando il canale è occupato da quelle in entrata. Se le navi da carico per un qualsiasi imprevisto, avaria, nebbia rottura dei cavi di traino ecc. Non so dire cosa potrebbe succedere.
Lunedì 17 Giugno 2019, 15:01
Io sono favorevole a un referendum, ma per cacciare l'Italia da Venezia e dal Veneto.
Sabato 15 Giugno 2019, 10:16
La Lega di Salvini non rappresenta il Nord e tanto meno il Veneto ...
Giovedì 13 Giugno 2019, 10:43
La nazionalità degli aggressori quando non è dichiarata è sicuramente scontata.
Giovedì 13 Giugno 2019, 10:26
Questa è una sentenza meramente ideologica già scritta. Il giudice impedendo all'accusa di formulare una richiesta assolutoria ha evidentemente inteso esautorare non solo il Parlamento, ma pure la stessa Magistratura.
Martedì 11 Giugno 2019, 22:39
La mia Smith & Wesson 686 ha il tamburo con 7 camere - a giudicare dalla denuncia di armi e munizioni è della metà degli anni 80. Per quanto riguarda i fori di entrata e uscita sono facilmente distinguibili. Per quanto riguarda ai fatti, l'unica cosa da appurare è stabilire se stavano rubando, in ogni caso, siccome ci sono sue superstiti nella sparatoria, auspico che si consegnino e diano la loro versione. Per il resto se uno spara 7 colpi e colpisce un solo rapinatore piuttosto che mandarlo in galera lo manderei a esercitarsi al poligono.
Lunedì 10 Giugno 2019, 11:21
Magari avranno fatto pagare un sovrapprezzo ai croceristi per poter fotografare la manifestazione dall'alto.
Giovedì 6 Giugno 2019, 17:59
Sono totalmente astemio...buona giornata.
Giovedì 6 Giugno 2019, 12:32
Hahahahah...Totalmente astemio! Per il Mose mandatelo a Tony - Nelly!
Giovedì 6 Giugno 2019, 12:24
Caro Dutchmann se ti riferisci a me, il mio passaporto della Republica Veneta ha il numero AO147 ed è stato riconosciuto valido dalle autorità di : Francia - Catalogna - Svizzera e Austria. Tempo fa ho visto una foto in rete del filologo Diego Fusaro che lo esibiva. Per quanto riguarda il lemma "illuso" Lo rispedisco al mittente in quanto è riferibile a persona che s’illude su determinate cose o che si è formata della realtà un concetto errato, molto più roseo e distorto dal del vero. Buona giornata.
Giovedì 6 Giugno 2019, 10:45
Quando un/a trevigiano/a potrà esibire un passaporto Veneto non lo potranno più scambiare con mafia-spaghetti e mandolino.
Lunedì 20 Maggio 2019, 13:14
Di Maio ha ragione, le cose vanno scritte per bene. Si cancella la parola Autonomia e si scrive INDIPENDENZA, poi la si proclama come ha fatto Ben Gurion in maggio del 1948 e la si difende come ha fatto il Popolo Israeliano.
Venerdì 10 Maggio 2019, 19:13
La mamma dei Gretini xe sempre incinta....
Lunedì 6 Maggio 2019, 16:20
Non capisco la neve quando tutti sanno che siamo vittime del riscaldamento globale... mah?
Venerdì 3 Maggio 2019, 16:33
Quello sulla sinistra è il campanile di san Giorgio riedificato dopo il crollo del 1774, e come struttura somiglia molto al campanile di San Marco caduto nel 1902 e riedificato come era e dove era.
Lunedì 29 Aprile 2019, 19:54
Autonomia... Questa xe la storia de sior Intento che dura tanto tempo che mai no se destriga. Vostu che te la conta o vostu che te la diga?...
Sabato 27 Aprile 2019, 09:30
Quello che la gente non vede e non commenta: Alla messa solenne ha partecipato discretamente il Maggior consiglio con tanto di fascia vermiglia e il CXXI doge con tanto di corno ducale. Il servizio di sicurezza si è ben guardato da dirgli di scoprirsi il capo in Basilica, anche perchè quella è la Cappella Ducale del Doge temporaneamente a disposizione delle forze occupanti. Buona giornata a Tutti.
Martedì 9 Aprile 2019, 15:27
Grazie Sig. Alberto Toso Fei. Comunque la seguo sempre con interesse, magari non sempre sono d'accordo su quello che scrive, ma in questo caso non ero riuscito a stabilire che l'articolo fosse suo dal momento che non era firmato. Per quanto riguarda la frequentazione ai "frari" o alla "Celestia" per non dire alla Marciana o alla Q. Stampalia, le assicuro che un tempo ero un assiduo frequentatore, ora un po' meno a causa dell'età, mi rendo altresì conto che nonostante gli sforzi solo una piccola parte di quei 80 km sono stati messi a disposizione della rete. Comunque non mancherò di andare a consultare il Registro 6, carta 64 dei Sig. della notte al Criminal. Buona Giornata.
Lunedì 8 Aprile 2019, 15:56
Nella cronologia delle condanne a morte della serenissima: "nel 1328. Giacomo Querini, Giacomo Barozzi e Marino Barozzi, impiccati come perturbatori, sotto il doge Giovanni Soranzo. Si salta poi al 1355 con Marino Faliero, doge, decapitato, con molti altri suoi complici, per aver tentato d’abbattere il governo. Non risultano sentenze capitali nelle "RASPE" tra il 1329 e 1354, Come non non ho trovato traccia dell'esistenza dei suoi accusatori ( Giovanni Nicolò Rosso e Daniele Cornaro ) presso l'archivio di stato.
Venerdì 5 Aprile 2019, 11:25
Con l'età si sarà dimenticato il cappello a casa. ahahahah
Domenica 17 Marzo 2019, 17:19
Secondo tentativo. Nulla da confutare sui 3 commenti che mi precedono. Vero che gli atti ufficiali anticamente venivano scritti in latino ma fin dal 1532 il Maggior Consiglio decreta che d'ora in avanti i notai devono scrivere i testamenti in "volgare", come li dettano i testatori, e non più in latino come in precedenza si aveva sempre fatto.Ma la pratica di dettare in veneziano era già in vigore da tempo se leggiamo che il 1 marzo 1500 nel testamento di tale Piero Dolfin si legge: «Lo mio corpo voio sia tegnudo hore 36 sora terra dapuò expirado ». Purtroppo le attuali proposte di lingua veneta, non vogliono tener in alcun conto la lingua veneziana inventandosi una grafia e un lessico da fare invidia al "gramelot" dello scomparso Dario Fo. .