Gianfrotto

Commenti pubblicati:
Martedì 4 Settembre 2018, 12:04
parecchi anni fa all'epoca in cui i bancarellari andarono a distruggere la sala del Consiglio Comunale - dimostrando così il loro grado di civiltà - feci una lunga passeggiata alle Zattere con l'allora sindaco di Venezia. Si parlò in libertà dei problemi della città ed in particolare del sovraffollamento turistico che Venezia non è in grado di reggerene che andava regolato in qualche modo. Mi rispose il Sindaco: Guardi, qui posso dirlo perché nessun giornalista ci sente ma sindaco e giunta, a Venezia, sono ostaggi di una categoria di persone spregevoli che lei non immagina neanche. Non ebbi il coraggio di approfondire. Ora peraltro le cose sono cambiate:in peggio!
Venerdì 10 Agosto 2018, 09:56
Magari gli stessi che dopo un anno ti trattengono sulla pensione qualche conguaglio dell'anno prima. Perché "si erano sbagliati". Solo che quel conguaglio non sai dove va a finire.
Lunedì 6 Agosto 2018, 12:44
e allora perché sedersi al caffé con l'orchestra anziché in un'osteria che non ce l'ha? L'orchestra è ben visibile e il listino dei prezzi anche.
Sabato 4 Agosto 2018, 14:00
I 'turisti' che si portano da mangiare e bere nello zaino non sono 'turisti', sono 'pellegrini'. Se vogliono fare i turisti a sbafo vadano a fare una passeggiata in campagna.
Sabato 28 Luglio 2018, 11:17
La carabina della foto è una Stoeger X50 ad aria compressa (come si può dedurre dalla mancanza dell'otturatore). Quindi solita fesseria di chi ha scritto 'colpo d'arma da fuoco'. Inoltre, se l'arma è di libera vendita, significa che è depotenziata e cioè di potenza inferiore ai 7,5 joule (spesso arrivano ai 5 Joule o poco più, nonostante il loro aspetto aggressivo). Sparano piombini vuoti il cui peso varia dai 0,45 ai 0,70 grammi. Più il proiettile pesa, minore è la velocità di uscita. Chi ha sparato addosso ad una persona è un solenne imbecille che andrebbe internato ma il proiettile sarà entrato nella pelle per 5 mm, da togliere con una pinzetta e disinfettare per poi coprire con un cerotto. Non facciamo di un temporale un tornado. Non torniamo alla mentalità del tempo delle brigate rosse, quando una cinghia di pelle da fucile da caccia veniva considerata 'parte di arma da fuoco' e ne era proibito il trasporto senza gli appositi permessi. Nessun'arma ad aria compressa ha mai ucciso nessuno, cosa che invece spesso si può fare con un coltello, un bastone, un pezzo di corda, un sacchetto di nylon e perfino a mani nude. Calma e gesso, ragazzi, specialmente voi giornalisti sempre col megafono in mano , per amplificare ogni sussurro. Il nostro paese patria di mafie, camorre, 'ndranghete, ha ben altri problemi nel campo delle armi abusive che non in quelle di libera vendita.
Giovedì 19 Luglio 2018, 12:46
Quanto al ministro Buonafede che afferma:"la detenzione ed il porto delle quali (armi) risultano disciplinate da disposizioni normative rigorose sulle quali il Governo non avverte alcuna esigenze di intervenire, trattandosi di leggi che rappresentano, peraltro, strumenti irrinunciabili nella lotta alla criminalità" dimostra di essere veramente un 'buonafede' se è convinto che le armi usate dalla malavita siano autorizzate e denunciate. Un buonafede parecchio ingenuo.
Giovedì 19 Luglio 2018, 12:28
Il discorso che fa Minisci è tipico dei legislatori che ci hanno portato al punto attuale. Un mio conoscente si è trovato un ladro in casa ed essendo un uomo robusto lo ha bloccato e legato ad un sedia. Poi ha chiamato i Carabinieri. Costoro gli hanno detto: Lo liberi subito o verrà accusato di sequestro di persona. Ha dovuto farlo. Superfluo aggiungere che quando i Carabinieri sono arrivati, il ladro era uccel di bosco. Io spero tanto che le promesse elettorali non vadano a finire nel cesso, come l solito. Se uno ti sfonda la porta di casa non lo fa certo con buone intenzioni. Dice Minisci: “Ogni intervento che si fa, deve essere fatto seguendo percorsi logici, senza farsi prendere dall'onda emozionale.” E poi ancora: «Se minaccio te verbalmente o minaccio la sottrazione di un bene, non puoi reagire sparando perchè è chiaro che questa proporzione non c'è stata. Ma scherziamo? Ti trovi due o tre individui in casa che minacciano te e la tua famiglia e tu non puoi reagire sparando se hai un’arma solo perché non hanno ancora ammazzato tua moglie? Che fai, gli citi gli articoli del Codice Penale? O li prendi a pugni tutti e tre? Quanto ai ‘principi di base cardine dai quali non si può prescindere…’ dove sta scritto che non si possono modificare? In altri paesi civili sono ben diversi.
Giovedì 5 Luglio 2018, 10:08
Sicuramente l'istituzione dei TAR è stata un'idea all'italiana. Non bastavano i tribunali ordinari, quelli di appello, la Cassazione e via discorrendo. Si sentiva proprio la mancanza dei TAR: mancavano poltrone per l'infinita schiera di avvocati italiani. Per occuparsi di cosa poi? Della studentessa che contesta i voti degli esami!
Domenica 17 Giugno 2018, 21:36
Quando lavoravo, avevo una collega, un po' più anziana di me che quando studiava, all'ultimo anno delle magistrali, litigò con una insegnante e le lanciò contro un calamaio. Gesto insolente ed inopportuno ma per quel gesto fu esclusa da "tutte le scuole del Regno", così recitava la formula e così fu. Non poté diplomarsi mai. Che fosse il caso di ripristinare quel sistema al posto dei tre giorni di sospensione?
Domenica 3 Giugno 2018, 11:05
Il servizio militare io lo feci un secolo fa, lo ricordo con nostalgia perché avevo 20 anni ma a pensarci meglio non fu un anno e mezzo buttato via: uscii di casa adolescente e quando tornai ero un uomo. Avevo imparato a cavarmela in mille occasioni che né l'università o la sede del partito sarebbero state in grado di insegnarmi. Mi sentivo pronto per la guerra, non quella armata ma quella quotidiana che ciascuno deve affrontare per conquistare il proprio posto nella vita sociale. Era una scuola di vita ed oggi che non c'è più abbiamo una gioventù debosciata ed irresponsabile che a 29 anni chiama in tribunale il padre perché 'vuole' la paghetta. A quell'età avevo famiglia e la 'paghetta' me la guadagnavo da solo.
Domenica 3 Giugno 2018, 10:41
per sideways: strucar, in veneziano significa stringere. Quindi 'basi e struchi' equivale a baciare sulle guance e stringere in un abbraccio e strette di mano. A disposizione per altre spiegazioni.
Domenica 27 Maggio 2018, 16:56
Regio Decreto 773 del 1931! E vogliamo fare le riforme? Le prime cose da riformare sarebbero certe teste!
Giovedì 24 Maggio 2018, 10:44
Dove sta scritto che tutto il mondo debba parlare inglese? Quando vai all'estero impara qualche parola locale e non pretendere che siano gli altri ad imparare la tua lingua.
Giovedì 12 Aprile 2018, 12:28
Quando la stampa pubblica notizie di questo genere - purtroppo molto spesso - dovrebbe avere il coraggio di corredarle di maggiori particolari. Nomi, cognomi, dei responsabili e loro fotografie per permettere alla gente onesta di riconoscerli se li incontra per la strada ed evitarli e magari, fin dove le nostre leggi da banane lo consentono, anche i nomi dei responsabili che lasciano questi delinquenti impuniti, magari perché loro girano con la scorta. Non credo che fare il nome di un magistrato sia un reato; così com'è è molto comodo nascondersi tra i faldoni di processi mai iniziati e lasciati andare in prescrizione: tanto lavoro risparmiato!
Domenica 1 Aprile 2018, 12:24
Ogni giorno si leggono sentenze di questo genere: io ritengo che sia una delle vergogne più sudicie di tutta la legislatura italiana e quella dei giudici una convivenza con questa vergogna. Eppure nessuno di coloro che dovrebbero se ne interessa. Piuttosto fanno le leggi per tutelare gli animali e dargli l'assisenza medica. Italia, che schifo!
Sabato 10 Marzo 2018, 10:50
L'idea dello psicologo appare assai balzana. Tutti noi ricordiamo che, quando si andava a scuola, in ogni classe c'era un alunno che, chissà per qual ragioni, veniva preso di mira dagli altri. L'insensibilità e la crudeltà degli adolescenti è ben nota e, con l'impunità acquisita oggi, si è anche più accentuata. Molti anni fa una mia amica, a poche settimane dall'esame di maturità, litigò con un'insegnante e le gettò addosso un calamaio: venne esclusa da tutte le scuole dello Stato e non ebbe mai quel diploma. Oggi se un alunno viene bocciato i genitori ricorrono al TAR o, peggio, vanno a picchiare il preside. L'alunno viene sospeso per tre giorni e poi tutto torna come prima. Lasciarla sola in aula per qualche minuto è come voler curare una polmonite col bicarbonato di sodio. Serve solo a farla inacidire di più e a pensare a come vendicarsi. Non vorrei essere nei panni di quel ragazzino che, se non sa difendersi da solo, qualche lato debole certamente lo ha.
Martedì 5 Dicembre 2017, 10:36
Mia madre l'avrebbe chiamata "La fiaba del sior Intento", un po' come la storia dei nostri marò in India. Ma forse è meglio così. Se venisse estradato in Italia dopo un paio d'anni sarebbe fuori e noi avremmo un assassino in più in circolazione. Meglio che se lo tengano loro, visto che l'hanno ospitato per tanto tempo. Visto che a loro piace..
Lunedì 23 Ottobre 2017, 11:26
Tutto questo tira e molla ha tutto il sapore di un espediente burocratico per insabbiare la decisione che il governo brasiliano sembra non abbia nessuna intenzione di prendere. Poi, se anche venisse mandato in Italia si farebbe un paio d'anni di carcere e quindi fra permessi, buona condotta, libertà condizionale, manifestazioni popolari in suo favore (la madre degli imbecilli è sempre incinta, ricordate?) sarebbe più libero di ora. Sarebbe meglio rimanesse dov'è: un assassino di meno che gira per le nostre strade.
Lunedì 23 Ottobre 2017, 11:09
Lei ha toccato il punto centrale dell'argomento ed è un punto che molto spesso viene ignorato: prevalenza della religione (la loro) sullo Stato. Gli occidentali quando fanno le loro costituzioni pensano a costruire un edificio aperto a tutti i cittadini e nel quale tutti abbiano gli stessi diritti (almeno virtualmente). I mussulmani non fanno costituzioni perché ne usano una sola, antica, intoccabile e fondamentale per tutti: il Corano, scritto 1400 anni fa, dettato dall'Arcangelo a un uomo analfabeta che poi lo dettò al genero. Da allora nessun progresso. Gli attuali mussulmani puntano sul lato debole delle nostre costituzioni che riconoscono anche a loro diritti che non gli spetterebbero in quanto, quelle costituzioni essi le mettono in seconda linea rispetto alla loro e non vi si adegueranno mai se le giudicano in contrasto con la loro religione. Quanto ai sindaci o parlamentari (o anche di più) mussulmani è solo questione di tempo. Il dare loro la cittadinanza ai nati i Italia è un errore che avrà risultati devastanti e darà un altro colpo alla civiltà europea (che già da un secolo ha iniziato il proprio declino). Il mondo mussulmano conquisterà quello occidentale non con gli AK47, non con i drogati dell'isis ma valendosi solo delle porte che noi gli apriamo. Quando in Parlamento vi sarà un partito di Allah, la frase di Mussolini "Potrei fare di quest'aula sorda e grigia un bivacco di manipoli" tornerà di attualità e sarà sufficiente sostituire il "bivacco" con "moschea". Forse lo faranno e i nostri nipoti malediranno per sempre la nostra generazione che ha permesso e favorito tutto ciò. Ricordiamoci che l'Impero romano cominciò il suo declino quando i romani diventarono pigri e misero generali stranieri alla testa delle loro legioni. Il resto (e la fine) venne come conseguenza naturale.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 10:26
Il signore che fa la proposta non si dimostra certo migliore della professoressa, né per intelligenza né tantomeno per stile. Ma forse la sua esternazione non è che una candidatura ad interpretare egli stesso il ruolo del pagliaccio.
Martedì 10 Ottobre 2017, 11:37
Precedenti penali, privo di patente perchè ritirata per precedenti infrazioni; guida in stato di ubriachezza e passa col rosso, non si ferma all'alt dei Vigili, tenta di speronare i loro mezzi quando viene inseguito e, quando infine viene fermato, oppone resistenza tanto da ferire uno degli agenti: veramente un eclatante esempio della virilità maschile dei nomadi. Questi si che sono uomini! Magari incivili, magari adatti a vivere solo in società medioevali, però che dignità! E questo ha solo 25 anni, vedremo quando ne avrà 40 e ne avrà trascorso qualcuno "al fresco" e si sarà fatta una 'cultura'! A proposito, che ne dice l'Opera Nomadi? Che hanno bisogno di aiuto? Ah, già...
Domenica 8 Ottobre 2017, 11:36
Il pedofilo vizioso che insinua fisicamente il minore va severamente condannato e punito. Ma non emettiamo giudizi da curva nord. Ad un adulto - di entrambi i sessi - può capitare di innamorarsi di un giovanissimo: la letteratura e la cronaca sono ricche di casi del genere, dalle professoresse che fanno sesso con gli allievi ai romanzi di Nabokov a Thomas Mann. A qualcuno vorrei suggerire di leggere "Morte a Venezia" di quest'ultimo autore: forse capirebbe qualcosa della natura dell'animo umano. Perversione: che significa? Ancora oggi noi consideriamo civili popoli (coi quali desideriamo perfino di integrarci) che consentono o addirittura impongono alle loro figlie di 13/14 anni di sposarsi con uomini assai più maturi. Una volta succedeva anche da noi. Calma dunque, ragazzi, e leggete di più.
Domenica 24 Settembre 2017, 10:47
Per steyr 95 i 400 anni di storia della bandiera di S.Marco nell'entroterra veneto sono sempre di più dei 256 di quella italiana che per di più è stata scopiazzata senza alcuna fantasia da quella francese, modificata successivamente con la sostituzione dello stemma sabaudo e quindi sputtanata in tutti i modi dalla nostra ineffabile classe politica.
Sabato 23 Settembre 2017, 21:26
Sicuramente gli africani immigrati clandestinamente tra qualche anno otterranno la cittadinanza italiana. Se non loro certamente i loro figli fatti nascere appositamente in Italia. E allora cominceranno a parlare di diritti e vorrò vedere quale consiglio dei ministri non eletti riuscirà a impedir loro di innalzare la mezzaluna o magari la bandiera dell'isis. Altro che Crocifissi nelle aule scolastiche!
Lunedì 24 Luglio 2017, 10:50
"Chiesto al Prefetto di affrontare la situazione...." Richiesta rimasta lettera morta. Ma cosa si aspettava Bordoni, per una simile questione di lana caprina? Non ha ancora capito che certe cariche (ereditate dai tempi napoleonici) sopravvivono solo perchè sono poltrone appetibili? Che siano utili o meno (Tranne che per gli interessati) non ha assolutamente nessuna importanza.
Mercoledì 5 Luglio 2017, 10:30
Servono da esempio ai sottoposti che fanno altrettanto.
Sabato 1 Luglio 2017, 11:21
E questo è solo l'inizio. Quando i figli di quelli che arrivano ora avranno la cittadinanza italiana costituiranno dei gruppi chiusi alla nostra civiltà e pretenderanno che noi ci adeguiamo a tutte le abitudini della loro religione o ci considereranno 'infedeli'. Sono popolazioni che vivono ancora nel Medioevo e non intendono integrarsi. I campi di raccolta di adesso saranno uno scherzo a confronto dei patiti islamici che formeranno, della loro entrata in Parlamento, delle pretese che avanzeranno e noi, sempre fessi, diremo che è giusto, che l'accoglienza è d'obbligo, che essendo italiani hanno diritto a questo e a quello e i nostri figli e nipoti malediranno la nostra generazione per non aver saputo proteggere il modo di vivere occidentale e aver aperto le porte a popolazioni che nei secoli in cui l'Europa progrediva, magari a duro prezzo,continuavano a fare la danza della pioggia in gonnellino di paglia.
Venerdì 23 Giugno 2017, 10:14
Da tener presente che Telecom richiede la tariffa per Alice 7 mega fornendo circa 640 kb. Un'azienda seria che offre un servizio ridottissimo dovrebbe praticare una tariffa di abbonamento altrettanto ridotta. Un'azienda commercialmente corretta, ovvio, non Telecom...
Sabato 1 Aprile 2017, 12:23
I problemi legati all'acustica sembrano un puro pretesto. Il poligono c'è e potrebbe essere utilizzato per le armi cal.22 e per l'aria compressa, specialità olimpiche che non hanno nessun impatto acustico con l'ambiente. Le ragioni sono altre.
Martedì 22 Novembre 2016, 11:33
Tuttavia qualcuno trova il modo di scrivere al Direttore che dobbiamo accogliere questa gente e con essa condividere il frutto delle fatiche di generazioni, perché quello che abbiamo non ce lo siamo guadagnato ma è gentile omaggio della Direzione. Ma guarda tu che teste!