claudio pros
1 Gennaio 1915

Commenti pubblicati:
Giovedì 5 Dicembre 2019, 13:27
Non riesce ovviamente a controbattere con argomentazioni logiche, continui pure a fantasticare sugli asini che volano…
Giovedì 5 Dicembre 2019, 00:39
Per Takumar 2019-12-04 14:54:30 E allora, signor Takumar, considererà risibili chi pensa al Veneto, al Marzipistan, alla Padania, alla Baronìa di Munchausen , ecc. come territori, luoghi… Oppure come appellativi di cittadini “veneti”, “marzipistanesi”, “munchauseniani”, “padani”, ecc. con tutti i rispettivi dialetti, cucine, storie… Questi infatti sono costruzioni dell’immaginario, senza status, sempre di fantasia, che seguono le mode passeggere e i gusti di un ristretto cerchio di aficionados.
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 23:59
Negli anni Cinquanta saranno venuti nel Paese, come tutti. I tuoi genitori non sono arrivati in una Regione, nei loro documenti ufficiali ci sarà ben scrittoda dove sono venuti e da dove sono arrivati? Ti risulta? Non credo che nei documenti dei tuoi genitori ci sia scritto: "credono di essere arrivati in Veneto", o ""credono di essere arrivati in Marzapistan", ma correttamente ci sarà riportato il nome della città e il Paese. Non possono essere arrivati in una Regione… Una Regione non è un luogo, ma semplicemente un ente burocratico-amministrativo, e non ha un territorio fisico proprio, che appartiene invece al Paese sovrano. La Regione svolge la sua attività in un ambito amministrativo, non dà cittadinanza. Oltretutto negli anni Cinquanta non esisteva neppure una Regione denominata "Veneto" ma solo e soltanto la Venezia Euganea, che è un nome totalmente diverso. Chi ha introdotto il nome "Veneto"? Il nome "Veneto" è stato dato (senza nessunissima consultazione) dalle segreterie romane della Democrazia Cristiana e da quella del Partito comunista italiano, nel 1970, a una delle 20 regioni italiane che istituirono ex novo, cancellando appunto quello preesistente di Venezia Euganea. Tutto questo è riportato in atti pubblici scritti e di facile consultazione.
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 15:22
Non è nulla di grave, è solo una memo, ogni volta che compare il riccorsivo, ossessivo e compulsivo nomignolo "veneto", inventato dalle segreterie romane della Dc e del Pci, nel 1970!
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 15:06
No, niente natura: solo asfalto, cemento, vetro, veleni… Respiriamoli a pieni polmoni e curiamo i bambini con la farmacopea delle multinazionali… E non uno ospedale (non basta), ma un centinaio per far piacere ai regionalisti… Gli alberi? Distruggiamoli e rendiamoli scheletri a bordo delle strade…
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 11:47
Gli impianti sciistici, non passano dal Veneto al Fvg, no, restano come sempre a Sappada. Veneto e Fvg non sono impianti sciistici ma semplici nomi di Regione, e le Regioni non sono luoghi dove si portano cose od oggetti…
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 10:18
Quando scrivete “del Veneto”, “in Veneto”, nel “Veneto”, i “Veneti”, ecc. ecc. non scrivete nulla, e sapete perché? Perché non esistono i “veneti” o un territorio “Veneto”. “Veneto” non è un luogo fisico, un “ristorante che passione…” un dialetto, un gruppo di persone, ecc. ecc. No, "Veneto" non è nulla di tutto questo, ma è soltanto il nome imposto e scelto arbitrariamente, nel 1970, dalle segreterie romane della Dc e del Pci, quando istituirono le 20 Regioni italiane, e nulla più. Lo fecero tra l'altro dalla sera alla mattina, senza dire nulla a nessuno, cancellando il preesistente nome di VENEZIA EUGANEA, ben più consono e corretto. E quindi, quando consigliate “dove andare”, consigliate dei posti reali e non dei nomignoli fittizi, dei brand inesistenti…
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 10:10
Giustissimo bloccare per questioni paesaggistiche, Padova euganea è già altamente deturpata, e, davvero, non servono altre strutture ospedaliere regionalistiche. Qui servono foreste, boschi, verde, ecc, che danno la vita a vecchi giovani e bambini…
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 10:06
Questa famiglia non giunse mai in "Veneto"… Sia perché il "Veneto" non è un luogo dove si approda, e, oltretutto, quando Nicolò giunse in Euganea, di "Veneto", proprio, nemmeno lontanamente l'ombra… Fate confusione signori, il nome della Regione è così dal 1970… Una Regione non è un luogo e neppure un liquore di amarene, una Regione è solo e soltanto un ente amministrativo-burocratico temporaneo, che ha (ahinoi) alcune competenze, e nulla più
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 09:09
Togliamo la sanità alle Regioni, è urgente
Martedì 3 Dicembre 2019, 08:43
Ridicoli, propaganda threats that raise English smoke per nascondere il fatto che non pagheranno un penny… (of course)
Martedì 3 Dicembre 2019, 00:51
Cuculo, cuculo, cuculù… Se la ridono beati, non pagano un penny, con il loro giochetto dei tre barattoli…
Martedì 3 Dicembre 2019, 00:43
Unica al mondo? Piazza san Marco, è una copia della Piazza della Moschea di Damasco? Lo stesso simbolo del leone alato è assiro-accadico-babilonese. Rivalto e il suo bazar, copia di quelli egiziani e così via… Diciamo che anch'essa è copia di copie, e non potrebbe essere altrimenti…
Lunedì 2 Dicembre 2019, 09:16
In questo articolo abbiamo un nuotatore "veneto"… "Veneto"? Come mai il nome dellaRegione viene usato come aggettivo? Non esistono nuotatori "veneti", né mari "veneti", né piscine "venete", ecc. ecc.e neppure "padane"…
Lunedì 2 Dicembre 2019, 08:40
Queste consultazioni regionalistiche sono mal organizzate, costosissime e di sola propaganda, senza effetto, se non quello di sfondare le casse pubbliche già ampiamente raschiate…
Domenica 1 Dicembre 2019, 22:25
"In Veneto"? Dove? Dov'è questo fantomatico luogo? Non esiste un luogo, un territorio, ecc. "Veneto"!
Domenica 1 Dicembre 2019, 08:33
Cacciari, ricordato per la maestosa ideona della cordata rutelliana-margherita panlegaiola "Verso nord"
Venerdì 29 Novembre 2019, 17:21
Tutta questa ossessiva campagna di propaganda non attacca nessuno, le persone sono ormai assuefate e disincantate. Tutti hanno sotto gli occhi 49 anni di scandali e produzione di debito pubblico prodotto attivamente dale Regioni. Si vuole ora necessariamente cambiare verso e cioè abolire le impopolari Regioni, dare respiro all'economia del Paese ed occuparsi delle disastrose condizioni idrogeologiche ed ambientali del Paese, reso Arlecchino con le pezze al sedere proprio dall'istituzione delle impopolari Regioni
Venerdì 29 Novembre 2019, 17:02
In origine il programma dei 5 stelle era proprio quello di abolire le Regioni, poi invece… Al contrario, la stragrande maggioranza delle persone di buon senso del Paese intero, è per l'abolizione senza SE e senza MA di tutte le inutili, scandalose, produttrici di debito pubblico, Regioni. Ci arriveremo, tempo al tempo…
Venerdì 29 Novembre 2019, 16:55
Aboliamo tutte le inutili, scandalose, produttrici attive di debito pubblico, Regioni (ordinarie, speciali, autonome) senza SE e senza MA
Venerdì 29 Novembre 2019, 15:46
Aboliamo tutte le Regioni (ordinarie, autonome, e, con particolare precedenza, quelle speciali), senza SE e senza MA
Venerdì 29 Novembre 2019, 11:08
Sì. qualcosa si muove, infatti aumenta sempre più chi le Regioni le vuole abolire tutte, senza SE e senza MA
Venerdì 29 Novembre 2019, 11:07
Quando scrivete “in Veneto”, nel “Veneto”, i “Veneti”, ecc. ecc. non scrivete nulla, e sapete perché? Perché non esistono i “veneti” o un territorio “Veneto”. “Veneto” non è un luogo fisico, un dialetto, un gruppo di persone, ecc. ecc. No, "Veneto" non è nulla di tutto questo, ma è soltanto il nome imposto e scelto arbitrariamente, nel 1970, dalle segreterie romane della Dc e del Pci, quando istituirono le 20 Regioni italiane, e nulla più. Lo fecero tra l'altro dalla sera alla mattina, senza dire nulla a nessuno, cancellando il preesistente nome di VENEZIA EUGANEA, ben più consono e corretto.
Venerdì 29 Novembre 2019, 11:03
"Tutti la vogliono e son tutti contenti"????, perché sanno di doversi accontentare, anche perché cresce sempre più chi, le Regioni, le vuole, abolire tutte (senza SE e senza MA).
Giovedì 28 Novembre 2019, 20:53
Proprio non si capisce l'intento insistente dell'estensore dell'articolo… "tre veneti"???? Ma di quali "veneti", d'Egitto? Non esistono persone "venete" (tantomeno nel padovano euganeo)! Ma perché questa ossessione nel voler porre un nomignolo a tutti i costi, forzatamente? di qualsiasi argomento si parli, in tutte le salse? Qual è lo scopo? Bisogna cominciare a separare il reale dal presunto… altrimenti tra non molto gli asini cominceranno a volare e a galoppo degli ippogrifi a cercare il senno sulla Luna, di più di qualcuno che l’ha perso… È ora di tornare con i piedi per terra e di chiamare “pane il pane e vino il vino”…
Giovedì 28 Novembre 2019, 17:46
Cosa vuoi che ne sapesse di Regioni Paolo Pigna, di Alzano Lombardo (Bergamo) con i suoi quaderni? Era semplicemente confuso, forse intendeva “il Lombardo-Veneto” inventato dell’infausto sessantennio ausburgolorenese (Gli Ausburgo-Lorena, si sa, furono un casato che si estinse a causa delle malattie veneree…)
Giovedì 28 Novembre 2019, 17:16
E chi dirà a Don Chisciotte che quelli che combatte sono dei mulini a vento? E che il re è nudo nella favola di Andersen?
Giovedì 28 Novembre 2019, 17:14
E chi dirà a Don Chisciotte che quelli non sono mulini a vento? O che il re è nudo nella favola di Andersen?
Giovedì 28 Novembre 2019, 16:24
"sono veneto"? Bene,, lei è veneto realmente o di fantasia? Controlli i suoi documenti ufficiali (passaporto, carta d'identità, ecc,) Dov'è che vi appare che lei sia "Veneto"? É per caso funzionario della Regione, così chiamata dal 1970?
Giovedì 28 Novembre 2019, 15:19
A Treviso vin, sempre vin e solo vin?