Maristella Moro

Commenti pubblicati:
Lunedì 12 Novembre 2018, 19:08
Non c'è più religione!
Lunedì 12 Novembre 2018, 14:34
Quando il "politicamente corretto" diventa dittatura c'è il suicidio di una cultura.
Giovedì 8 Novembre 2018, 14:22
Ecco qua, la sua "storia" che diventa merce, sempre la stessa minestra
Martedì 6 Novembre 2018, 14:34
E vabbè, ma questa donna se le va a cercare!
Venerdì 2 Novembre 2018, 21:13
Ci fanno vedere la carota, ma la stringono saldamente in mano almeno fino alle elezioni europee... così che noi, popolo di creduloni li voteremo ancora, con la bava alla bocca!
Martedì 30 Ottobre 2018, 20:56
Toscani sta riciclando un'idea di 30 anni fa! Bravo il nostro creativo!
Venerdì 5 Ottobre 2018, 14:14
Ecco la solita storiella preconfezionata per passare alla storia
Giovedì 4 Ottobre 2018, 21:20
È ora di smettere di trattare come dei bambini dei maggiorenni che come aggravante hanno anche il fatto di essere degli studenti dell'Accademia di belle Arti. Mi pare chiaro che non hanno minimamente compreso il senso del loro ciclo di studi. Devono pagare con soldi sonanti e l'espulsione dall'Università.
Lunedì 1 Ottobre 2018, 20:07
Data la merce sottratta, trattasi proprio di furto per bisogno..
Lunedì 10 Settembre 2018, 17:33
Alleluia, un po' di discrezione farà certamente bene ai suoi figli
Mercoledì 22 Agosto 2018, 14:18
Questo bisogno idiota di condividere tutto della propria vita ha giustamente delle conseguenze. Fatti i tuoi giorni al mare e stai zitto, sennò non ti lamentare.
Mercoledì 22 Agosto 2018, 14:14
Sembra proprio che la signora Argento non riesca a dire no a nessuno...
Sabato 11 Agosto 2018, 14:14
La povera moglie era consapevole che il marito stava andandola a prendere sprovvisto di patente e assicurazione... Il degrado è assoluto.
Martedì 10 Luglio 2018, 17:30
Bella operazione...peccato che poi vada tutto a remengo con degli idioti fogli di via... E tutto ricomincia
Venerdì 30 Marzo 2018, 19:45
Giovani, ma sempre ladri sono! Non mi sembra corretto definirla bravata.
Domenica 25 Marzo 2018, 07:57
Finalmente un po' di prevenzione! Ma il nodo sta nella parola "reiterati". Quante volte bisogna essere oggetto di violenze prima che scatti questo provvedimento? La discrezionalità causerà sottovalutazione come già spesso avviene nelle forze dell'ordine.
Giovedì 18 Gennaio 2018, 20:40
Il risultato è che i capotreni fanno mille discussioni e multe solamente a gente comune e per bene, mentre lasciano impuniti i truffatori seriali come questo. Episodi di totale tolleranza con gente simile sono all'ordine del giorno e fanno imbestialire l'utenza comune. Le regole ormai sono applicate solo a persone che sbagliano in buona fede e pagano senza fiatare.
Domenica 24 Dicembre 2017, 10:35
Che tormento questi Rodriguez! Ora il padre, poi la madre, allargheranno anche a cugini e prozii?
Sabato 23 Dicembre 2017, 15:09
La situazione non "ha rischiato di degenerare", ma è degenerata! Non mi pare che prendere a ceffoni un insegnante sia comportamento normale. Appare chiaro da chi ha preso esempio il ragazzino! Male fa l'insegnante se non sporge denuncia!
Sabato 23 Dicembre 2017, 11:39
Alcuni dislivelli culturali sono incolmabili . Perché mai una donna dovrebbe sposare un uomo che ha un concetto del femminile rimasto ancora al medioevo? Abbiamo già grossi problemi con gli "indigeni" . Non cerchiamo ulteriori rogne!
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 22:57
le quote ci sono ma vengono ignorate
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 22:55
Conseguenza ovvia di uno squilibrio che porta ad abbassare livelli e obiettivi di una scuola tutta "piegata" a comprendere debolezze, disagi e disimpegno. Bes, PPT, progetti e piani individualizzati, tutti gli sforzi sono tesi a mandare avanti tutti e comunque, qualunque cosa facciano, senza le minime basi scolastiche, solo perchè "svantaggiati culturalmente". Questo non crea integrazione, amplifica e avvalora il dislivello culturale. Chi può scappa ed è perfettamente comprensibile che un genitore non voglia che suo figlio abbia come modelli dei ragazzini che non studiano, non lavorano eppure sono quasi sempre promossi. Come può spiegare a suo figlio che l'impegno paga ed ha un valore? Un genitore spera che la scuola sia motore di interessi, amplificatore di abilità, non uno specchio di disimpegno. Un numero eccessivo di ragazzi stranieri significa al 90% un numero eccessivo di ragazzi in difficoltà. Ciò abbassa il livello del lavoro in classe e gli stimoli a progredire. Tutti vengono schiacciati al minimo livello checchè se ne dica. Un genitore lo sa e lo sanno gli insegnanti. Il numero crea o distrugge l'equilibrio in una comunità. L'integrazione passa per i numeri, forzatamente. La diversità può essere ricchezza, certi numeri creano dei ghetti. Chi ragiona per formule del "politicamente corretto" non ha il coraggio della verità.
Giovedì 26 Ottobre 2017, 21:18
Bene ha fatto questo gestore. I genitori sono sempre più lassisti. Loro si gonono la cena lasciando i pargoli scorazzare come barbari in giro per i locali infastidendo tutti gli altri clienti. Il controllo dei piccoli spetta a loro. Impartire l'educazione costa un po' di fatica, cosa che le giovani coppie non vogliono più affrontare. Stare seduti non è cosa impossibile. Quando noi eravamo piccoli stavamo seduti senza urlare e dare di matto. Questa diseducazione famigliare si evidenzia anche a scuola dove "bambini " di 12/13 anni ancora non sanno stare seduti ai loro posti senza sembrare dei tarantolati indemoniati. Il rispetto delle regole si insegna con dolcezza ma anche con fermezza.
Domenica 24 Settembre 2017, 14:25
Le scuole sono sporche! La categoria "bidelli " è stracolma di tutelati da legge 104, anche giovani. Risultato? Nessuno pulisce. Farli lavorare é un'impresa, queste persone dipendono dal dirigente amministrativo che generalmente brontola, ma non agisce, preso da innumerevoli altri compiti. Le famiglie ignorano il problema perché non vedono in che locali soggionano i loro figli ogni mattina. Gli insegnanti vedono ma sono inascoltati. L'igiene minima non è garantita.
Lunedì 21 Agosto 2017, 18:48
La tracotanza di certi personaggi non è nuova...L'aereo è affittato, non è loro e il comandante ne è il totale responsabile. Bene ha fatto a mettere in riga l'arrogante "signora".
Lunedì 15 Maggio 2017, 14:55
Questa continua a campare sul nome del padre. Fatti una vita tua!
Sabato 13 Maggio 2017, 12:43
Gli unici trevigiani contenti sono i proprietari dei bar!