IvanM

Commenti pubblicati:
Venerdì 18 Dicembre 2015, 18:58
...e bravo il Renzi che e` riuscito a non farsi fotografare dal lato della guancia ancora rossa. ;-)
Venerdì 18 Dicembre 2015, 15:21
Eppure ogni anno decine di giocattoli vengono ritirati dai scaffali dei negozi ( alcuni anche in Italia )dopo essere risultati pericolosi o fatali a qualche bambino. Come tutti i prodotti risultati pericolsi o fatali in piu` casi, il governo ha il dovere di analizzare il prodotto e decidere se considerarlo un pericolo che si puo` evitare, specialmente sui prodotti per bambini. Di ovetti al cioccolato ne vendono in abbondanza anche negli USA, ma ovviamente non con piccoli oggettini interni che possono risultare fatali, anche se in rare occasioni. E nessun bambino si e` mai lamentato che ci manca la sorpresina interna. Leggo spesso nei giornali italiani di troppi incidenti ( specialmente sul lavoro ) dove persone muoiono inutilmente in mancanza di, o per scarsi/inadeguati regolamenti della legge. Negli USA poi, casi di morte per negligenza di un produttore vengono a costare molto cari, al punto che una compagnia produttrice cerca di prevenire inutili rischi anche se in mancanza di regolamenti predisposti dal governo.
Venerdì 18 Dicembre 2015, 13:08
Riprovo: Visto lei ( e qualcun altro ) non sembra capire la differenza, provo a spiegarglielo io. Innanzitutto esistono migliaia di prodotti pericolosi, sia per i bambini che per adulti. Ma pistole e ovetti non sono un paragone da poter fare. La legge e le regole della societa` designano le pistole SOLO per gli adulti, e possibilmente quelli con un cervello in testa. Gli ovetti di cioccolato con le sorpresine interne sono designate "principalmente" per i bambini, anche di due o tre anni. Questa e` la differenza. Se un bambino si spara accidentalmente con la pistola del padre, la colpa non e` del governo che non ha abolito le pistole ( che servono come difesa personale per gli adulti ), ma del genitore irresponsabile che non l'ha custodita propriamente. Ma se un bambino di due o tre anni soffoca per aver accidentalmente ingoiato una sorpresina trovata nell'ovetto offertogli dalla zia, allora si che` il governo puo` essere considerato responsabile, perche`, ripeto, gli ovetti con le sorpresine sono designati quasi esclusivamente per i bambini piccoli. E sono convintissimo che se il governo USA ha abolito questi ovetti significa che c'e` stata qualche casualty in passato. Questa e` la differenza tra i due casi.
Giovedì 17 Dicembre 2015, 03:21
E allora puoi scommetterci, no?
Mercoledì 16 Dicembre 2015, 12:56
Dov'e` il sig. Binariciuto che vorrei mi raccontasse un po` della "sua civilta` dato che e` un esperto di quella degli altri. O dovrei andare direttamente in India a farmela spiegare? ;-,
Martedì 15 Dicembre 2015, 16:21
Non pensare sia molto differente negli USA. Puoi scommetterci che non scontera` nemmeno un terzo della pena inflitta. Sicche`, come lo trovi differente dall'Italia? :-/
Domenica 13 Dicembre 2015, 19:06
C'e` una enorme differenza tra marinai russi e i crocerossini.
Domenica 13 Dicembre 2015, 12:46
L'Europa, che vorrebbe identificare i migranti che entrano dai barconi, secondo Alfano sarebbe dalla parte sbagliata. E il bello e` che e` uno dei maggiori rappresentanti del popolo italiano.
Sabato 12 Dicembre 2015, 01:01
Si, ma erano ancora dei rookies a quel tempo. Oggigiorno bisogna saper vincere.
Venerdì 11 Dicembre 2015, 15:54
La foto del ragazzino non era intesa per intimidire i siriani invitandoli ad interrompere le attraversate ( per loro rimanere e` un rischio maggiore ), ma per gli europei di aprire le porte a questa povera gente, e ad un certo livello ha pure funzionato perche` l'Europa si e` poi mossa. La Turchia ne ospita gia un 2 milioni di questi profughi. Mica possono accogliere tutta una nazione? I kurdi non li puo` vedere.
Venerdì 11 Dicembre 2015, 13:47
Personalmente non penso che questo voglia diventare presidente, ma stia solo cercandosi tanta pubblicita`. O forse e` in alleanza segreta con la Clinton e la vuole far vincere a tutti i costi.
Venerdì 11 Dicembre 2015, 13:34
Non e` questione di solo scriverlo, ma di mandare in onda brevi filmati di incidenti fatali. Ricordiamo lo scalpore che ha creato in tutto il mondo la foto di un bambino profugo morto nella spiaggia un paio di mesi fa. Se ti bombardano di simili foto e filmati penso che tutti prima o poi inizierebbero a riflettere, non solo chi ancora non rispetta le regole, ma chi circonda questi trasgressori. Convinceranno tutti? Probabilmente no, ma aumenterebbe la consapevolezza. Multe e condanne da sole funzionano poco a mio parere.
Venerdì 11 Dicembre 2015, 06:07
Piuttosto di sprecare centinaia di milioni di euro incarcerando inutilmente gente che sbaglia in auto ( un detenuto costa piu` di 120 euro al giorno ), il governo potrebbe investire educando gli automobilisti bombardandoli di spot pubblicitari che ci ricorda ripetutamente come comportarsi in auto e in strada. Solo a forza di iniettarlo nelle menti della gente, magari tramite videoclips di incidenti fatali, si potra` cambiare la cultura della disciplina stradale. Incarcerando questo padre, non solo la societa` si assorbe il costo del carcere, ma molto probabilmente dovra` pure contribuire al mantenimento della sua famiglia, se gli viene a mancare lo stipendio di questo uomo ( ammesso che lavorava ovviamente ). E alla fine chi avra` imparato la lezione sara` solo lui, o comunque pochissimi.
Giovedì 10 Dicembre 2015, 12:06
Si spieghi meglio allora a quale aspetto si riferisce. Se sta parlando di immigranti e profughi che entrano indisturbati, si lamenti con Renzi e CO. Mica e` l'America a proporre che li andate a prendere in casa? Se sta parlando della Libia, beh, innanzitutto non e` stato l'America a voler eliminare Gheddafi, ma principalmente Francesi e inglesi. Gli USA hanno solo partecipato inizialmente all'intervento libico, per un paio di giorni ( come supporto alleato ) e non con raid aerei, ma lanciando missili mare-terra. In ogni caso pure Gheddafi aveva perso ormai il controllo del Paese, e sarebbe eventualmente finito nelle stessa situazione che vediamo con Assad in Siria. E poi quando avrei detto che gli USA sono il luogo ideale per vivere? Ma c'e` una grossa differenza tra "posto ideale" e incivile.
Mercoledì 9 Dicembre 2015, 12:07
"...che personalmente senza assicurazione platinum e contanti in italy non mi farei manco curare un callo,"------>>> Hahahaha piace questa lol.
Mercoledì 9 Dicembre 2015, 12:03
Allora ti risulta male. Non ho mai visto nessuno morire perche` non aveva l'asicurazione sanitaria. Perche` ti lamenti dell'America per le vostre incapacita`? Anche la Germania ha importato/copiato molto dagli USA, come altri Paesi europei. Perche` loro son presi meglio di voi? E poi, mi puoi dire quali sono i Paesi al mondo anti americanisti che stanno meglio di quei alleati e pro-americani? Guarda che il Grande Fratello e l'Isola dei Famosi io non li mai visti e sentiti in America. Ma non escludo che possano esistere.
Mercoledì 9 Dicembre 2015, 11:50
Fiocchi, 40 milioni vivono sotto la soglia di poverta`, ossia sotto gli $11.400 dollari annui. Questi possono usufrire del Medicare gratis. Lo usufruiscono pure gli 11 milioni di illegali che vivono negli USA. Non possono essere respinti quando si presentano al pronto soccorso, anche se molti non ci vanno per paura di essere individuati e deportati. E molti di questi vanno curarsi negli stessi ospedali in cui vanno tutti anche i piu` ricchi. Dipende da dove vivono, si, ma usulmente vivono in aree piu` povere, ma l'assistenza non ci puo` essere negata. Si, i costi sono altissimi negli USA, ma generalmente tutta la mano d'opera e` molto piu` cara. I risarcimenti per casi di malasanita` sono altissimi, spesso decine di milioni, se non centinaia di milioni in alcuni casi. E tutto questo alza il costo. Da quando Obama ha introdotto le nuove regole gli aumenti dei costi delle polizze assicurative si sono fermati per la prima volta nella storia. Ora le assicurazioni non possono guadagnare di piu` del 20%. Per questo moltissime lobby vogliono Obama fuori dalla Casa Bianca. Io la metto cosi`: I sistemi sanitari li conosco entrambi, sia italiani che americani. Se mai avro` bisogno di seria assistenza medica ( come un'intervento per esempio) spero di trovarmi negli USA e non in Italia se e quando accadra`.
Martedì 8 Dicembre 2015, 19:35
Riprovo: Non dimentichiamoci che l'America e` una nazione nuova, multiculturale e diversiva. Non e` come in italia ( o il resto d'eruropa )dove nel raggio di 20 kilometri hai 15 parenti che ti possono aiutare in caso di bisogno, anche logisticamente. Per legge negli USA a nessuno puo` essere cmq negata l'assistenza medica se necessaria. Se ti presenti all'ospedale prima sono obbligati a curarti e poi ti mandano il conto. E se non lo puoi pagare perche` privo di assicurazione e perche` la tua assicurazione non copre tutto, allora usualmente il conto viene attribuito alla societa` ...indirettamente. Ma e` chiaro che quando ti dimettono dall'ospedale se non hai persone affidate che si curano di te, finisci come spesso accade anche in Italia ( ossiachi non ha nessuno ), a dormire nell'auto. Per quanto riguarda la disparita` di ricchezza sono abbastanza d'accordo. E questo sistema capitalistico si sta cmq espandendo sia in Europa che in tutto mondo democratico ( in altri regimi e` sempre esistito ), non perche` viene importato dagli USA, ma perche` il pesce grosso e` sempre e il piu` influente a controllore chi governa.
Lunedì 7 Dicembre 2015, 13:05
..."non saremo trascinati in una guerra lunga e costosa. Questo è quello che vuole l'Isis», ribadendo ancora una volta che non invierà truppe di terra in Siria e in Iraq".----->> Non caro Obama, questo e` quello che vorrebbe gli europei, specialmente quelli che si girano sempre dall'altra parte quando si chiede una contribuzione militare, e preferiscono mandare i loro soldatini a distribuire aqua e panini altrove.
Domenica 6 Dicembre 2015, 14:35
Esistono casi di molte nazioni dove i loro cittadini, militari compresi, vengono sequestrati e imprigionati da altre nazioni, e quasi tutti ingiustamente se si ascolta le versioni del Paese delle vittime. Ma dubito che a uno Stato straniero all'incidente interessi di approfondire di come siano andate veramente le cose. E manco agli italiani ci interessa degli altri. Ognuno soffre da solo del suo dolore.
Domenica 6 Dicembre 2015, 13:44
" L'Italia invece che fa? Ondeggia, traccheggia. Esprime solidarietà e vicinanza, ma non va oltre. Mancanza di coraggio e di strategia o furba prudenza?"----->> Ottima osservazione, e come risponde orcokan al direttore, meglio chiamarla prudenza che vigliaccheria. La Francia, l'Inghilterra e la Germania sono nazioni serie. Quando vedono un'ostacolo nel loro path lo superano, non ci fanno una carreggiata con una curva di fianco per evitarlo. La speranza italiana e` che affinche te ne stai fuori e lasci gli altri a combatterli, i terroristi si occupano di quest'altri e ti lasciano stare, elogiando poi le intelligence italiane ( come fa Alfano ) che sono all'altezza della situazione. Renzi e il governo italiano pero` non sono neanche stupidi. Anticipando questa guerra internazionale contro l'Isis da molto tempo, hanno compensato mandando ( o estendendo )le truppe italiane in luoghi si di conflitti, ma con missioni meno pericolose, e prima degli altri. In altre parole, hanno trovato imboscature di missioni logistiche ( in anticipo ) per evitare il confronto con l'isis, e poter sempre dire "beh, noi abbiamo gia` molti militari in missioni internazionali.
Sabato 5 Dicembre 2015, 18:00
"La nuova frontiera della schiavitù della donna...infatti nessuna donna ricca presta il suo utero".----Buona questa! Ma che ragionamenti sono questi? Allora nemmeno le prostitute si prostituerebbero di propria volonta` se fossero ricche. Infatti quasi nessuno lavorerebbe se fosse ricco, donna o uomo che siano. Ci sono pure uomini che vendono la loro sperma per 100 dollari. Chi andrebbe a pulire cessi o lavorare in miniere se fossero ricchi. Se la metti cosi` siamo tutti schiavi del sistema di vivere allora. Tra l'altro questa donna ha pure affermato "Volevo essere una mamma surrogata perché mia madre lo aveva desiderato senza averne la possibilità". Non ti sembra possibile che una donna possa scegliere di dare felicita` a persone che altrimenti non potrebbero mai avere un figlio? Poi non so chi abbia pagato le spese di maternita` e parto, ma se se l'avesse pagata lei credimi che ne ha avanzati ben pochi. E un viaggio dalla California in Italia per tre persone costano almeno seimila dollari solo di biglietti, assumendo pure che viaggiano in classe economica e ristretta. Se l'ha scelto di fare e` perche` ci ha provato piacere, altro che schiavitu` femminile.
Venerdì 4 Dicembre 2015, 18:56
Grazie a Dio gli e` andato tutto bene. Devono essere state le preghiere di Forza Italia.
Venerdì 4 Dicembre 2015, 13:51
"....,ed allo stesso tempo mandiamo i nostri soldati a proteggere il mondo".------>>lol, cos'e`, una barzelletta?
Giovedì 3 Dicembre 2015, 14:50
L'ultimo non e' passato ma ripeto solo una cosa vista che sono sul IPad. Il pronostico che il petrolio scendeva Sui $40, era scritto in decine di giornali finanziari piu' di un anno fa.
Giovedì 3 Dicembre 2015, 12:12
Ok, mi saro` sbagliato sulla storia di Montenegro, che faceva cmq parte della socialista Yugoslavia la quale aveva piu` tendenze comuniste che democratiche. Ma guardiamo la luna e non il dito caro orcokan. Se sostenevi che la Crimea aveva il diritto di scegliere di essere russa, perche` il Montenegro non avrebbe diritto di scegliere con chi stare. Lasci stare la politica estera americana che non ne capisce niente, le assicuro. Ricordo che tempo fa sosteneva pure che i pozzi petroliferi che venivano bombardati in Siria e Iraq dall'Isis era per favorire il sostegno del prezzo del petrolio ai Saudi Arabia. Cmq ho capito da tempo che qui siete un gruppetto di bandiere d'ogni vento ( tipici italiani ) e di false amicizie virtuali che cercate di sostenervi l'un l'altro ( giusti o sbagliati ), con piccoli complimenti occasionali. Mentre quando siete in disaccordo con colui che due giorni prima vi ha dato ragione, allora sparite invece di confrontarvi lealmente. Per quanto riguarda i problemi delle armi negli Usa li lasci risolvere agli americani, pensi invece ai vostri problemi che ne avete fino al collo. Confesso che quando leggo i vostri discorsi, mi affianco a un utente che vive anche all'estero quando tempo fa scrisse: E` un bene che vi entrino tutti quei profughi, che cosi` vi aiutano ad integrarvi al mondo di oggi, che vivete ancora nel passato. In conclusione caro orcokan, sfogarsi e` certamente un diritto, ma alla fine i commenti e le decisioni che contano son quelli dei vostri leaders, e per quanto ne so, preferiscono 10 volte Obama al suo predecessore. Il resto non conta niente.
Mercoledì 2 Dicembre 2015, 20:24
Influenza piuttosto che dominio, coma molti si lamentano dell'Europa verso da parte degli Usa.
Mercoledì 2 Dicembre 2015, 19:46
Mah, Israele strizzera` anche l'occhio a Putin, ..forse pensando di indispettire Obama perche` non gli ha attaccato l'Iran come volevano, ma sta di fatto che tre settimane fa Mr. Netanyahu e` ritornato per l'ennesima volta a Washington per chiedere a Obama altri 5 miliardi di dollari "annui ...per i prossimi mdieci anni". Mica e` andato da Putin eh? Tra l'altro la Russia e l'Iran sono alleati, quindi esisterebbero conflitti di interesse anche tra loro.
Mercoledì 2 Dicembre 2015, 19:13
Se Montenegro entra nella Nato e` perche` lo vuole costringe, nessuno li costringe. Se la Crimea ha il diritto di scegliere sotto che ombrella stare, perche` no il Montenegro? Gia` da ora, pur non facendo parte della EU, usa come moneta ufficiale l'euro. Non sembra che voglia tornare sotto il dominio russo, ...e non penso che vogliano correre inutile rischi di trovarsi non-protetti. Poi sicuramente l'Europa avra` pure I suoi vantaggi, piu` degli Usa