Amburgo

Commenti pubblicati:
Sabato 16 Dicembre 2017, 17:46
Sig. gazzettino160783 nel primo capoverso si parla di “pensioni d’oro” e non di chi ha lavorato e versato interamente i contributi. Le suggerisco di ascoltare la dichiarazione completa dell’On. Luigi Di Maio, del M5S, vedrà che cambierà opinione. Penso che si trovi facilmente ad internet.
Sabato 16 Dicembre 2017, 17:36
Meno male che ogni tanto si nomina il M5S altrimenti i Cittadini, anche se supera già il 30% nei sondaggi, si dimenticano di questa importante Forza politica. Non capisco come faccia il Dott. Matteo Renzi, del Pd, a fare certe affermazioni, proprio lui che mi pare criticava aspramente le notizie false o “fake news” alcuni giorni fa. Da quello che ho appreso dagli Organi di Informazione l’On. Luigi Di Maio, del M5S, ha parlato del taglio di 12 miliardi di Euro delle pensioni d’oro e e precisato, successivamente alla richiesta di un Giornalista, che la pensione d’oro massima, “per tutti coloro che non hanno versato interamente i contributi previdenziali”, ammonterebbe a 5.000,00 Euro “netti” al mese, che mi pare un importo di tutto rispetto. Conoscendo di fama sia il Dott. Matteo Renzi che l’On. Luigi Di Maio, Vice Presidente della Camera dei Deputati, credo non di più ma molto molto di più alle parole di quest’ultimo.
Sabato 16 Dicembre 2017, 16:44
Mi pare di aver letto che il gasdotto, che dovrebbe arrivare in Puglia, deve essere ancora completato e che ci vorranno ancora diversi anni. Detto questo non capisco perché i Governi italiani, ora a guida Pd (Centrosinistra) e anche i precedenti a guida Pdl e Lega Nord (Centrodestra), non abbiano pensato di seguire “contemporaneamente” ripeto “contemporaneamente” altre trade incentivando e perché no privilegiando la valorizzazione delle fonti rinnovabili. Mi riferisco in particolare all’energia eolica e meglio ancora a quella solare visto che il nostro Paese è baciato dal sole. Forme di energia queste che, rispetto a quella fossile sono inesauribili, non inquinano l’ambiente, non producono rifiuti, che contribuiscono a ridurre la dipendenza dall’estero, pensiamo per esempio al petrolio, a contenere i costi della Sanità e a rendere migliore la qualità della vita. Ah, dimenticavo di precisare che la valorizzazione delle sopracitate fonti rinnovabili fa parte del Programma del M5S, una Forza politica, a mio giudizio, seria, coscienziosa e lungimirante.
Sabato 16 Dicembre 2017, 14:33
Dopo tutto quello che è successo, che sta succedendo e che, considerate le premesse, dovrebbe accadere, se io fossi nei panni dell’On. Maria Elena Boschi, per non influire sulle prossime elezioni politiche del mio Partito, il Pd, farei un passo indietro, mi dimetterei. Faccio presente che la mia è una semplice considerazione politica. Penso che l’ex Ministro non dovrebbe aver problemi riguardo ad eventuali incarichi, anche prestigiosi, in ambito del suo Partito.
Sabato 16 Dicembre 2017, 11:53
Penso che i Veneti, in particolare tutti coloro che vivono nelle aree interessate al Pfsas debbano essere grati ai Consiglieri del M5S della Regione del Veneto che ancora molti mesi fa si erano attivati per segnalare e informare l’opinione pubblica di questo problema. Il M5S è una Forza politica attenta, coscienziosa e responsabile che ha a cuore il bene di tutti i Cittadini ed è per questo motivo, secondo me, che merita fiducia ed incoraggiamento.
Sabato 16 Dicembre 2017, 11:25
Per somme importanti è preferibile emettere degli assegni o farsi consegnare dalla propria banca uno o più assegni circolari.
Venerdì 15 Dicembre 2017, 23:57
Fanno riflettere le dichiarazioni delle principali Figure delle Banche finora convocate dalla Commissione Parlamentare di inchiesta, ma penso che meriti una riflessione molto maggiore la situazione che riguarda le centinaia di migliaia di Risparmiatori italiani sfortunati. Mi auguro tanto, come Cittadino, che con la prossima Legislatura a governare l’Italia sia il M5S. Perché lo dico: perché questa Forza politica è composta da persone perbene: serie, oneste, coerenti e responsabili, requisiti che immagino tutti gli italiani si aspettino dai propri Governanti.
Venerdì 15 Dicembre 2017, 23:36
Visto che l’articolo parla di Politica, noto con molto piacere che sono molti giorni (prima era ogni giorno) che gli Organi di Informazione non nominano più il Sindaco, l’Avv. Virginia Raggi e l’Amministrazione capitolina a 5*. Immagino che questo significhi che non hanno nulla da evidenziare, di negativo da segnalare riguardo alla capitale d’Italia e che la situazione, nonostante le innumerevoli difficoltà, come per esempio il debito ereditato di 15 miliardi di Euro, sta lentamente, piano piano migliorando. E questo è un bene soprattutto per i Cittadini di Roma che possono confidare su Amministratori seri, onesti, coerenti e responsabili.
Venerdì 15 Dicembre 2017, 23:12
A mio giudizio anche se si toglie il Nord non cambia nulla, la sostanza non muta. Anche se un tempo avevo un po’ di fiducia e speranza in questo Partito, i fatti appresi dagli Organi di Informazione come per esempio quello del Sig. Belsito, della Signora Rosi Mauro, della famiglia dell’On. Umberto Bossi, dei diamanti in Tanzania, delle mutande verdi e aggiungo anche gli anni di governo passati insieme ad un noto Leader, mi hanno fatto cambiare decisamente idea. E questo mi dispiace. Come immagino sia dispiaciuto a moltissimi miei Concittadini che contavano molto su questa Forza politica che inizialmente era partita molto bene.
Venerdì 15 Dicembre 2017, 14:35
A me pare che si continui a fare le solite chiacchiere, i soliti annunci, ma che non si risolva il problema in modo concreto: la ripartizione dei profughi fra tutti gli Stati dell’Unione europea e soprattutto il rimpatrio dei migranti definiti “economici” che in Italia, a mio giudizio, sono oramai milioni. Solo per mantenere quelli che sono ospitati nelle strutture, che sono una parte del totale delle presenze in Italia, lo Stato, ossia i contribuenti, paga alle Società e Enti incaricati oltre 5 miliardi di Euro l’anno, denaro che potrebbe essere impiegato per esempio per aiutare gli oltre 15 milioni di persone e famiglie italiane povere e in difficoltà.
Venerdì 15 Dicembre 2017, 11:20
Sig. comico a proposito di Sindacati ad internet trova per esempio quanto percepisce il Sig. Raffaele Bonanni ex Segretario Generale della CISL.
Venerdì 15 Dicembre 2017, 11:09
Mio caro stery la devo correggere: al Senato della Repubblica l’astensione equivale ad un voto contrario. La invito gentilmente ad informarsi.
Venerdì 15 Dicembre 2017, 09:31
Condivido le parole del Lettore e quelle del Direttore di questo Quotidiano. Visto che l’articolo tratta delle pensioni, a mio giudizio, merita sottolineare un fatto molto importante: il Provvedimento di legge sui vitalizi ai Parlamentari, del Pd, approvato alla Camera dei Deputati, non sarà esaminato al Senato della Repubblica. Questo vuol dire che tutto resterà immutato: che tutti i Parlamentari (Pd, Forza Italia, Fratelli D’Italia, Lega Nord, ecc.), meno quelli del M5S che vi hanno rinunciato, percepiranno un vitalizio di circa 1.000,00 Euro netti al mese al compimento dei 65 anni dopo 4 anni e 6 mesi di permanenza in Parlamento che si abbassano a 60 anni alla fine del 2^ mandato. I Parlamentari del M5S, oltre a rinunciare al vitalizio perché lo ritengono un privilegio e un’ingiustizia, sono gli stessi che hanno rinunciato anche a 42 milioni di Euro di rimborsi elettorali e che versano, dal 2013, una parte del loro compenso mensile in favore delle piccole e medie imprese italiane.
Giovedì 14 Dicembre 2017, 23:08
Simili azioni sono deplorevoli e i colpevoli meritano di essere giudicati e puniti severamente. Detto questo in materia di Immigrazione io mi fido di quello che dichiara il M5S che fra le sue proposte vi è la ripartizione dei “profughi” fra tutti gli Stati dell’unione Europea e il rimpatrio immediato, incondizionato e non violento di tutti i “migranti definiti economici”, quelli che non hanno il diritto di stare in Italia. Conosco il M5S per una Forza politica composta da persone serie, oneste, coerenti e responsabili.
Giovedì 14 Dicembre 2017, 22:38
Come riportato nel terzo capoverso, condivido le richieste di dimissioni delle Forze politiche di opposizione, in particolare del M5S, del Sottosegretario al Governo, l’On. Maria Elena Boschi. A questo proposito mi ricordo l’intervento nell’Aula di Montecitorio del 18 dicembre 2015 dell’allora Ministro e la famosa replica, molto chiara ed esauriente, dell’On. Alessandro Di Battista del M5S.
Giovedì 14 Dicembre 2017, 18:49
Gentile Sig. pinopin vedrà che fra poco finirà invece la Legidlatura e lo Jus Soli sarà “forse” proposto da qualche altra Forza politica nella prossima Legislatura. Per quanto riguarda lo Ius Soli le faccio presente che il M5S ha sempre dichiarato che il Diritto ad ottenere la Cittadinanza, in questo caso, è di competenza dell’Unione Europea.
Giovedì 14 Dicembre 2017, 15:21
Secondo me se il Pd vuole invertire la rotta e iniziare a recuperare il consenso elettorale che ha perso deve fare solo una cosa: invitare gentilmente il Dott. Matteo Renzi a farsi da parte. A dire il vero avevo giĂ  sentito dire da questa persona che, se avesse perso il Referendum, si sarebbe dimessa, promessa che poi non ha mantenuto.
Giovedì 14 Dicembre 2017, 15:08
E pensare che per esempio i nostri Parlamentari percepiranno un vitalizio di circa 1.000,00 netti al mese dopo solo 4 anni e 6 mesi di presenza nelle Aule Parlamentari e potranno andare in pensione a 65 anni di etĂ  che si riduce a 60 anni alla fine del secondo mandato.
Giovedì 14 Dicembre 2017, 15:03
Un sincero ringraziamento alle Forze politiche che si sono espresse favorevolmente, in particolare al M5S, una Forza politica seria, coerente e responsabile.
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 20:48
Ne sono pienamente convinto indipendentemente dalla simpatia e fiducia che ho verso il M5S.
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 20:43
Sig. gazzettino159797 “ma per piacere” legga bene quello che ho scritto.
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 18:32
Come sempre: piena fiducia e sostegno alla Magistratura.
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 18:29
Come ho scritto altre volte condivido la proposta che considero intelligente e ragionevole del M5S. Per ridurre in modo significativo il rischio dei Risparmiatori a mio giudizio si deve suddividere il Sistema finanziario in due grandi categorie: le banche di investimento che speculano per conto proprio e dei propri clienti e quelle che possiamo definire “commerciali” che sono a disposizione dei Privati, persone singole e famiglie e delle imprese piccole, medie e grandi. Non è possibile tollerare che centinaia di migliaia di Risparmiatori italiani abbiano perso i loro risparmi, frutto di tanto lavoro, sacrifici e privazioni. Come dice una massima: “è meglio prevenire che curare.”
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 15:53
- [ ] Penso sia giusto e doveroso sottolineare che chi è attento e sensibile ad un adeguato e sacrosanto rispetto del riposo settimanale di tutti i Lavoratori italiani e si sta battendo con ragionevolezza affinché la propria proposta di legge sia esaminata ed approvata anche al Senato della Repubblica, è il M5S. E fa molto piacere che anche il Santo Padre condivida l’importanza e la necessità di regolamentare nuovamente questa delicata materia.
Mercoledì 13 Dicembre 2017, 15:02
Se il Personale di un’impresa sciopera vuol dire che ha delle buone ragioni per farlo. Nessuno manifesta e protesta se è appagato del proprio lavoro. Quello che i Lavoratori chiedono non riguarda sempre e solo la parte economica: la retribuzione, i premi o le indennità, talvolta può essere relativo alla qualità del prodotto o al servizio che viene offerto, a vantaggio tutto dei clienti. Nel caso delle Compagnie aeree per esempio una maggiore autonomia di carburante o la richiesta di maggiori controlli sul velivolo, eseguiti a terra oppure un minore affaticamento o stress del Personale di volo, possono ridurre al minimo le probabilità che l’aereo precipiti e che i passeggeri perdano la vita.
Martedì 12 Dicembre 2017, 23:36
Sig. Fredi74 la sua osservazione è giusta. Dopo il servizio televisivo da lei citato, l’On. Luigi Di Maio, Vice Presidente della Camera dei Deputati, ha espresso le scuse e ha assicurato che sarà rispettata la sentenza del Giudice. Mi scusi ma ho notato che molto spesso si mettono in risalto le pecche, gli errori, anche i più semplici, i più banali commessi dagli Esponenti del M5S, mentre per fatti gravi e anche molto più gravi, che riguardano “Altri” si soprassiede, si minimizza o si fa finta di non sapere. Chissà perché. Tanto per citare un fatto di oggi che merita, a mio giudizio, una riflessione: al Senato della Repubblica i Partititi hanno deciso di non calendarizzare e discutere la legge, del Pd, che riguarda l’abolizione dei vitalizi, già approvata alla Camera dei Deputati. Questo vuol dire che tutto rimarrà immutato. Le ricordo che gli unici a rinunciare ai vitalizi sono i Parlamentari del M5S, gli stessi che hanno rinunciato ai rimborsi elettorali per 42 milioni di Euro e gli stessi che destinano, dal 2013, una parte del loro compenso mensile a favore delle piccole e medie imprese italiane.
Martedì 12 Dicembre 2017, 21:57
Ringrazio e rispondo volentieri ai Lettori che hanno replicato al mio commento. Il M5S ha presentato una proposta di Legge sul Sistema bancario che io considero molto positiva. Riflette una situazione simile a quella preesistente al 1993, quando i casi difficili delle banche furono molto minori. Le proposte di legge che il M5S presenta non sono vincolanti (non ha mai insistito o imposto la fiducia), ma possono sempre essere modificate e perfezionate. Il Parlamento serve a questo, ha questa funzione. Faccio notare che, sempre il M5S, sulle proposte di Legge presentate dai Partiti di Sinistra, di Centro e di Destra, che ritiene che vadano nella giusta direzione, ossia che hanno come fine gli interessi e il bene collettivo, le ha sempre sostenute, incoraggiate ed anche approvate di buon grado.
Martedì 12 Dicembre 2017, 21:09
Condivido quello che ha scritto il Lettore e la risposta del Direttore di questo Quotidiano. Tuttavia io ho notato che esistono ancora delle situazioni a mio giudizio, particolari. Per esempio dagli Organi di informazione ho appreso che per esempio i nostri Parlamentari in carica hanno dei vantaggi significativi che si chiamano “vitalizi”. Con la data del 15 settembre 2017 è stato Loro riconosciuto il diritto a percepire una pensione di circa 1.000,00.- Euro netti al mese con soli 4 anni e 6 mesi di permanenza in Parlamento al compimento del 65° anno di età che si riduce a 60 anni al termine del 2° mandato, mentre tutti i comuni Lavoratori devono versare i contributi previdenziali per oltre 42 anni o andare oltre i 67 anni di età con una pensione “contributiva”. Faccio notare che gli unici a rinunciare al Vitalizio sono i Parlamentari del M5S.
Martedì 12 Dicembre 2017, 11:37
L’Immigrazione è un problema di notevole importanza che deve essere risolto il più presto e in modo definitivo. L’Italia e l’Europa non possono permettersi di ospitare milioni di persone che provengono dall’Africa e dall’Asia perché non c’è lo spazio fisico sufficiente né la possibilità di sostentamento e di lavoro. Devono essere aiutati a casa Loro e gli Stati industrializzati, come l’Italia, possono fare molto impegnandosi per prevenire ed evitare le violenze, le sofferenze e le guerre. Io condivido le proposte intelligenti e di buon senso e non violente del M5S fra le quali è previsto il rimpatrio immediato ed incondizionato di tutti i migranti definiti “economici” che non hanno il diritto di stare in Italia, la sospensione della fornitura di armi agli Stati che si trovano vicini ai territori di guerra, la creazione nelle zone dove partono i “barconi” di apposite strutture che controllano e selezionano chi ha diritto di venire in Italia e la presenza delle Forze dell’Ordine sulle navi delle Ong che si trovano nel Mare Mediterraneo.
Martedì 12 Dicembre 2017, 11:16
La Banca Intesa è una delle maggiori e più importanti banche italiane. Detto questo, oltre ad augurare alle centinaia di migliaia di Risparmiatori sfortunati che alla fine tutto si concluda per il meglio, condivido in pieno la proposta del M5S che ritengo intelligente e di buon senso. Secondo questo Movimento, per ridurre di gran lunga il rischio ai Risparmiatori (depositanti e correntisti) sarebbe opportuno suddividere le banche in due categorie: quelle di Investimento che speculano per conto proprio e dei propri clienti e quelle che possiamo chiamare “commerciali” che intervengono in favore dei Privati, persone fisiche e famiglie e delle imprese piccole, medie e grandi.