diego t.

Commenti pubblicati:
Domenica 20 Ottobre 2019, 21:50
La pensione arriva da Roma.
Giovedì 17 Ottobre 2019, 23:26
E da un po' che esprimo la mia opinione in proposito. Ossia: la cultura di un popolo non si acquista al mercato un tanto al chilo. Con riferimento agli immigrati ho chiarito che mentre noi ragioniamo e attuiamo in base alla nostra cultura, loro attuano (spesso non ragionano) con la cultura loro, a volte opposta alla nostra: rispetto contro violenza, dialogo contro sopraffazione. E siamo svantaggiati perchè non comprendiamo come si possa agire in tal modo. E gli altri scambiano la nostra educazione per debolezza, timore, imbecillità. Abbiamo una riprova fra noi stessi. L'onore di un siciliano non si può nemmeno scalfire senza prevedere una reazione drastica. Ossia neppure fra noi c'è la stessa cultura. Mogli e buoi dei paesi tuoi, dice la antica saggezza popolare. E vale in ogni ambito.
Lunedì 7 Ottobre 2019, 16:58
"...pretendendo mangiare senza pagare...". Non pagano il biglietto in treno e quasi staccano il braccio al controllore con un machete. Spediscono in Ospedale per rifiutarsi di pagare passaggio in autobus. E una infinità di altri casi. E non lo abbiamo ancora capito: un europeo ragiona e agisce in base alla propria cultura, i nuovi arrivati agiscono (troppo spesso non ragionano) con la loro cultura, che nella enorme maggioranza dei casi è impostata su violenza, sopraffazione, forza bruta o peggio. Non siamo preparati alla assoluta mancanza di rispetto perfino nei confronti della vita umana. Neppure abbiamo compreso che i due poveri ragazzi in divisa assassinati a Trieste NON sono un caso isolato. Qualcuno glielo dica alla Boldrini.
Domenica 6 Ottobre 2019, 02:51
Io vivo in Venezuela da parecchi anni. E da almeno un decennio avverto che gli italiani, e gli europei in genere, ragionano e agiscono con la propria cultura, mentre i nuovi arrivati agiscono (spesso non ragionano) con la propria cultura. E qui in Venezuela la vita umana vale meno che niente: ti ammazzano perchè non hai niente che si possa rubare, oppure anche per solo divertimento. Vi posso portare decine di esempi. Voi neppure immaginate che enorme problema sta portando l'Italia all'anarchia. Gente che gira con un machete...e non per pulirsi le unghie.
Domenica 6 Ottobre 2019, 02:47
...ricostruire gli spostamenti...Intanto due ragazzi non sono più con noi, a causa di uno stato che è loro nemico, soprattutto attraverso la mano di una magistratura che difende gli assassini, i criminali, i ladri e punisce con estrema durezza gli onesti che si difendono e le forze dell'ordine se fanno il loro dovere.
Lunedì 30 Settembre 2019, 22:14
Lasci loro il dito, si prendono la mano, lasci la mano prendono il braccio. e Non è finita. Tutto è cominciato (ricordate?) con i vù cumprà, evasori totali tollerati dal lassismo delle istituzioni. Poi il diluvio: coccobello nelle spaigge, artigianato africano "Made in Hong Kong" nei locali pubblici, nei mercati settimanali municipali, occupando la strada e ostacolando il passaggio della gente...e la fiaba degli "emigranti come gli italiani"...che venivano chiamati a taglare canna in Australia, seminare frumento in Argentina, tagliare boschi in Canada, scendere in miniera in Belgio, fondere ferro nelle Ardenne in Francia (mio padre -RIP- con l'asma), costruire strade in Venezuela, allevare vitelli in Uruguay......
Lunedì 30 Settembre 2019, 21:57
Italiana. Però il nome si omette...Puzza.
Giovedì 26 Settembre 2019, 09:34
Il furto di cavi elettrici è all'ordine del giorno in Venezuela. Una piaga. E non è infrequente vedere un cadavere in cima a un lampione, fulminato da una mossa inconsulta in mezzo a un coacervo di cavi, con y quali lagente che vive nei "rancho" ruba la elettricità. Sembra che l'Italia si stia integrando ai nuovi arrivati. Presto cominceranno anche le bidonville modello "Rio de Janeiro" nelle periferie. L'Italia ha un meraviglioso futuro...ale spalle.
Mercoledì 25 Settembre 2019, 17:53
Perchè scrivono "cittadina italiana"? ...e non mettono il nome?
Lunedì 23 Settembre 2019, 22:33
Capito il buonismo? Certo...gli euro sono buoni. Non falsi.
Domenica 22 Settembre 2019, 16:48
I risultati della idiotizzazione culturale della sinistra nelle menti più indifese. Quella povera gente lì è convinta che Pinochet era il dittatore in Cile e fidel castro era presidente in Cuba. Convinti che fame, miseria, repressione, torture in Venezuela sono per colpa dell'impero yankee. Quella gente lì, poveretti, sanno tutto dell'Olocausto e di Auschwitz, non sanno niente dell'Holodomor in Ucraina o di Magadan.
Sabato 21 Settembre 2019, 15:32
Co'è vero. mia stimata dama. Per me il ricordo più bello è alla Forrestal, portaerei yankee alla fonda a Trieste. Una meraviglia. Aeronautici del Malignani. E il secondo il viaggio a Rivolto. alle Frecce TRicolori, e il primo volo in aereo.
Sabato 21 Settembre 2019, 05:20
Solo spiega che una accurata manutenzione può far durare decenni anche complessi mezzi di trasporto come gli enormi bombardieri yankees. Pertanto fare manutenzione adeguata a un autobus può prolungare la sua vita per decenni.
Sabato 21 Settembre 2019, 05:06
Tutto dipende dalla manutenzione che si effettua. Il mitico Concorde terminò la produzione nel 1979, però spiccò il volo fino al 2003, e terminò il servizio solo per colpa di un altro aereo che causò un tremendo incidente.
Sabato 21 Settembre 2019, 05:02
Il DC 3 è un aereo civile, ossia un mezzo di "TRASPORTO COLLETTIVO". Una manutenzione accurata è garanzia di durata nel tempo. Spetta agli organi di controllo eseguire una accurata verifica delle condizioni del mezzo. Si possono avere i freni a remengo anche solo dopo uno o due anni. E a volte può essere peggio che avere 15 anni di vita su strada...
Sabato 21 Settembre 2019, 04:58
Certo che lo immagino. Sono progettista aeronautico. E una ottima manutenzione si può fare anche nei mezzi collettivi stradali.
Venerdì 20 Settembre 2019, 16:15
Certamente non avevano pertanto i documenti in ordine: ossia almeno il permesso di circolazione scaduto. E com'è che si arrischiavano a uscire in strada? E non 1 bus, nossignori, erano 2 !! Cose dell'altro mondo.
Venerdì 20 Settembre 2019, 15:27
A volte la legge è incomprensibile. Non permettono circolare a dei mezzi con 15 anni di anzianità... Però hanno fatto volare Starfighter e G 91 vecchi di 30 anni e nel mondo ancora decollano DC3 Dakota fabbricati negli anni '30. Qui in Venezuela transita di fronte a casa mia ogni giorno un Chevrolet Apache del 1954, oltre a una sfilata di auto degli anni '60 e '70. Con una manutenzione ben fatta, opportuna, un mezzo rimane valido. Ci sono persone anziane che ci mettono l'anima per conservare in ordine il proprio mezzo, che magari usano una volta alla settimana, 15 anni, ancora nuovo...e lo devono rottamare...con un ingente esborso... Non mi sembra una legge ben fatta.
Venerdì 20 Settembre 2019, 15:19
Vero che è davvero incredibile che succeda al Nord? Sembra quasi una frottola. Fosse al sud invece...
Lunedì 9 Settembre 2019, 18:51
Meglio stare zitti. Vale solo per gli altri?
Lunedì 9 Settembre 2019, 18:50
I brividi. Mi è tornato in mente l'ing. Lardinelli, splendido insegnante di aerotecnica al Malignani, anche lui deceduto in un incidente con un ultraleggero.RIP il fratello del povero purliliese. E che lui si ristabilisca, anche se la ferita più profonda l'avrà dentro di se....
Sabato 7 Settembre 2019, 03:58
...HAHAHAHA...Uno nuova Svizzera...come Cuba o Venezuela? I sinistri sono IDENTICI a qualsiasi latitudine...
Sabato 7 Settembre 2019, 03:38
È la libertà che si gode in una dittatura. Loro hanno sempre ragione. Grazie a una putrefatta magistratura che utilizza la giustizia come pretesto per soddisfrae la propria ambizione o gli interessi del politicume che la appoggia. Siamo messi molto male. O la gente scende in piazza o finiranno per distruggere l'Italia. Non è uno scherzo.
Sabato 7 Settembre 2019, 03:06
Semplicemente fa schifo come attua un governo, che non ha niente a che vedere con la volontà del popolo. Adesso la farsa inventata contro la legge regionale del FVG. Come se i rappresentanti del popolo eletti in FVG fossero dei retrogradi bambinucci dell'asilo. Fino a quando gli italiani si lasceranno prendere per i fondelli in maniera grottesca da 'sti sporchi, sudici politicanti? È in ballo il futuro dell'Italia, dei vostri figli, nipoti e bisnipoti. Non è una fiaba. È un inferno più che evidente che si prospetta nel futuro prossimo.
Venerdì 6 Settembre 2019, 18:25
Spesso mi chiedo se il bellunese o il friulano sono più simili a un tirolese o a un napoletano..
Giovedì 5 Settembre 2019, 16:14
Classica realtà italiota. Dalla Basilicata inviata come prefetto a Venezia. E poi dalla Basilicata inviata come prefetto a Milano. Ovvio che in Veneto e in Lombardia nessuno ha le caratteristiche per ricoprire quel ruolo, vero?
Giovedì 5 Settembre 2019, 03:49
Certo. Fraccaro, D'incà e Patuanelli. Tutte famiglie e cultura del nordest. Anche Craxi era milanese e Scalfaro di Novara. Peccato che il modo di attuare di settentrionale non avesse proprio nulla. Saragat l'hanno accusato di tante stupidaggini, però no di corrotto o nemico della volontyà degli italiani. Neppure Pertini. O già lo avete dimenticato? Sarà che un esempio è stato Giovanni Leone?
Mercoledì 4 Settembre 2019, 18:57
Dovunque esiste il buono e il lestofante. Dipende tutto dalle rispettive percentuali. Non sputi sarcasmo senza senso e con venata invidia. Sarà che i veneti hanno la fama MONDIALE di altri genti italiote?
Mercoledì 4 Settembre 2019, 18:52
Andiamo bene. Un'altro elemento che non ha mai sudato per lñavoro in vita sua e già tiene precedenti per apppoggiare l'invasione alla agonica penisola italica. Quella lì è lontana anni luce dalla realtà che vivono quotidianamente i martirizzati cittadini italiani. Siamo entrati un un tunnel senza luci...
Martedì 3 Settembre 2019, 19:53
Sarebbe sufficiente conoscere i cognomi degli involucrati perchè il suo sorriso si trasformi in smorfia. Lei è solo capace di disprezzare tutto e tutti. Cominci a farlo mentre si guarda allo specchio: in ciò ha tutta la ragione.