Mauro mach III

Commenti pubblicati:
Venerdì 6 Dicembre 2019, 07:57
però se prendi una multa in Germania ti arriva, eccome se ti arriva!! Sono stato fotografato da una telecamera a Dormunt dove con la moto transitavo su un ponte a 62 kmh con il limite a 50 kmh, dopo esattamente 8 gg mi è arrivato un bel verbale da 112 euro, con nessuna riduzione anche se pagavo subito, ma con la nota che se non pagavo si sarebbero rivolti al loro ufficio legale. proprio come in italia.....
Venerdì 6 Dicembre 2019, 07:50
con una bella casacca a righe, una bella palla di ferro al piede, un badile ed un piccone, sarebbero realmente utili alla società, non farebbero più danni e sarebbero quasi a costo zero!
Venerdì 6 Dicembre 2019, 07:35
forse era meglio non dire......
Giovedì 5 Dicembre 2019, 08:05
a Milano, ma non solo a Milano, cè un mercatino, gestito da stranieri, dove si vende di tutto, dal Parmigiano agli attrezzi da cantiere, dalle biciclette ai pc, dai vestiti ai ricambi per auto, tutto di illecita provenienza. e molti italiani, dato i bassi prezzi, vanno a comprare. di cosa ci meravigliamo??
Giovedì 5 Dicembre 2019, 07:58
il problema non è "l'artista" , ma chi a vedere, ammirare ed apprezzare le sue "opere"!! se nessuno lo considera, non sarà mai qualcuno!!
Giovedì 5 Dicembre 2019, 07:56
ad un rigattire ad un mercatino dell'usato, la forestale aveva fatto 1200 euro di multa perchè aveva in vendita due teste imbalsamate di cervo senza la dovuto certificazione sull'origine dei trofei, trofei a suo dire, recuperati durante uno sgombero di una casa, e a questi che gli trovano 300 kg di carne, solo obbligo di firma???mah!
Giovedì 5 Dicembre 2019, 07:52
che gli venga l'orticaria a chi, a suo tempo, a votato questa gentaglia che adesso è al governo
Giovedì 5 Dicembre 2019, 07:49
@coppertone. Non cè nulla di strano nella cifra pagata dall'avvocato tedesco per quella vettura, che commercialmente non vale tutti quei soldi, ma nelle aste, e nel mondo del collezionismo in genere, ci sono molti fattori che possono far salire le vendite a prezzi inimmaginabili. frequento il mondo delle vetture e delle moto d'epoca da molti anni e nelle aste succede spesso che l'offerente è diciamo abbastanza ingenuo, sul lotto presentato, gli piace, ha i soldi in tasca e offre. Un altro vede che questa persona ha fatto un'offerta che pensa che sicuramente quell'oggetto vale, e fa un'offerta, il precedente offerente è sicuro che chi ha fatto l'offerta è un esperto e quindi quell'oggetto deve valere molto e offre. e si va avanti così! il caso più eclatante a cui ho assistito è stata l'asta milanese Duemila ruote, dove era all'incanto l'immenso patrimonio del Sig Compiano, della Nord Est Service. i prezzi di tutti i lotti, ed erano tantissimi tra auto, moto, barche, memorabilia etc. sono schizzati letteralmente alle stelle, e tutti gli esperti del settore sono rimasti spiazzati e non si capacitavano di quello che stava succedendo. Poi si è saputo che oltre l'80% degli offerenti, da tutto il mondo, era la prima volta che partecipavano ad un'asta! Altro fattore scatenante sull'aumento dei prezzi alle aste è quando un oggetto è appartenuto ad un personaggio famoso. Un mio conoscente ha pagato ben 8 volte il suo valore una Moto Guzzi il cui primo intestatario era stato Claudio Villa, e a contendersela erano stati in 5! nel caso di questa vettura, credo che l'avvocato, a cui non mancheranno certamente i soldi, sia stato "colpito" dalle condizioni della vettura e dalla smania d'asta, perchè non penso proprio che gli potesse interessare a chi apparteneva o la particolare targa, dovendola poi cambiare.
Martedì 3 Dicembre 2019, 11:40
vedo peggio, molto peggio il gesto di quella insegnante che urlava ai poliziotti "dovete morire", o di quell'altra docente che gioiva per la morte del carabiniere accoltellato a Roma!!
Martedì 3 Dicembre 2019, 11:26
nessun commento dal popolo delle sardelle che parlano di accoglienza? ah no, muti come pesci!!
Martedì 3 Dicembre 2019, 07:26
in commercio c'è un giaccone, molto di moda, metto solo l'iniziale per fargli pubblicità, W, con il collo di pelo, o diciamo pelliccia. sapete che pelo e? è pelo, o pelliccia di cane procione, o Nitterente, nome commerciale Murmaski! queste povere bestie vengono allevate in condizioni terribili, ammassati in piccole gabbie di ferro, alimentati con scarti crudi di macelleria, esposti alle intemperie per sviluppare un folto pelame, e poi vengono scuoiati vivi!, si, senza nessun stordimento, gli mettono un piede sulla testa, prendono una zampa posteriore e da li iniziano a scuoiarli, dicono che così facendo la pelle viene via meglio ed il pelo si mantiene più a lungo. gli animali così trattati vengono ammucchiati e lasciati morire tra atroci sofferenze. però fa molto figo girare per il centro città con il W
Venerdì 22 Novembre 2019, 07:54
e cosa paga che risulta nullatenente e nullafacente? sarà stato disonesto, ma non è mica scemo!
Giovedì 21 Novembre 2019, 11:56
in Italia, unico paese al mondo, nel 1992 venne emanata una legge, la 150, che vietava la detenzione di animali "potenzialmente pericolosi per la salute e l'incolumità pubblica" ovviamente vietarono di detenere un elefante, un'orca, un tricheco o un leone, ma inserirono molte specie che definire pericolose è quasi ridicolo, tipo alcune murene (immagino già una murena che fugge dall'acquario e assali i passanti) le tartarughe azzannatrici e tartarughe alligatore, che nella peggiore delle ipotesi possono staccare un dito al proprietario se è distratto e/o disattento, molti proprietari di questi animali, per evitare di dichiarare e fare tutto un noioso iter burocratico tra ASl e prefetture, preferì liberarsene mollando gli animali nei fiumi e nei canali. hanno inserito la Mauremide caspica, una tartaruga di palude che ancora devo capire dove nasconde la sua pericolosità, hanno inserito i Varani, tutti ovviamente pensano al drago di Komodo, ma esistono varani che adulti misurano 35 cm, però hanno lasciato in libera vendita il Tegu, un grosso lucertolone sudamericano, identico al Varano se non a volte più mordace, hanno inserito il pitone reticolato e l'Anaconda verde, ma hanno lasciato libera vendita per l'Anaconda gialla, il Pitone indiano e il Pitone di Seba africano, molto più mordace di tutti i suoi simili, favorendo così un incontrollato mercato clandestino, ma mi domando ancora perchè questi geniali legislatori, affiancati da vari animalisti ed ambientalisti, non abbiano inserito nell'elenco anche tutte numerose razze di cani pericolose, non potenzialmente pericolose, ma direi nella maggior parte dei casi aggressive! forse perchè prevale l'ignoranza o prevale il businnes??? concordo che il cane cresce per come il padrone lo alleva e per quello che gli insegna, ma vediamo spesso sotto i nostri occhi che il 99% dei proprietari di questi cani non sono in grado di gestirli!
Venerdì 15 Novembre 2019, 11:19
Sgarbi chiedeva al governo 1000 operai per completare il MOSE, eccoli qui, 2000 giovani nullafacenti pronti a migliorare l'italia! ops, ho esagerato, questi non sanno cosa voglia dire lavorare!!!
Giovedì 14 Novembre 2019, 09:53
oltre all'allucinante notizia, di allucinante c'è anche il fatto che qualcuno ha messo dei pollici versi ai vostri giusti e veritieri post. vorrei il parere di uno di questi che si nascondono dietro ad un pollice verso!!!
Mercoledì 13 Novembre 2019, 13:10
bisogna precisare che queste Mante usano l'aculeo solo per difendersi, non per offendere! quindi se uno le afferra imprudentemente, le ferisce con la fiocina o cerca di bloccarle, usano il micidiale aculeo in modo molto preciso, se lasciate stare, sono animali totalmente inoffensivi.
Mercoledì 13 Novembre 2019, 11:15
che boiata di notizia!! Io ho avuto due femmine di pitone birmano che misuravano oltre 6 metri!, Al Tropicarium di Jesolo ne hanno un paio sicuramente superiori al pitone inglese, allo zoo di San Diego avevano un Moluro Pimbura di oltre 8 metri, anche un mio amico di Belluno ne aveva uno notevole. Poi, un animale di quelle dimensioni lo tiene segregato in quella micro teca? ma che si vergogni! poi, vedendo le dimensioni della testa, mi rifiuto di credere che possa ingoiare, anche se piccoli, cervi, vitelli, capre e maiali, è veramente una boiata, quello al massimo mangia conigli, grossi conigli, ma non di più! ha sviluppato una testa piccola, segno evidente che è stato nutrito con prede medio-piccole. per quanto riguarda la quantità di cacca, soprassediamo.....
Mercoledì 6 Novembre 2019, 08:35
ma chi deve controllare, ASL, servizio veterinario locale, ufficio tecnico, forestale etc, dove sono?? cosa fanno?? io ho 8 caprette a scopo hobbystico che vivono come principesse in uno spazio di 180 mq, con tanto di casetta coibentata da 28 mq, e sono soggetto ai controlli di routine 2-3 volte all'anno! Vaccinazioni, controllo brucellosi, autocertificazione di quello che mangiano etc etc..... due italie, due pesi e due misure???
Giovedì 31 Ottobre 2019, 09:56
mi auguro che si abolisca in tutto il mondo questa crudeltà che provoca negli animali una lunga e continua sofferenza per fornire un "cibo" che di naturale non ha proprio nulla! per motivi di lavoro sono stato costretto a visitare un allevamento di oche per la produzione di foie gras vicino a Vievy le Raye in Francia. beh, una cosa allucinate. gli animali sono tenuti in gabbie piccolissime, dove non possono nemmeno alzarsi sulle zampe ne distendere le ali, da un grigliato superiore, l'operatore ogni 6 ore afferra, senza troppa grazia, il collo dell'animale, con una pressione ai lati della becca lo costringe ad aprire il becco e gl'infila un tubo metallico di 40 cm fino allo stomaco, dove un macchinario a pressione gli spara un "alimento" iperproteico, la cui ricetta varia da allevatore ad allevatore e le ricette sono segrete.La luce resta accesa 24 ore su 24 per accelerare il processo d'ingrassamento, a discapito del ciclo circadiano degli animali. Questa sovralimentazione provoca un ingrossamento del fegato, chiamato statosi epatica, fino a 10/12 volte le dimensioni di un fegato normale, provocando negli animali, forti dolori epatici, schiacciamento delle viscere, e difficoltà respiratorie per la compressione sui polmoni.e questo per un periodo di 6/8 mesi!altro piccolo particolare, per la produzione di foie, vengono utilizzati solo i maschi, le femmine vengono eliminate alla nascita. le carcasse dei maschi, dopo il prelievo del fegato, vengono utilizzate esclusivamente per la produzione di cibo per animali. (chissà perchè?) mmmmh che buona la tartina con il patè......
Venerdì 25 Ottobre 2019, 13:47
mio suocero, dietro consiglio del prete del paese, aveva affittato l'appartamento, comprato per la figlia con tanti sacrifici, ad una coppia diciamo di orientali. quando si sono presentati non hanno detto che avevano tre figli minori. facevano gli ambulanti ai mercati, in un anno si sono comprati auto e furgone nuovi, ma dopo aver pagato i primi tre mesi di affitto, per altri 16 mesi non hanno più pagato nulla, sono intervenuti i vigili, i carabinieri, gli assistenti sociali, ma avendo dei minori, nessuno ha potuto fare nulla, il prete se ne è lavato le mani. oltretutto avevano "ospitato" 11 loro connazionali che dormivano su materassi per terra, ma nessuno ha mai potuto fare nulla. quando se se sono andati, di notte, hanno lasciato l'appartamento in condizioni disastrose, tutti i mobili hanno dovuto essere buttati e tutte le pareti rasate e ridipinte. Non contento, mio suocero, tempo dopo su consiglio di un assessore affittò ad una famiglia dell'est. anche questi dopo pochi mesi non pagarono più l'affitto, ci vollero 9 mesi per buttarli fuori, arrivarono a minacciare mio suocero di oltre 80, ma lo seppi dopo che se ne andarono, portandosi via anche i sanitari. secondo voi io affitterei ancora ad uno straniero? verissimo che può capitare anche con un italiano, ma visti i precedenti ......
Venerdì 25 Ottobre 2019, 07:59
non serve più controllo del territorio, servono pene severe! niente sconti di pena, niente sconti per patteggiamenti, niente sconti ne permessi per buona condotta, ma anni ed anni di lavori forzati socialmente utili! alla faccia dei buonisti, di nessuno tocchi caino e di tutti quelli che difendono i delinquenti dietro la facciata dei diritti e della dignità dell'uomo. che diritto aveva quello di sparare in testa a quel ragazzo???
Venerdì 25 Ottobre 2019, 07:30
@uomocomune- come no? esiste la carpa erbivora, detta comunemente Amur, originaria della Cina e della Siberia, raggiunge 1,20 per 40-45 kg di peso. la crescita è molto rapida e si nutre esclusivamente di alghe e piante acquatiche, grossi esemplari sono in grado di tranciare e mangiare anche le canne palustri, oltretutto non si ibrida con le carpe nostrane, e al momento non risulta che si sia riprodotta in acque lacustri, ma solo in acque molto correnti ed ossigenate. Per rendere l'idea di quanto mangiano, con temperature dell'acqua oltre i 15-17 C°, possono mangiare fino al 50% del loro peso al giorno. Pescate con la lenza si dimostrano molto più forti e combattive di una carpa nostrana di pari peso, quindi sarebbero anche una "soddisfazione" per i pescatori sportivi. io ne ho una coppia nel mio laghetto, misurano circa 50 cm e ogni giorno si mangiano un grosso cespo di lattuga. Oltretutto il costo è irrisorio, un esemplare di 10 cm, costa 7/8 euro. sarebbe il "diserbante" ecologico perfetto, ma, sappiamo che le amministrazioni pensano solo a spendere male i soldi pubblici!!
Lunedì 14 Ottobre 2019, 07:56
un appello alle autiorità, mi raccomando, quando tra pochi giorni, o poche ore potrà uscire dal carcere, per favore, non lo rimpatriate, in senegal cè la terza guerra mondiale, e sarebbe picchiato, torturato, violentato e morirebbe di stenti! tenetelo qui in italia, a fare tanti piccoli reati, cosa volete che sia .....
Giovedì 10 Ottobre 2019, 07:40
la vergogna di questa italia sono anche i pollici versi ai vostri giustificati commenti!
Mercoledì 9 Ottobre 2019, 14:06
sicuramente erano in un recinto a prova di lupo, forse anche Willy il Coyote non avrebbe avuto difficoltà a predare.....
Mercoledì 9 Ottobre 2019, 10:09
Tanto per cominciare il Boa constrictor non è assolutamente una specie in via di estinzione, semplicemente perchè viene riprodotto con estrema facilità da tantissimi allevatori, sia in italia che in Europa, ma sopratutto nei paesi dell'est, dove ne hanno fatto una vera e propria attività economica, proponendo poi i piccoli boa sulle fiere di mezza Europa a prezzi stracciati che vanno, per esemplari con colorazione normale, ad un massimo di 50 euro.Più il prezzo è basso, e più vengono acquistati con facilità, senza dare valore alla vita dell'animale, come si faceva una volta con i pesci rossi vinti ai luna park o con le tartarughine d'acqua. Non dando valore, ne "sentimentale" ne economico, non ci si pensa due volte a sbarazzarsi dell'animale quando inizia a crescere e a diventare impegnativo. Suò fatto di rintracciare il proprietario, dico che è impossibile se lui non si autodenuncia o qualcuno che lo conosce fa la spia, perchè in Italia molte leggi vengono fatte da persone totalmente incompetenti degli argomenti che stanno trattando. Non esiste un censimento, non esiste l'obbligo del microchip, nulla! quindi quell'animale potrebbe essere di chiunque e di nessuno.
Mercoledì 2 Ottobre 2019, 08:22
è la loro cultura, che presto diventerà la nostra, diceva qualcuna ........ povera italia, ma siamo ancora in tempo !
Venerdì 27 Settembre 2019, 11:26
mi domando, ma dove sono tutti gli animalisti, attivisti, verdi, gattare e compagnia bella? possibile che non si riesca prendere quella povera bestia, che oltretutto avrà difficoltà visive, di movimento e sarà anche indebolito e disidratato? esistono le trappole, le reti, grandi guadini con manici telescopici, e se proprio proprio,esistono cerbottane e fucili che sparano siringhe con il narcotico, è vero che ci vuole personale autorizzato all'uso, ma è altrettanto vero che molti veterinari ne sono in possesso,ed eventualmente chiedere un favore al Bio parco d'intervenire con il loro addetto alle narcosi, non mi sembra che si chieda chissà cosa.
Venerdì 27 Settembre 2019, 11:07
Mah, è una notizia che lascia il tempo che trova per alcune anomalie. il serpente Corallo, Micrurus fulvius, ha si letale per l'uomo, ma dai primi studi risalenti agli anni 60, fino al 2008, non è mai stato registrato un caso ufficiale di decesso, tant'è che l'istituto sieroterapico Butantà di San Paolo sospese la produzione di siero antiofidico specifico per le vendite pari a zero. Negli anni 90 alcune riviste riportarono casi di decessi per morso di Micrurus e l'azienda farmacologica Pfizer riprese la produzione del siero. Dunque, primo potevano benissimo fare il siero essendo reperibile sul mercato americano, e non capisco perchè non sia stato fatto, secondo, in oltre 40 anni di lavoro con i serpenti velenosi, non ho mai visto un serpente morsicare ripetutamente più di due volte, nemmeno se costretto. in genere dopo il primo morso tendono a ritirarsi o ad allontanarsi, se si insiste nel minacciarlo, può sferrare un secondo morso, ma tre, e addirittura quattro.....Speriamo solo che se vera, il cane sia andato in coma e non abbia sofferto.
Mercoledì 25 Settembre 2019, 10:10
tunisia? ma come' se prima le ong e tutti i cattobuonisti dicevano che la tunisia, nonostante riceve migliaia di turisti al giorno, non aveva un porto sicuro? e adesso improvvisamente è diventato un porto sicuro? pagliacci!!! oltretutto dalla tunisia partono un sacco di barchini e adesso le ong scaricano i clandestini? sarà uno svuota-riempi senza fine.