#gazzettino273299

Commenti pubblicati:
Martedì 14 Agosto 2018, 09:30
Questo ha segnalato indignato la frase detta dal controllore ma non gli è mai passato per la testa di segnalare la presenza di zingari e gentaglia varia che non paga il biglietto e se glielo viene chiesto pestano il controllore di turno? Per lui l'ingiustizia, il fatto grave è stata quella frase, mica la quotidiana presenza di gentaglia pericolosa che fa ciò che vuole senza pagare il biglietto del viaggio nè le eventuali multe? Ah, è un blogger de L'Unità, mi dicono. Ora capisco tutto, non serve aggiungere altro.
Lunedì 13 Agosto 2018, 01:50
Per ciò che mi riguarda tatuaggi e piercing sono osceni, inguardabili, invece di abbellire la persona la deturpano. Quante belle ragazze imbrattate e infilzate si vedono in giro, che credono così di apparire più belle o attraenti e invece fanno repulsione e fanno pensare "Peccato... era una bella ragazza"
Lunedì 13 Agosto 2018, 01:41
Mah... come ogni prodotto contro gli insetti è tossico (qualsiasi prodotto derivante da combustione è tossico e cancerogeno, compresi i famosi incensi per profumare), tant'è che difatti andrebbe utilizzato solo in spazi aperti, solo che negli spazi aperti con le correnti d'aria il fumo degli zampironi (o di qualsiasi altro prodotto simile) se ne va via col vento e quindi non colpisce nessuna zanzara, se non quelle che per caso si trovassero a volare nella scia dei fumi, quindi in sostanza inutile e inquinante. Sarebbe efficace in spazi chiusi, in cui il fumo dello zampirone (o altro prodotto simile) si diffondesse saturando l'ambiente interno, ma così come sarebbe nocivo per le zanzare lo sarebbe anche con gli umani in quanto tossico essendo prodotto derivante da combustione. Se ci fate caso ogni spray o prodotto contro zanzare o insetti in genere riporta tra le avvertenze: "Usare solo in locali areati" oppure "Areare i locali prima di soggiornarvi", il che significa che si tratta di esalazioni tossiche da non respirare. Quale sarebbe l'utilità di fumigare l'interno della propria casa con sostanze tossiche per poi spalancare tutto per areare e fare uscire questi fumi e quindi dare così nuovamente la possibilità alle zanzare che si trovano all'esterno di entrare dalle finestre lasciate aperte per areare e liberare i locali dal fumo tossico? E' un cane che si morde la coda. Personalmente sono decenni che non faccio uso di questi prodotti dannosi. La soluzione più razionale ed efficace sono le zanzariere applicate a porte e finestre. Viviamo già in ambienti inquinati da una cosa o l'altra (monossido di carbonio derivante della combustione dei fornelli in cucina, aerosol derivanti da spray deodoranti vari, prodotti per le pulizie, colle e formaldeide dei mobli, ecc...) e devo anche mettermi a fumigare casa mia con queste robe che alle zanzare alla fine fanno un baffo e a me causano potenziali intossicazioni e mi creano un ambiente più inquinato di un incrocio di una metropoli trafficata? No, grazie.
Sabato 11 Agosto 2018, 13:32
Ah, bene. Quando torna comodo da una parte "fidatevi dei medici e non di google!", quando torna comodo dall'altra "i medici sono ignoranti come la casalinga di Voghera". Non ho altro da aggiungere, direi che la cosa è fin troppo grottesca.
Venerdì 10 Agosto 2018, 20:19
"Intanto perche' le vaccinazioni dell'infanzia le ha fatte "da piccolo" " A me risulta che se le malattie per cui ci si vaccina se si prendono da piccoli in forma "naturale" si è immunizzati a vita, mentre coi vaccini l'immunizzazione non è a vita ma si dovrebbero fare i richiami.
Venerdì 10 Agosto 2018, 19:28
Mi pare un po' tirata per i capelli come risposta. Peccato che tra le motivazioni che li inducono a non vaccinarsi, stando all'articolo che riporta il fatto, ci siano il fatto che temono gli effetti collaterali dei vaccini e che ritengono che i benefici delle vaccinazioni non siano certi. Cose che pensano i medici, sia chiaro, non lo dico io. Mi pare quindi che i no-vax non abbiano tutti i torti ad avere dei dubbi sull'argomento.
Giovedì 9 Agosto 2018, 19:37
Ditemi del 90% dei medici che non si vaccinano, invece di fare ironie e battutine idiote.
Giovedì 9 Agosto 2018, 19:19
"Non sa, non risponde", ma spollicia...
Giovedì 9 Agosto 2018, 18:56
Lei è bravo a schivare le argomentazioni e a eluderle o mistificarle. Avevo messo in un altro commento uno stralcio di un articolo riguardante proprio la mortalità nel Medioevo che diceva che in seguito a migliorate condizioni di vita e a migliorate condizioni alimentari si registrò di pari passo un drastico calo della mortalità infantile (e anche un aumentato tasso di longevità per l'epoca). Senza nessun vaccino. Mi spieghi questo dato, dall'alto della sua spocchia, invece di tergiversare e schivare.
Giovedì 9 Agosto 2018, 17:15
E mi dica anche di come nel medioevo la mortalità infantile diminuì drasticamente grazie a migliorate condizioni di vita, di igiene, migliore alimentazione, pur senza vaccini. Il buriano non ha emanato qualche suo buffo aneddoto su questo? Ai tempi non c'erano cinture di sicurezza...
Giovedì 9 Agosto 2018, 17:04
Invece di ripetere a pappagallo le burianate, mi dica del 90% di medici suoi colleghi e infermieri che non si vaccinano. Niente da dire?
Giovedì 9 Agosto 2018, 13:55
Dato di gennaio 2018: medici e infermieri non si vaccinano, solo il 10% di loro lo fa. E non si parla di "mamme informate" e fanatici no-vax, ma di operatori che lavorano nel settore. Avranno i loro buoni motivi o non si vaccinano per pigrizia, dimenticanza o perchè va di "moda"? Cosa temono, se il buriano ha detto che non ci sono rischi? Se non si vaccinano loro che sono ogni giorno a contatto con malati perchè dovrei farlo io? Qualcosa non quadra, ma proprio per niente.
Giovedì 9 Agosto 2018, 12:59
Sì, esistono anche vaccinati che si sono ugualmente ammalati, o volete negare l'evidenza? Andare su google e cercare "ammalati anche se vaccinati". Non mi invento niente.
Giovedì 9 Agosto 2018, 12:52
Non per portare iella, ma la vaccinazione non elimina i rischi al 100%, difatti succede che anche chi si vaccina poi contragga ugualmente la malattia.
Giovedì 9 Agosto 2018, 11:54
Saranno stati pentastellati anche quelli dell'istituto americano, immagino. Bah... Certo che l'ho letto lo studio originale, e le conclusioni non sono state falsate. Ho poi trovato un altro studio degli anni'90 che arriva alle stesse conclusioni, comunque, ma non lo linko tanto so già che non andrebbe bene lo stesso per questo o per quell'altro motivo. Bene allora trovatemi voi studi che confrontino vaccinati e non vaccinati, con un numero ampio di casi considerati e un arco di tempo sufficientemente ampio per vedere quale delle due categorie sta messa meglio (o peggio). Come dite? Non ce ne sono? E come mai non vengono effettuati studi simili, quando dovrebbe essere la prima cosa da fare una volta per tutte per chiarire questa faccenda dei vaccini? Cosa temono di scoprire? Buon proseguimento, e mi raccomando andate a vaccinarvi e veloci, che sennò siete un pericolo pubblico per chi non può farlo.
Giovedì 9 Agosto 2018, 11:40
@ barba blu: eh no, come detto l'effetto gregge non sussiste, dato che le vaccinazioni sono previste per una parte minoritaria della popolazione mentre tutti gli altri della parte rimanente possono liberamente andare in giro a fare gli "untori". E tra l'altro ci sono stati anni in cui la copertura vaccinale era elevata ma al contempo si sono verificati i più numerosi casi di contagi, anni in cui la copertura era minore e minori i casi. Piuttosto strambo questo effetto gregge... @ in vino veritas: curioso che quando dicono cose che ti contraddicono si tratti di "improbabili associazioni e università". Che pena. Ad ogni modo mi sono rotto e vi lascio con un quesito cui sicuramente saprete rispondere: come mai la maggior parte di medici e infermieri non si vaccina (dato di febbraio 2018, solo il 10% di loro si è vaccinato)? Loro che non sono certo "mamme informate" o fanatici no-vax ma medici, come mai fanno questa scelta di non vaccinarsi? Avranno pur le loro ragioni se si rifiutano di vaccinarsi, no? O lo fanno per "moda"? E non solo quest'anno ma da sempre. Da operatori nel settore sanno forse qualcosa che noi non sappiamo? Un motivo ci deve pur essere. Buon proseguimento.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 20:15
Lei forse ha sentito di epidemie tra i non vaccinati, come paventava la precedente ministra facendo terrorismo psicologico? Dove sono tutti quanti?
Mercoledì 8 Agosto 2018, 19:58
Hehehe, a lei non gliela si fa, eh? Il solito vecchio trucco della fonte non autorevole, ma siamo ancora di fronte a un altro caso dello stolto che quando gli si indica la luna guarda solo il dito. Come se lo studio l'avessero eseguito quelli di consapevole Romagna eccetera, mica dei ricercatori. Vada a fondo pagina e troverà le fonti (non servirebbe nemmeno, dato che già l'articolo stesso dice chi ha eseguito lo studio). Ritenti, sarà più fortunato.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 19:28
Questo è ciò che si fa credere. Ci sono grafici Istat di anni fa che mostrano chiaramente come le malattie per cui ci si vaccina al tempo stavano scomparendo da sole, prima dell'introduzione delle vaccinazioni che sono avvenute quando praticamente queste patologie erano scomparse. Ma ovviamente il merito è stato dato ai vaccini, niente di più comodo di attribuirsi meriti quando il lavoro è già stato fatto da altri (per altri si intende milgiori condizioni igieniche, migliore alimentazione, quarantena dei malati, ecc...).
Mercoledì 8 Agosto 2018, 19:18
E se questa Bebe Vio si fosse ammalata nonostante i vaccini come successo a tanti altri? Scommetto che non se la sarebbe filata nessuno, tantomeno quelli che sfruttano la sua sfortunata condizione per fare propaganda vaccinale.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 19:16
Parafrasando Enrico Fermi che, sulla questione degli extraterrestri disse la famosa frase "Se l'Universo e la nostra galassia pullulano di civiltà sviluppate, dove sono tutti quanti?", riformulo la frase chiedendo: "Se i bambini non vaccinati hanno altissimi rischi di contrarre malattie, dove sono tutti quanti questi bambini malati per non aver fatto le vaccinazioni?". Ci dovrebbero essere state epidemie tra i non vaccinati perchè non protetti dai vaccini, no? E dove sono tutti questi malati perchè non vaccinati? la scusa dell'effetto gregge non regge, dato che i vaccinati sono una parte minima rispetto al totale dell'intera popolazione oltre i 16 anni.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 19:09
Non occorre morire di fame per essere malnutriti: uno può essere anche obeso ma essere malnutrito perchè mangia male e non apporta giuste quantità di vitamine, minerali, ecc... all'organismo, finendo così per peggiorare il suo stato di salute ed abbassare le sue difese immunitarie. Il fulcro della nostra salute si trova nel microbiota intestinale, ossia la flora batterica: se è equilibrata dificilmente virus, batteri ecc... attecchiranno, in caso contrario si creano le condizioni favorevoli a contrarre malattie. Pasteur, in punto di morte, smentì le sue stesse teorie e dichiarò: "Il terreno è tutto, il microbo è nulla",intendendo con questo che germi, batteri virus e quant'altro non sono la causa di patologie ma la vera causa sono le nostre condizioni di salute.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 18:57
Scusi non era per lei il commento
Mercoledì 8 Agosto 2018, 18:19
I bambini vaccinati sono più malati dei non vaccinati (alla facia del mantra "sono più i benefici che i rischi): http://www.viviconsapevoleinromagna.it/i-bambini-vaccinati-sono-piu-malati/
Mercoledì 8 Agosto 2018, 18:08
Nessun trucco ovviamente, ma negli ultimi due anni le cronache hanno riportato diversi casi di persone ammalatesi di meningite pur essendo state vaccinate (e ci sono diversi ceppi che le vaccinazioni non coprono). E anche per altre malattie ci sono stati più casi tra i vaccinati che tra i non...
Mercoledì 8 Agosto 2018, 17:47
Cioè, lei veramente dalla lettura ha capito che io avrei detto che i vaccini combattono la fame? Rilegga bene: il senso è che proprio la malnutrizione è causa di suscettibilità a contrarre malattie, di ogni tipo. la mortalità infantile nel Medioevo diminuì drasticamente non per i vaccini (che non esistevano), ma per le migliori condizioni di vita acquisite in generale e per le migliori condizioni alimentari.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 13:39
Visto che ai pro-vax piace paventare un presunto ritorno al Medioevo se non si vaccinasse, riporto uno stralcio da un articolo riguardante proprio la mortalità nel Medioevo: "Attorno al VII-VIII sec. la vita era molto difficile. Il tasso di mortalità era veramente alto, soprattutto tra i minori di 5 anni. La vita media era molto corta, e tante erano le persone che morivano a causa di malattie, o di fame. Infatti, a quel tempo, erano pochi i signori che possedevano abbastanza ricchezze per poter vivere in modo dignitoso. La maggior parte della gente, i poveri, al contrario vivevano la giornata mangiando quel poco che veniva dato loro come “stipendio”. Se c’era un bosco vicino, allora potevano mangiare funghi, piccola selvaggina, frutti selvatici o radici. Intorno al X-XI sec. vi fu un gran cambiamento delle condizioni di vita. Grazie a grandi innovazioni tecnologiche, quali il mulino ad acqua, la rotazione triennale, l’aratro pesante, il giogo di legno e la ferratura dei cavalli; grazie a ciò migliorò e crebbe la produzione agricola. Questo, diede il via all’esportazione e al commercio, che era molto ridotto a quel tempo, costringendo i mercanti anche a fare viaggi commerciali molto lunghi, arrivando ad avere rapporti con paesi come la Cina, che a quel tempo era difficilissimo raggiungere. Tutto ciò porto ad alcune conseguenze che rivoluzionarono il mondo di quel tempo: molte persone si arricchirono diventando potenti commercianti o latifondisti. Molti di questi si trasferirono nelle città che stavano crescendo e si stavano trasformando in comuni. Oltre a questo, grazie alla maggior quantità di cibo, le condizioni in cui si viveva migliorarono notevolmente; si registrò una forte crescita demografica dovuta sia all’allungamento della vita media, sia all’abbassamento del tasso di mortalità, soprattutto quello infantile." Non vedo scritto che la mortalità infantile diminuì grazie ai vaccini (che ancora non esistevano) ma che diminuì grazie a migliori condizioni di vita, cibo migliore e più abbondante. Come la mettiamo?
Mercoledì 8 Agosto 2018, 13:13
La stessa tecnica degli infliltrati in certe manifestazioni pacifiche con lo scopo di fare casino, spaccare tutto, creare disordini e guerriglia urbana, allo scopo di gettare fango sui manifestanti e le loro motivazioni, così l'opinione pubblica li vedrà in negativo. Funziona così da decenni. Notizie create ad hoc per influenzare l'opinione pubblica. Fake news. Lo si capisce lontano un miglio.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 13:03
In Giappone, quando decisero di posticipare le vaccinazioni ai due anni compiuti e non di farle subito come da noi, si registrò un drastico calo delle cosiddette "morti in culla". Da quando poi tornarono a far vaccinare a tre mesi la sindrome della morte in culla tornò a ripresentarsi. Sarà un caso... Ad ogni modo il mio commento era per rispondere all'assurda affermazione secondo cui se non ci fossero i vaccini saremmo tutti morti: una boiata pazzesca, visto che esistiamo da millenni e millenni e mi pare che nel frattempo invece di morire tutti, ci siamo moltiplicati in maniera anche fin troppo prolifica.