#gazzettino257588
1 Gennaio 1917

Commenti pubblicati:
Venerdì 25 Maggio 2018, 13:10
E' una donna, lo dicono su altra testata, una persona con evidenti disturbi mentali.
Venerdì 25 Maggio 2018, 13:08
Attendiamo che le indagini facciano il loro corso. Ma non mi stupirei che fosse tutta una bufala.
Venerdì 18 Maggio 2018, 10:47
Poveri sprovveduti. Questi ancora non hanno capito che non e' la disponibilita' del prodotto 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, ad attirare i clienti sulle piattaforme online. Sono i prezzi piu' convenienti! Svegliatevi, geni!
Venerdì 18 Maggio 2018, 10:45
Non lavora, quindi niente stipendio. Non e' stata ferita per cause di servizio, quindi niente indennità. Si e' sparata volontariamente, quindi niente pensione. Dal punto di vista umano, massima comprensione. Ma credo che sia tutto corretto.
Venerdì 18 Maggio 2018, 10:42
Per carita', gesti da condannare. Ma santo dio, sono cose sempre esistite! Chi non e' mai stato preso in giro per qualcosa, troppo grasso, troppo magro, gli occhiali, il nasone, i vestiti fuori moda, i brufoli...? Non stiamo facendo una tragedia eccessiva per qualcosa che tutto sommato fa parte della crescita di ogni adolescente?
Mercoledì 2 Maggio 2018, 13:09
Ti muore il figlio e il primo pensiero che ti viene cinque minuti dopo e' scriverlo su Facebook? Mah, non riesco a capire certe dinamiche......
Mercoledì 2 Maggio 2018, 13:07
Storia di ordinaria balordaggine. Una straniera bevuta come una spugna che neanche si rende conto di essere al mondo. I soliti nordafricani, ma chissa' se e' vero, magari erano romeni o forse finlandesi o perche' no italiani, che approfittano della situazione. Il tizio che diventa eroe solo per il fatto di aver cacciato un urlo. E fiumi di parole... bla bla bla.
Lunedì 16 Aprile 2018, 11:18
Era tra marito e moglie, veramente.
Venerdì 13 Aprile 2018, 13:18
Peccato che le gentili veneziane omettano di precisare che il buon Pasquale ogni mattina accoglie lavoratori, studenti e turisti urlando a gran voce canzonette di sua invenzione con cui insulta Carabinieri, Prefetto, Vigili urbani, Sindaco e chi piu' ne ha piu' ne metta. Deve solo ringraziare che non lo caccino via in malo modo. Io sinceramente qualche volta avrei voluto farlo perche' trovo offensivo il suo atteggiamento solo apparentemente bonario.
Lunedì 9 Aprile 2018, 10:56
Io questa non la sopporto. Come cantante non vale niente e infatti e' tutta la vita che per far parlare di se' usa la sua presunta disabilita'.
Lunedì 9 Aprile 2018, 10:51
Faccio a lei come a tutti i malati di tumore i migliori auguri per una pronta e totale guarigione, ma vorrei sottolineare che in certi casi sarebbe meglio evitare di fare i fenomeni prima del tempo.
Venerdì 30 Marzo 2018, 11:53
Questo sciorinare i fatti propri in TV, senza alcun rispetto per i propri e gli altri sentimenti, sta diventando sempre piu' nauseante.
Venerdì 30 Marzo 2018, 11:52
Ho visto il video delle Iene e in effetti e' abbastanza sconvolgente. Anch'io mi sono domandata perche' la donna dopo la violenza sessuale che dice di aver subito durante la seconda seduta non sia andata immediatamente dai Carabinieri e si sia rivolta invece alle Iene, ma abbiamo imparato da tempo che ormai la TV e' considerata piu' efficace delle forze dell'ordine. Il problema e' che le riprese effettuate di propria iniziativa e privatamente, senza accordi con gli organi preposti, possono essere impugnate come ridere dagli avvocati della controparte e risultare inutilizzabili in sede giudiziale.
Venerdì 30 Marzo 2018, 11:37
Disgustoso comportamento che distrugge in un attimo la credibilita' degli Alpini. Complimentoni.
Giovedì 29 Marzo 2018, 11:21
Nicky Streghetta ma non raccontare balle per favore! Gli studenti part time (nuova denominazione per gli studenti lavoratori) pagano di tasse circa il 40 % in meno degli studenti normali. Lo so perche' anch'io lo sono, a Ca' Foscari.
Giovedì 29 Marzo 2018, 09:08
Un pensiero affettuoso alla povera bimba e ai genitori, ma il claim pubblicitario al solito onnipresente Studio 3A potevate risparmiarvelo.
Giovedì 29 Marzo 2018, 09:04
L'Italia e' uno dei Paesi piu' all'avanguardia in campo sanitario, eppure c'e' sempre qualcuno convinto che all'estero siano piu' bravi, e naturalmente chiede soldi per andarci.
Mercoledì 28 Marzo 2018, 11:17
Finalmente questi geni si sono resi conto che tenere aperto nei giorni di festività solenni (Natale, Pasqua, ecc.) non e' economicamente conveniente. Mi fa piacere per i dipendenti.
Mercoledì 28 Marzo 2018, 11:14
Questa non si rende nemmeno conto che dopo il suo vergognoso salto della quaglia dovrebbe cercare di farsi dimenticare, non intervistare.
Mercoledì 28 Marzo 2018, 11:11
Se il cristiano preferisce andare a correre invece che a messa, direi che la Chiesa dovrebbe interrogarsi sul perche', non demonizzare la maratona e pretendere che venga annullata.
Venerdì 23 Marzo 2018, 11:25
Non riesco ad immaginare la signora Baschetto sconvolta dalla disperazione e dal dolore per morte del fratello, del quale si e' totalmente disinteressata per ben dieci anni pur vivendo nella stessa città. Quindi la lettera dell'avvocato non solo e' assurda, ma gronda ipocrisia da ogni frase. Capisco che la signora si vergogni davanti all'opinione pubblica, ma non parlare della vicenda non le risparmia certamente un totale giudizio negativo.
Martedì 20 Marzo 2018, 14:05
Nessun genitore potra' mai ritrovare la pace dopo aver perso un figlio. Signora, avendo una figlia dell'eta' della sua provo a immaginare quanto devastante debba essere la perdita... e non ci riesco, perche' la mente si rifiuta semplicemente di accettare l'idea. Condoglianze.
Martedì 20 Marzo 2018, 08:28
Comprendo il dolore della madre, ma su Facebook esistono delle regole molto chiare per quanto riguarda il decesso degli utenti. Il motivo della cancellazione del profilo di una persona defunta e' legato al possibile rischio di furto di identita' e allo sfruttamento di immagine per mano di hacker.
Lunedì 19 Marzo 2018, 08:36
Ha chiuso per crisi... Ma evidentemente la crisi non le aveva impedito di mettere da parte dei bei soldini, dato che ha potuto ristrutturare un rustico con tutti gli annessi e connessi, assumere quattro persone e mettere in piedi una specie di circolo sociale dove per puro caso si vende qualche maglietta. Mah.
Venerdì 16 Marzo 2018, 10:43
Per chi non lo sa, esistono TRE gradi di giudizio, proprio perchè le vicende processuali vanno esaminate con la massima attenzione e sono possibili delle revisioni. E' assolutamente sbagliato spendere i soldi del risarcimento prima che l'iter processuale sia concluso! Il rischio e' che la seconda sentenza ribalti la prima e che, come in questo caso, il risarcimento venga revocato. L'Azienda sanitaria non ha colpe perche' ha acquistato le valvole difettose in assoluta buona fede, quindi non si capisce perche' debba risarcire danni di cui non ha responsabilita'. Dispiace per la famiglia, ma non doveva assolutamente spendere i soldi prima della fine della vicenda.
Venerdì 16 Marzo 2018, 10:05
Devo capire perche' e' intervenuto il Comune. Nel condominio dei miei genitori e' stata installata una rampa di accesso che porta dal marciapiede alle scale proprio perche' un inquilino ha ridotte capacita' motorie: le spese sono state sostenute dai condomini, mica dal Comune!
Venerdì 16 Marzo 2018, 10:03
Spiacente, ma quando si riceve un risarcimento in primo grado I SOLDI NON SI DEVONO SPENDERE perche' il secondo giudizio puo' ribaltare completamente la sentenza (come avvenuto in questo caso). La famiglia dell'uomo e' stata un po' troppo svelta a usare i soldi ricevuti e adesso deve restituirli perche' l'Azienda sanitaria non ha alcuna responsabilita'.
Giovedì 15 Marzo 2018, 11:11
Ma quanto imbecilli sono certi uomini? La cosa che fa piu' ridere e' che si sentono sempre in dovere di spiegare che se vanno a prostitute e' perche' "attraversano un momento difficile". AHAHAHAHAHAH!
Venerdì 9 Marzo 2018, 13:34
Che tristezza questo tizio... Non e' riuscito a tenere a bada la moglie allegra e se la prende con la Curia perche' non ferma il prete-rivale. Cosa non si fa per non finire in televisione!
Venerdì 9 Marzo 2018, 11:03
Omicidio a Venezia. IN realta' e' successo a venti chilometri di distanza.