ruzante

Commenti pubblicati:
Lunedì 16 Settembre 2019, 18:30
Le missioni occidentali di guerra finora sono servite a destabilizzare zone calde, a creare le basi per nuovi conflitti interni e quindi centinaia e centinaia di profughi da importare per creare quella società meticcia tanto cara ai globalisti. Vedasi per esempio l'assassinio di Gheddafi da parte dei francesi che ha destabilizzato la Libia.
Lunedì 16 Settembre 2019, 18:17
Questo turismo non porta soldi ai veneziani. I gitanti che arrivano la mattina dopo aver dormito a Mestre, o scendono dagli autobus turistici o dai lancioni sono una calamità. Sporcano e basta. Al massimo si fermano a comprare in nero da un bangla un cappellino, una mascherina o qualche altra carabattola cinese.
Lunedì 16 Settembre 2019, 18:10
Ogni santo giorno caro mio, ogni santo giorno. Venezia è invasa ogni mattina. Alle nove circa inizia ad arrivare la fiumana dei gitanti. Poi la sera un poco alla volta se ne vanno.
Lunedì 16 Settembre 2019, 14:25
La Lega ha mai voluto realmente la secessione del Nord, la devoluzione, tanto meno l'indipendenza del Veneto. Tutte parole, vacui proclami. Un partito italiano non può essere tale se va contro l'unità d'Italia. La Lega è sempre stato un partito federalista e tale rimane. Molti veneti han creduto che fosse un partito indipendentista solo perché Zaia parlava di indipendenza e sventolava la bandiera di San Marco.
Lunedì 16 Settembre 2019, 14:10
Non ci siamo indebitati. Ci hanno indebitati. Anzi lo Stato si è indebitato, non noi. L'Euro rappresenta un costo ed è una gogna. Come si fa a dar fiducia a chi ci vuole ridurre allo stremo per mangiarci in un boccone? La Grecia non ha insegnato niente? Siamo in guerra, una guerra che si combatte con le armi della finanza, ma è pur sempre una guerra.
Lunedì 16 Settembre 2019, 12:44
Mi chiedo che senso abbia che facciano tanta fatica a concederci un po' più di autonomia quando ormai lo stato italiano ha di fatto perso sia l'indipendenza che la sovranità. Siamo dalla fine della guerra un avamposto militare degli Stati Uniti, e qualsiasi decisione in materia di politica internazionale, ma anche nazionale, dipende da loro, non abbiamo più la sovranità monetaria e neppure la sovranità tout court, dal momento che non si muove foglia che l'Ue non voglia. Ma di quale stato faremmo parte noi veneti?
Lunedì 16 Settembre 2019, 10:21
Non capisco il purtroppo. Salvini fa paura non all'Europa ma all'Ue, espressione politica delle élite finanziarie e industriali globaliste e alla cosiddetta sinistra. Che non so come si possa cosiderare sinistra dato che obbedisce alle direttive dell'Ue. Una sinistra che anziché stare dalla parte del popolo sta dalla parte delle grandi multinazionali e dei magnati della finanza speculativa non so come faccia a considerarsi tale.
Lunedì 16 Settembre 2019, 10:05
Stiamo parlando di una marea di sbandati che le élite finanziarie e industriali stanno immettendo in Europa tramite l'Ue per far crollare il costo della manodopera e creare nuovi consumatori delle loro schifezze globali.
Lunedì 16 Settembre 2019, 08:11
E' esattamente a questo che l'Ue vuole arrivare con la tratta degli africani e degli asiatici. A importare manodopera a basso costo per far crollare i salari dei nostri lavoratori.
Lunedì 16 Settembre 2019, 07:58
Mi pare che a incentivare la prostituzione siano paradossalmente coloro che la condannano ma con la politica dei porti aperti e dell'accoglienza indiscriminata di fatto riempiono le strade di ragazze africane e dell'Est. Non mi risulta che la Lega abbia in programma di incentivare la prostituzione, quanto piuttosto di togliere le prostitute dalle strade e dai protettori e di far pagar loro le tasse, se vogliono continuare a fare quel mestiere.
Domenica 15 Settembre 2019, 21:08
Sarò eretico, ma credo che le prostitute- purché lo siano tassativamente per libera scelta e non costrette- potrebbero contribuire a salvare dei matrimoni, scaricando alla bisogna i bollori di uomini esuberanti, altrimenti alla mercé di donne altrettanto esuberanti- single o sposate con altri uomini. Insomma, voglio dire, l'uomo- e la donna, s'intende- non son fatti naturalmente per la monogamia. Questo lo dice la scienza. Perciò o si prende atto di questo e si gestisce intelligentemente o ci si rassegna a matrimoni finiti solo per non aver saputo contenere opportunamente pulsioni naturali.
Domenica 15 Settembre 2019, 16:45
Beato lei che è ottimista. Da quanto ho capito l'Unione Europea si sarebbe resa disponibile ad accogliere negli altri stati membri una quota dei profughi, non degli immigrati irregolari. Bella fatica!
Domenica 15 Settembre 2019, 15:00
L'Unione Europea, che ha voluto sia la caduta del precedente governo che la formazione dell'attuale, ora fa la generosa. Ha tutto l'interesse a far vedere che ora senza il pericoloso nonché disumano Salvini va tutto bene, che cala lo spread, che cala la disoccupazione, che il problema immigrazione è risolto in un battibaleno. C'è chi ci crede.
Domenica 15 Settembre 2019, 14:46
No so se abbia una posizione ben precisa. Bisogna poi capire cosa intende per Chiesa e religione. Ricordo che quand'ero bambino ogni tanto veniva a trovarci a casa un prete, una persona colta e anche di un certo rilievo nella curia veneziana, che ce l'aveva a morte col Vaticano. Questo per dire che persino un prete di periferia può non andar d'accordo con la Chiesa di Roma e i suoi ministri. E tuttavia recitare il rosario, leggere il breviario e dir messa. E non penso che tutti i preti siano d'accordo con la politica dei porti aperti e delle braccia spalancate. Non tutta la Chiesa è contaminata dalla politica. Quanto alle prostitute, mi pare che i maggiori importatori siano proprio coloro che a parole le condannano.
Domenica 15 Settembre 2019, 12:29
In altri tempi i militanti della Resistenza non avrebbero di certo potuto radunarsi. Sarebbero arrivati plotoni con mezzi blindati e mitragliatrici a disperdere la folla. E' già qualcosa che il popolo dei non allineati possa ritrovarsi ed esprimere la propria opinione politica senza spargimento di sangue. Ma questo è segno che siamo in democrazia? Non ne sarei del tutto sicuro. Forse è solo segno che chi detiene il potere oggi non indossa più divise militari ma abiti civili. Chi detiene il potere ha capito che altre armi, come quelle della finanza, possono essere ancor più micidiali per ridurre il popolo all'obbedienza.
Sabato 14 Settembre 2019, 19:00
Può darsi, però non come una volta, e non son di certo quelli a intasare Venezia. I turisti affezionati, colti, raffinati e danarosi son sempre di meno.
Sabato 14 Settembre 2019, 18:04
Solo questo è democrazia. Il fatto è che al giorno d'oggi i lupi sono travestiti. E' come nella favola di Cappuccetto Rosso. Cappuccetto Rosso -cioè noi, popolo giulivo- non ha capito che il lupo- l'Ue- si è mangiato nonna Europa e ora, usando come travestimento i suoi abiti- la democrazia- si appresta a mangiare anche noi che, caduti ingenuamente nella trappola, le portiamo vino e focaccia- cioè il frutto dei risparmi nostri e dei nostri vecchi-. Per fortuna c'è il cacciatore in giro- i populisti- e chissà che la nostra storia sia a lieto fine come la favola scritta dai fratelli Grimm. Che cioè il cacciatore riesca a estrarre dal pancione del lupo sia la nonna che Cappuccetto Rosso ancora vivi.
Sabato 14 Settembre 2019, 17:00
Ho guardato i marchingegni. Belli e utili in montagna ma per Venezia mi sembrano inadatti.
Sabato 14 Settembre 2019, 14:43
Alla ineccepibile risposta del Direttore vorrei aggiungere quanto ho sentito dire da un costituzionalista: che PD e M 5 Stelle sarebbero stati in pratica costretti ad accordarsi perché la legge prevede che nel caso di diverse soluzioni per dar vita a un governo, nella fattispecie elezioni anticipate o una nuova coalizione, l'Italia sarebbe tenuta a scegliere quella più gradita all'Unione Europea. La cosa non mi stupisce affatto perché tutti sappiamo che oltre ad averci privato della sovranità monetaria, senza la quale un paese non può dirsi del tutto sovrano, l'Ue mira a privare i paesi membri un poco per volta dell'intera sovranità. Salvini era visto dall'Ue come il fumo negli occhi e in barba alla volontà popolare ha fatto in modo di renderlo inoffensivo, benedicendo un governo di politici obbedienti. Ma prevedo che non durerà molto. A ottobre scadrà il mandato di Draghi e secondo me anche l'attuale governo. Conte è di gradimento per il momento ma Draghi lo sarà ancor più.
Sabato 14 Settembre 2019, 14:16
Questo dimostra che del personale qualificato con regolare licenza posizionato ai piedi dei ponti, per lo meno di quelli sul Canal Grande, disponibili a trasportare da una parte all'altra persone con difficoltà motorie o semplicemente anziani, trolley o carrelli della spesa, ci vorrebbe proprio. Delle braccia forti sarebbero ben più efficaci di scivoli, ovovie e altre inutili e costose diavolerie.
Sabato 14 Settembre 2019, 11:27
Venezia non rischia di soffocare per eccesso di turisti, soffoca per eccesso di turisti. Che poi definirli turisti codesti gitanti giornalieri è un eufemismo. Dormono a Mestre oppure arrivano in autobus o lancioni, e invadono per qualche ora la città. Qualche spicciolo lo spendono forse per un ricordino cinese acquistato in nero da un bangla, per il resto sporcano e basta, e rendono la vita impossibile ai veneziani e ai turisti, quelli veri che amano Venezia e dormono a Venezia, che sono sempre di meno, perché di Venezia, delle sue atmosfere incantate, dei suoi silenzi, delle sue gallerie d'arte, dei suoi bei negozi, non rimane più nulla.
Venerdì 13 Settembre 2019, 21:00
A binariciuto.
Venerdì 13 Settembre 2019, 20:50
Infatti. Sono in troppi! Devono imparare a usare gli anticoncezionali come noi.
Venerdì 13 Settembre 2019, 20:47
D'accordo, però nessun ponte a Venezia venne costruito con scivoli per carrozzine e bagagli. E non è che gli antichi costruttori della Serenissima fossero degli incapaci, anzi sapevano costruire molto meglio di oggi. I ponti si possono attraversare con carrozzine e bagagli anche e meglio senza scivoli. Certo che uno che ha seri problemi motori non può pretendere di andare ovunque, soprattutto se è da solo. Sfido chiunque in carrozzina a percorrere da solo strade in paesi di montagna o comunque con forti salite e discese, anche se prive di gradini. Parlo con cognizione di causa perché mi è capitato purtroppo di usare la carrozzina per un certo tempo. Senza accompagnatore si va poco lontano. Ovunque, non solo a Venezia. Ciò non toglie che il ponte di Calatrava sia stato progettato e costruito senza senso pratico. Non ci voleva un genio per rendersi conto che dei gradini di vetro in un ambiente umido come quello di Venezia sarebbero risultati scivolosi. E questo è solo uno dei nei del progetto.
Venerdì 13 Settembre 2019, 16:00
Ecco bravo. Ma perché nominare solo Brugnaro e Zaia? Avrebbero potuto pensarci pure i loro predecessori. Un bel traghetto di gondole avrebbe potuto evitare di buttar via un sacco di soldi sia per il ponte di Calatrava che per l'ovovia. E dei trasportatori con regolare licenza per portare da una parte all'altra dei ponti sia le merci, inclusi i carrelli della spesa dei poveri residenti, che le persone con difficoltà motorie, sarebbero un toccasana.
Venerdì 13 Settembre 2019, 15:14
Debbo dire che all'inizio il M 5 Stelle mi aveva dato l'impressione di essere una sorta di ufficio di collocamento per aspiranti politici. Poi ne ho apprezzato la potenziale forza dirompente che avrebbe addirittura potuto cambiar faccia alla politica italiana e persino all'Ue. Infine ho constatato, come mi è capitato spesso nella vita, che è la prima impressione quella che conta.
Venerdì 13 Settembre 2019, 13:24
Un conto è la barella o la sedia con le quali gli infermieri trasportano il malato dall'abitazione all'ambulanza, altro conto è il carretto con il quale il portabagagli è autorizzato al trasporto solo di bagagli. Ciò non toglie che, se fosse autorizzato, per una persona con difficoltà motorie potrebbe pure rappresentare un valido sistema per attraversare un ponte. Perché no? Come dicevo prima, sono ben altre le brutture che hanno stravolto Venezia, trasformandola da città per raffinati conoscitori e amanti dell'arte in un caotico mercato di carabattole per gitanti.
Venerdì 13 Settembre 2019, 09:14
Apprezzo la chiarezza della risposta del Direttore alla quale c'è ben poco da aggiungere. Aggiungo solo che mi è capitato di ascoltare il discorso di un costituzionalista, il quale in buona sostanza asseriva che dopo Monti non siamo più liberi, dal punto di vista giuridico, di far di testa nostra ma, in caso di crisi di governo, il capo dello Stato deve sempre optare, applicando la Costituzione, per la soluzione più gradita all'Unione Europea. Insomma, Mattarella non avrebbe avuto altra scelta che convincere PD e 5 Stelle, obtorto collo, a unirsi, perché così voleva l'Ue, ostile alla Lega e a Salvini, dipinto artatamente come un aspirante dittatore. Che poi la Lega sia il partito di maggioranza poco importa. Non spetta infatti al popolo bue decidere ma alle élite globaliste finanziarie-industriali, secondo la logica mercantilistica neo liberista. Alla faccia sia del popolo sovrano che della sovranità dello Stato.
Venerdì 13 Settembre 2019, 07:51
Pur sempre meglio dell'assurda ovovia, costata un occhio della testa e mai entrata in funzione. E' tuttavia vero che non solo la zona Stazione ma tutta la città sta diventando sempre più simile a Dacca. Grazie alle istituzioni che ai bengalesi permettono tutto, come se fossero i padroni della città. A loro tutto è concesso. Ogni volta che esco di casa e passo disgustato davanti alle loro botteghe di souvenir, l'una eguale all'altra, una dopo l'altra, tutte con espositori pieni di occhiali, cappelli, ventagli, mascherine, stemmini, bandierine... e scatoloni pieni di tutte le cineserie possibili e immaginabili buttate alla rinfusa sulla pubblica via, mi chiedo che santi abbiano in paradiso.